Dizionario: lettera A

 

  • Aggiungi a MyAuto
  • Invia a un amico
  • Stampa

 

ABS: Acronimo di Antilock Braking System. E' un sistema elettronico che impedisce il bloccaggio della ruota in frenata.

ABBAGLIANTI: Sistema di illuminazione proiettante un fascio luminoso non schermato. Possono essere utilizzati nei casi previsti dall'art. 153 del Codice della Strada.

ACCELERATORE A CERCHIELLO: Tipologia di acceleratore creata per portatori di handicap. L'acceleratore viene posto dietro al volante ed attivato quindi con le mani anziché, come di consueto, coi piedi. Solitamente è abbinato a vetture con cambio automatico.

ACCELERAZIONE LATERALE: Valore della forza gravitazionale laterale espressa in g, che un veicolo può arrivare a sopportare in fase di curva. Detto valore è dato dal rapporto tra la velocità media elevata al quadrato ed il raggio di curvatura.

ACCENSIONE: L'accensione o sistema d'accensione che dir si voglia, è un componente fondamentale per i motori endotermici ad accensione comandata e serve per vincolare il momento dello scoccare della scintilla, determinando così la fasatura d'accensione.

ACCOPPIAMENTO SCANALATO: Tipologia di accoppiamento utilizzata per collegare in maniera solidale elemento condotto ed elemento conduttore. Generalmente viene impiegato per il cambio.

ACQUAPLANING: Fenomeno che si genera quando il fondo stradale è bagnato e gli pneumatici non hanno più un contatto diretto con l'asfalto.

ADDITIVO DEL COMBUSTIBILE: Viene utilizzato al fine di migliorare le caratteristiche dei combustibili. Puliscono l'impianto di alimentazione e aumentano il numero di cetani ed ottani.

ADERENZA: Capacità dello pneumatico (in particolar modo del suo battistrada) di rimanere a contatto con il manto stradale.

AERODINAMICA: I veicoli si muovono all'interno dell'aria, l'attrito generato al contatto con essa ne aumenta la resistenza all'avanzamento. Pertanto quanto minore risulta essere l'attrito creato con l'aria più il veicolo sarà aerodinamico. L'aerodinamica esprime quindi come e quanto bene un veicolo si muove in un flusso d'aria.

AIRBAG: E' sacco realizzato in nylon, disposto solitamente sul volante della vettura, atto a proteggere i passeggeri in caso di urto. Ripieno di azoto, tale sacco si apre in 30-50 millesimi di secondo, per richiudersi in 120-150 millesimi di secondo.

ALATURA: “Alette” presenti sui cilindri dei motori raffreddati ad aria al fine di raffreddare il motore.

ALBERO A CAMME: Trasmette il movimento alle valvole tramite eccentrici, aste e bilancieri.

ALBERO AUSILIARIO DI EQUILIBRATURA: E' un albero adibito ad abbattere le vibrazioni del motore.

ALBERO A GOMITI: Definito anche albero motore, trasmette il movimento dei pistoni al volano, trasformando un moto alternato in moto rotatorio.

ALBERO DELLO STERZO (PIANTONE): Unisce il volante alla scatola guida del veicolo.

ALBERO DI TRASMISSIONE: Nelle auto con motore anteriore, ma con trazione posteriore, trasmette il movimento dall'uscita del cambio sino al differenziale posteriore.

ALBERO PRIMARIO: E' una parte del cambio ove vengono apposti i manicotti di sincronizzazione e gli ingranaggi della folle. Detti ingranaggi dell'albero primario sono in presa con gli ingranaggi dell'albero secondario, al fine di far pervenire al differenziale il movimento.

ALESAGGIO: Diametro interno del cilindro. Generalmente espresso in mm.

ALETTONE: Sono elementi atti ad aumentare la forza aerodinamica che “schiaccia” la vettura verso terra (downforce), permettendo alla vettura di avere maggiore stabilità.

ALTERNATORE: E' un sistema atto a trasformare l'energia meccanica in elettrica.

ALZATA: Distanza intercorrente tra la sede della valvola, e la valvola stessa quando questa si muove permettendo l'ingresso della miscela aria – carburante nel cilindro.

AMMORTIZZATORE: Sono dei sistemi atti ad assorbire le imperfezioni della superficie stradale.

AMMORTIZZATORE A CONTROLLO ELETTRONICO: Tipologia di sospensione atta a modificare la propria taratura elettronicamente, grazie ai dati trasmessi dalla centralina elettronica, la quale si basa a sua volta sui dati trasmessi da vari sensori.

ANELLO: Elemento di forma circolare, può essere metallico o di gomma. Servono per ridurre gli attriti tra parti a contatto.

ANGOLO DI COMBUSTIONE: Rotazione del motore, espressa in gradi, nel corso della fase di scoppio.

ANGOLO DI DERIVA: Angolo che si viene a creare tra la reale traiettoria effettuata dal veicolo e l'asse longitudinale parallelo alla direzione delle ruote.

ANGOLO DI INCIDENZA: Insieme all'angolo di inclinazione, è un angolo peculiare delle ruote anteriori. E' l'angolo formato dall'intersecazione dell'asse di inclinazione delle ruote, e l'asse attraversante il loro perno.

ANGOLO DI INCROCIO DELLE VALVOLE: Si verifica quando le valvole di aspirazione escarico rimangono aperte contemporaneamente, durante l'intervallo che l'albero motore incontra nel corso della sua rotazione. Più questo angolo è elevato, più il propulsore è performante.

ANTICIPO DI ACCENSIONE: Distanza intercorrente tra il PMS (Punto Morto Superiore) e il punto in cui la scintilla generata dalla candela si verifica.

ANTIPATTINAMENTO: Sistemi elettronici che consentono di tagliare la potenza trasmessa alle ruote in caso di scarsa aderenza, ottenendo una trazione ottimale garantendo così la gestibilità del veicolo.

A.P.I.: Acronimo di American Petroleum Institute, generalmente presente sui contenitori olio motore, con lettere indicanti la qualità del lubrificante. Per i diesel il massimo standard qualitativo è CE, mentre per i benzina SG.

ASPIRAZIONE: Prima di quattro fasi del funzionamento del motore a 4 tempi. Inizia con l'apertura della valvola di aspirazone, mentre il pistone scende dal PMS al PMI, andando così a creare una depressione atta a far affluire all'interno del cilindro la miscela aria – combustibile.

ASSE: A differenza dell'albero, non trasmette momenti torcenti.

ASTA: Componente meccanica utilizzata in svariati elementi del veicolo.

ATTRITO: Forza generata dal diretto contatto tra due parti, la cui entità è direttamente proporzionale a rugosità e superficie dei materiali in oggetto.

AUTOACCENSIONE: Quando il veicolo si accende automaticamente senza che il conducente abbia messo in moto la vettura. Capita quando la combustione interna al cilindro avviene prima della produzione di una scintilla da parte degli elettrodi della candela. Può essere causata dalla presenza di particelle calde.

AUTOBLOCCANTE: Indica alcune tipologie di differenziale. Fa si che durante una perdita d'aderenza una ruota non giri a vuoto mentre quella opposta sta girando normalmente.



14/07/2011

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ricerca articoli
 
Ricerca Concessionarie:

Ultime notizie da Moto.it Leggi tutte le notizie di moto
  • Vespa Club Italia ed FMI rinnovano la convenzione

    Prosegue anche per il 2015 l’accordo tra il Vespa Club Italia e la FMI che nel 2014 ha portato alla Federmoto una crescita numerica importante, confermata dai 78 Moto Club e 5546 tesserati

  • Aprilia AF1 50

    In collaborazione con gli amici di 125stradali.com vi presentiamo una serie di monografie dedicate alle moto stradali degli anni 80 e 90. Dopo la Malaguti RST 50, questa volta tocca all'Aprilia AF1 50

 
ATTENZIONE