mostra aiuto
Accedi o registrati
GP Brasile 2017

F1, GP Brasile 2017: la nostra analisi [Video]

-

Analizziamo il Gran Premio del Brasile, penultimo appuntamento del mondiale 2017 di Formula 1, con il nostro inviato F1, Paolo Ciccarone

Ad Interlagos Sebastian Vettel ha regalato alla Ferrari la prima vittoria dal Gran Premio d'Ungheria: il pilota tedesco, scattato dalla prima fila accanto a Valtteri Bottas, ha bruciato allo start il poleman, prendendosi la testa della corsa e mantenendola fino alla bandiera a scacchi. Una volta perso il mondiale, Vettel sembra aver paradossalmente ritrovato la sicurezza perduta, mostrando una tenuta psicologica invidiabile nel corso del weekend, nonostante abbia visto sfumare la partenza al palo per soli 38 millesimi.

Non si può dire lo stesso di Lewis Hamilton, il cui calo di tensione dopo la conquista del mondiale si è reso evidente durante le qualifiche. Il pilota della Mercedes è finito a muro in curva 6 durante la Q1, confinandosi così in fondo allo schieramento. Scattato dalla pitlane dopo la sostituzione del propulsore sulla sua W08, Hamilton è stato protagonista di una grande rimonta, arrivando ai piedi del podio. Anche se risalire la china a centro classifica con una vettura prestazionale come la sua è abbastanza agevole, Hamilton in terra carioca ha firmato una delle sue gare migliori dell'anno.

Non si può dire lo stesso del suo compagno di squadra, Valtteri Bottas. Il finlandese aveva cominciato con il piede giusto il weekend, mostrandosi vicino ad Hamilton sul giro secco. All'ottima prestazione in qualifica che gli è valsa la pole position ha fatto seguito una gara non all'altezza di quanto seminato. Bottas ha optato per un approccio soft alla partenza, senza ostacolare Vettel: da lì in poi il pilota della Mercedes non è riuscito ad insidiare il tedesco della Ferrari, ed ha concluso la gara in seconda posizione.

A completare la giornata positiva della Rossa ha pensato Kimi Raikkonen: è stato proprio il finlandese a completare il podio, davanti a Lewis Hamilton. Menzione d'onore per l'idolo di casa, Felipe Massa: il paulista, fresco dell'annuncio del ritiro a fine stagione, ha salutato il pubblico di casa con una prova convincente, che lo ha visto avere la meglio sull'ex compagno di squadra, Fernando Alonso, per la settima posizione. A fare i complimenti a Massa in un tenerissimo team radio a fine gara è stato suo figlio Felipinho, che, in un inglese invidiabile per i suoi otto anni, ha detto di essere orgoglioso del papà.

Chi sono i promossi e i bocciati del Gran Premio del Brasile? Parliamo di questo e di molto altro con con il nostro inviato F1, Paolo Ciccarone, nella nuova puntata di DopoGP F1.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento