mostra aiuto
Accedi o registrati

Listino Audi

1.252 allestimenti
preparazione filtri ricerca...
  • Audi A1
    Audi A1
    Audi A1
    56 versioni
    da 17.850 € a 28.400 €
  • Audi A1 Sportback
    Audi A1 Sportback
    Audi A1 Sportback
    56 versioni
    da 18.600 € a 29.150 €
  • Audi Q3
    Audi Q3
    Audi Q3
    60 versioni
    da 30.200 € a 63.200 €
  • Audi A4 Avant
    Audi A4 Avant
    Audi A4 Avant
    100 versioni
    da 34.000 € a 55.170 €
  • Audi A4 allroad
    Audi A4 allroad
    Audi A4 allroad
    12 versioni
    da 47.650 € a 57.680 €
  • Audi Q5
    Audi Q5
    Audi Q5
    36 versioni
    da 39.750 € a 59.740 €
  • Audi Q7
    Audi Q7
    Audi Q7
    12 versioni
    da 61.850 € a 88.680 €
  • Audi A6
    Audi A6
    Audi A6
    40 versioni
    da 44.050 € a 75.430 €
  • Audi A6 Avant
    Audi A6 Avant
    Audi A6 Avant
    40 versioni
    da 46.450 € a 77.830 €
  • Audi A3
    Audi A3
    Audi A3
    110 versioni
    da 22.640 € a 38.770 €
  • Audi A3 Sportback
    Audi A3 Sportback
    Audi A3 Sportback
    129 versioni
    da 23.490 € a 40.500 €
  • Audi A3 Cabrio
    Audi A3 Cabrio
    Audi A3 Cabrio
    51 versioni
    da 33.150 € a 46.150 €
Audi
  • VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A. Viale G.R. Gumpert, 1
    37137 Verona (VR) - Italia
    800 283 454 63   http://www.audi.it
Audi
L’oggi apprezzato marchio tedesco con sede a Ingolstadt, dal 1964 parte del gruppo VW, fonda le proprie origini in Sassonia, dove nel 1909 nacque la August Horch Automobilwerke GmbH, in breve denominata Audi per questioni legali inerenti il passato dell’omonimo e innovativo fondatore, il cui cognome venne d’ispirazione per una traduzione latina che diede origine alla Audi-Werke. Le vetture volute e ideate da Horch si distinguono da subito per la buona qualità e sono apprezzate non solo in Germania, prendendo anche parte a delle gare. La denominazione delle origini era secondo lettere, proprio come oggi. Guerre, inflazione e crisi finanziaria globale, portarono ad alcuni insuccessi e vicende societarie per cui il marchio Audi passò di mano, con poca fortuna, arrivando nel 1932 all’integrazione nella Auto Union (insieme a DKW, Wanderer e la stessa originaria Horch) relegato però a un ruolo secondario. Solo dopo vari decenni di buio per Audi e per Auto Union stessa, complice anche la guerra, grazie alla Volkswagen viene resuscitato il nome in ottica di grande produzione, pensandolo per modelli di fascia medio alta (a denominazione però numerica) che debuttano con minimo successo negli anni Settanta, fino alla svolta positiva degli Ottanta. Sotto la guida di Piech: la gamma Audi si appropria del simbolo a quattro anelli un tempo di Auto Union (1985) e sposa la trazione integrale, denominata Quattro, portandola anche nelle gare rally. Il crescendo di successo commerciale in tutta Europa e non solo, permette di essere gradualmente sempre più protagonisti nella fascia premium di mercato, con l’uso di materiali leggeri (alluminio in primis) e di tener alto il blasone del marchio nelle competizioni sportive (con vittorie in DTM e poi WEC, inclusa la 24 Ore di Le Mans). La produzione Audi attuale, a denominazione secondo lettera più numero crescente, copre tutti i segmenti di mercato, dalle compatte alle supersportive, passando per i SUV e include soluzioni innovative come la propulsione ibrida, ma soprattutto Audi è riferimento in seno al gruppo VW facendo debuttare sistemi e dotazioni poi diffuse alle vetture degli altri marchi nel gruppo. Dal 2012 Audi è anche proprietaria della maggioranza di Ducati, entrando così indirettamente ai vertici del mondo motociclistico, in cui già nel secolo scorso aveva provato a muovere alcuni passi autonomamente.

Nuovo: Audi

Vedi tutti
Indietro Avanti

Usato: Audi

Vedi tutti
Indietro Avanti

Ultime prove e news su: Audi