mostra aiuto
Accedi o registrati
Eventi

F1: Gilles Villeneuve, la mostra a Milano a 35 anni dalla scomparsa

-

"Wow, Gilles!", allo Spazio Oberdan di Milano dal 21 aprile al 16 luglio, ripercorre la carriera del leggendario Gilles Villeneuve a 35 anni dalla tragica scomparsa

F1: Gilles Villeneuve, la mostra a Milano a 35 anni dalla scomparsa

L'8 maggio prossimo ricorre il trentacinquesimo anniversario della tragica scomparsa di Gilles Villeneuve, morto a 32 anni in seguito ad un gravissimo incidente occorsogli a Zolder. La mostra fotografica "Wow, Gilles!", in programma dal 21 aprile al 16 luglio allo Spazio Oberdan di Milano (zona Porta Venezia; biglietti 11/9 euro), ripercorre la carriera di uno degli alfieri più iconici della storia della Formula 1, in grado di conquistare il cuore degli appassionati grazie alla sua coraggiosa e spettacolare condotta di guida, che lo ha reso protagonista di alcuni duelli entrati nella leggenda, tra cui quello con René Arnoux a Digione nel 1979.

Le immagini, scattate dallo storico fotografo della F1, Ercole Colombo, sono accompagnate da testi a firma di Giorgio Terruzzi, che ripercorrono la breve, ma memorabile avventura di Villeneuve nella massima categoria, durata dal 1977 fino al 1982, anno del drammatico incidente in cui perse la vita. Il Museo Villeneuve, di Berthierville, in Canada, ha contribuito alla mostra con diverse foto. C'è spazio, poi, anche per dei memorabilia della carriera del pilota, tra cui il motore della Ferrari 126CK Turbo con cui disputò la stagione 1981.

Il racconto comincia dal 1950, anno della nascita di Gilles; la passione per i motori si fa sentire sin dalla giovinezza per Villeneuve, protagonista di gare clandestine al volante della vettura del padre. Le sue doti da pilota gli permettono di esordire sulle monoposto nel 1973, correndo in Formula Ford, Formula Atlantic e Formula 2 prima dell'esordio nella massima categoria nel Gran Premio di Gran Bretagna del 1977, su McLaren M23.

Quell'anno, il fatidico incontro con Enzo Ferrari: il Drake, in rotta con Niki Lauda, gli offre un sedile. È l'inizio di un sodalizio entrato nella leggenda, che porterà Villeneuve a vincere sei Gran Premi. La tragedia, però, è in agguato. Dopo un inizio di stagione difficile, in cui subisce l'onta del sorpasso di Didier Pironi all'ultimo giro ad Imola, Villeneuve perde la vita a Zolder, catapultato fuori dall'abitacolo della sua 126C2. 

La mostra - organizzata da ViDi, con il patrocinio di ACI Milano - si conclude con l'eredità di Villeneuve, rappresenata dal figlio Jacques, poco più di un bambino quando il padre scomparve. L'erede di Gilles è riuscito nell'assalto che il padre non aveva portato a termine, vincendo il titolo mondiale di Formula 1 nel 1997, dopo essersi imposto nella 500 Miglia di Indianapolis, nel 1995. Jacques è tuttora l'unico pilota canadese ad aver vinto un campionato in F1. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento