mostra aiuto
Accedi o registrati
Formula 1

Formula 1, ecco la Ferrari SF16-H 2016!

-

Ferrari ha tolto i veli alla monoposto SF16-H che gareggerà nel Mondiale 2016 di Formula 1. Diverse le novità rispetto alla monoposto precedente, andiamo a vedere quali nel dettaglio

Ecco la nuova Ferrari che parteciperà al Mondiale 2016 di Formula 1. Si chiama SF16-H e sarà affidata a Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen per provare ad interrompere il dominio della Mercedes di Lewis Hamilton.

Tante le novità dell'auto, a cominciare dal colore. Se da un lato il rosso, com'è logico che sia, mantiene le proporzioni dominanti, da un lato torna prepotentemente il bianco, com'era già trapelato nei giorni scorsi. Il ricordo arriva inesorabile alla 312T che portò alla vittoria Niki Lauda nel 1975.

Il frontale presenta un'importante novità estetica e funzionale: il musetto è stato accorciato rispetto al 2015, ed ora è in linea con quanto visto sulla Williams.

Nella denominazione, questa monoposto perde la lettera T che aveva caratterizzato la scorsa vettura, la quale viene tuttavia sostituita dalla lettera H, a simboleggiare la natura ibrida – hybrid, in inglese – che caratterizza la natura di questa Rossa.

Si possono ricondurre a cinque le aree principali oggetto di intervento di James Allison, Simone Resta e Mattia Binotto, gli ingegneri al vertice del progetto 667: avantreno, sospensione anteriore, radiatore, power unit e retrotreno.

Il cambiamento principale sotto il profilo tecnico, come vi avevamo già anticipato, riguarda lo schema della sospensione anteriore: si dice addio al pull-rod per abbracciare il push-rod, schema grazie al quale è possibile alzare il musetto ed incanalare al meglio i flussi d'aria nel fondo della vettura. Le pance sono state riviste per ospitare radiatori dal nuovo profilo

La power unit rappresenta un punto di rottura rispetto al passato: secondo Binotto,vertice tra i motoristi, si tratta del vero primo step evolutivo dall'introduzione di questo schema nel 2014. Gli ingombri sono stati ridotti, ottimizzando la dinamica dei flussi aerodinamici al retrotreno.

Sembrano agguerriti i piloti. Da un lato, Sebastian Vettel si lancia in proclami di un certo livello: «Abbiamo migliorato in tantissimi settori da quando sono arrivato. Ora ci aspetta una stagione grandiosa. L'auto è bellissima, è frutto del duro lavoro di tutti, partito tempo fa, e che sta ancora proseguendo. Non vedo l'ora di entrare in pista, sarà un grande inizio.»

Kimi Raikkonen, invece, non è come da tradizione di molte parole, ma anche lui ci tiene a far sentire la voce dell'ultimo Campione del Mondo di Maranello. «Io sono sempre quello del 2007. Voglio fare un grande lavoro e posizionarmi bene in campionato. Con Seb e la squadra c'è grande feeling.»

Ora non resta che aspettare lunedì 22 per l'inizio dei test di Barcellona.

  • nautilus24

    La Ferrari l'anno scorso ha vinto tre Gran Premi di F1 Sebastian Vettel per mè e il miglior pilota di F1,gli dò fiducia perche la Ferrari e sì molto migliorata secondo mè,siccome quello che conta di più e il Pilota,mè l'ha suggerito la Signora Luraghi ( Alfa Romeo )mentre le fotografavo dei vasi Etruschi,quindi è quello che conta in una macchina di F1,ne sono convinto pure io basti pensare a Nuvolari,che uso una chiave inglese al posto del volante rotto,manovrava tramite bullone mozzo del volante,tramite un chiave inglese e vinse:
Inserisci il tuo commento