record di vendite

2013 anno di crisi? Per molti brand è stato record di vendite 

Il 2013 è stato l'anno dei record per molti costruttori automobilistici. Da BMW a Porsche, passando per Mercedes-Benz e Jaguar Land Rover

Tutto su: Aziende

  • Aggiungi a MyAuto
  • Invia a un amico
  • Stampa
gruppo volkswagen

Per stessa ammissione di Sergio Marchionne, non sarà il 2014 l'anno della ripresa del settore dell'auto. Dopo numerosi record negativi fatti registrare nel corso degli ultimi anni, sembra infatti che manchi ancora un po' per superare la crisi economica globale, e nella fattispecie, quella che riguarda il settore delle quattro ruote.

Ma non per tutti i costruttori è così. Per molte Case automobilistiche infatti, il 2013 è stato l'anno dei record. Da BMW a Porsche, passando per Mercedes-Benz e Jaguar Land Rover fino ad arrivare ai marchi che anche senza aver fatto registrare il record di vendite assoluto hanno chiuso l'anno appena passato con il segno +.

BMW: Il Gruppo BMW ha fatto segnare nel 2013 un record assoluto nella storia della società. Un totale di 1.963.798 vetture marchiate BMW, Mini e Rolls-Royce sono state consegnate in tutto il mondo, facendo così segnare un incremento del 6,4% rispetto al 2012 (1.845.186 esemplari consegnati).

Jaguar Land Rover: Il Gruppo britannico, di proprietà dell'indiana Tata Motors, ha infatti chiuso il 2013 con 425.000 vetture commercializzate in tutto il mondo, facendo così segnare un incremento pari ad un quinto. Il volume delle vendite di Jaguar è aumentato del 42% e le sue auto di lusso sono state acquistate soprattutto negli Stati Uniti, in India e in Germania.

Il marchio Land Rover invece ha venduto 350.000 veicoli nel mondo lo scorso anno, ovvero l'80% del totale delle vendite di Jaguar Land Rover. Per far fronte alla domanda Jaguar Land Rover sta assumendo quasi altre 2.000 persone per gli impianti sul territorio britannico, dove il totale arriverà così a 26.000 dipendenti.

Mercedes-Benz: Con 1.461.680 vetture vendute nel 2013, Mercedes-Benz ha consegnato ai propri clienti più automobili che mai. Zetsche, CEO di Daimler ha infatti precisato che le vendite del 2013 hanno superato di oltre il dieci per cento quelle del 2012 grazie ad una strategia di crescita che si sta dimostrando efficace.

Il Gruppo Volkswagen

Gruppo Volkswagen: Nel 2013 il Gruppo Volkswagen ha riportato ancora un forte aumento nelle vendite mondiali, superando il record stabilito l’anno precedente. Escludendo i marchi MAN e Scania, il Gruppo Volkswagen nel 2013 ha venduto 9,5 milioni di veicoli (2012: 9,1; +4,8%).

Nel 2013 il Gruppo Volkswagen ha riportato ancora un forte aumento nelle vendite mondiali, superando il record stabilito l’anno precedente. Escludendo i marchi MAN e Scania, il Gruppo Volkswagen nel 2013 ha venduto 9,5 milioni di veicoli (2012: 9,1; +4,8%)


Volkswagen: La Casa di Wolfsburg ha venduto 5,93 (5,74; +3,4%) milioni di vetture nel mondo durante l’intero anno. Il costruttore tedesco è cresciuto bene nella regione Asia-Pacifico, consegnando oltre 2,73 milioni di vetture (2,37; +15%). 1,64 milioni (1,70; -3,7%) sono le vetture consegnate in Europa, dove le condizioni di mercato sono rimaste difficili; di tali, 560.100 unità (586.100; -4,4%) sono state vendute in Germania.

Audi: nel 2013 la Casa dei Quattro Anelli ha venduto in tutto il mondo 1,58 milioni di vetture (1,46; +8,3%). Il costruttore di Ingolstadt si è sviluppato particolarmente bene nella regione Asia-Pacifico, dove i clienti sono stati 579.100 (478.900; +20,9%). Audi ha distribuito 190.300 (168.800) unità nella regione del Nord America, segnando un aumento del 12,7%.

Porsche: La Casa di Zuffenhausen ha chiuso il 2013 consegnando, per la prima volta nella sua storia, ben 162.000 veicoli a clienti di tutto il mondo, facendo così segnare un incremento del 15% rispetto a quanto fatto registrare nel 2012.

Lamborghini: Nel 2013, l'anno del 50° anniversario dalla fondazione dell'Azienda, Automobili Lamborghini ha fatto segnare il record di vendite dei modelli V12 della sua storia, con 1.001 Aventador nelle due varianti Coupé e Roadster consegnate ai clienti.

L'aumento è stato del 9%, dato che nel 2012 erano state vendute 922 Aventador. Gli ordini ricevuti coprono già la produzione dei prossimi 12 mesi, e questo a distanza di due anni e mezzo dall'introduzione sul mercato.

Skoda: Il brand ceco del Gruppo ha venduto un totale di 920.800 vetture (939.200; -2%) nel 2013. Il marchio ha aumentato le vendite in Europa occidentale (Germania esclusa), dove ha consegnato 233.200 unità (225.900; +3,2%). L’azienda ha distribuito in Europa centrale e orientale 251.800 vetture (261.100; -3,5%).

Seat: La Casa di Martorell ha venduto 355.000 (321.000) vetture in tutto il mondo, con un aumento del 10,6%. Il marchio spagnolo ha tratto beneficio da un ottimo risultato ottenuto in Germania, dove le consegne sono aumentate del 20,3%, raggiungendo 76.600 unità (63.700), così come nel Regno Unito, dove ha venduto 45.700 vetture (39.000; +17%).

Volkswagen Veicoli Commerciali: Lo scorso anno ha distribuito 551.900 veicoli (550.200;+0,3%), dei quali 159.400 (161.200; -1,1%) sono stati consegnati in Europa Occidentale (Germania esclusa). Le vendite sono aumentate dell’8,3% nell’America del Sud, attestandosi a 160.400 unità (148.100). 



14/01/2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sono stati inseriti 0 COMMENTI. Commenta »

     
    Ricerca articoli
     
    Ricerca Concessionarie:

    Ultime notizie da Moto.it Leggi tutte le notizie di moto
    • Nuova Honda Africa Twin CRF1000?

      Ai lettori più attenti non era certo sfuggita la nostra anticipazione del 9 gennaio sulla futura Africa Twin, che avrebbe ripreso la linea della CRF 450 Rally 2013. Ora anche l'autorevole quindicinale tedesco Motorrad conferma il nostro pensiero

    • Gilbert e Orridge, Monster: Non siamo solo sponsor. Ci spiace sporcarci le mani ai box

      Abbiamo avuto la possibilità di parlare con i responsabili motorsport di Monster Energy James Gilbert, 4 Wheel Motorsport Manager e Lindsay Orridge, Motorsport Communication Manager. Il motorsport come tramite privilegiato

     
    ATTENZIONE