controlli periodici

Manutenzione: il liquido di raffreddamento

 

Come controllare il livello del liquido di raffreddamento, cosa fare in caso di rabbocco

  • Aggiungi a MyAuto
  • Invia a un amico
  • Stampa


Per effettuare il controllo del livello del liquido di raffreddamento è necessario verificare il livello del liquido all’interno del serbatoio di espansione. La quantità di liquido, a motore freddo e con veicolo posto su piano orizzontale, deve collimare con quello indicato dalla tacca segnalata sulla vaschetta di espansione.

Nel caso in cui sia necessario un rabbocco, è suggeribile utilizzare una miscela specifica per il raffreddamento (in vendita anche presso la grande distribuzione) o dell’acqua non distillata nel caso in cui le temperature esterne non raggiungano valori sotto lo zero.

Si consiglia di aprire il tappo della vaschetta di espansione per il rabbocco solamente quando il propulsore è freddo (quindi alcuni minuti dopo lo spegnimento) in quanto i vapori in pressione potrebbero causare ustioni. In ogni caso è consigliabile interporre qualcosa tra la mano ed il tappo stesso, ruotando quest'ultimo parzialmente passando solo in un secondo momento alla rimozione.

Si consiglia di sottoporre a controllo da parte di personale qualificato il liquido di raffreddamento ogni biennio,in quanto qualora dovesse risultare vecchio od eccessivamente diluito non garantirebbe le funzioni anticongelamento ed anticorrosive per le quali viene utilizzato, ad ogni modo la sostituzione è generalmente prevista ogni 4 anni.



12/07/2011

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlate per argomento:
Ricerca articoli
 
Ricerca Concessionarie:

Ultime notizie da Moto.it Leggi tutte le notizie di moto
  • Planet Explorer 5 Marocco: ottava puntata

    Stanchi ma felici perché oggi concludiamo quello che sicuramente è stato un viaggio meraviglioso sotto ogni punto di vista, ma anche un massacro totale sotto il piano psico-fisico per riuscire a tenere il ritmo del live-tour

  • Revisione moto: sarà videosorvegliata dal 2015

    Dal primo gennaio 2015 entrerà in vigore la videosorveglianza delle revisioni moto e auto in tutti i centri autorizzati. L'obiettivo è quello di garantire una maggiore sicurezza dei dati e uno stop alle frodi

 
ATTENZIONE