mostra aiuto
Accedi o registrati
epoca

Aci e Registro Italiano Alfa Romeo diventano partner

-

I due Club uniscono le forze per la salvaguardia del patrimonio storico

Aci e Registro Italiano Alfa Romeo diventano partner

ACI Storico e RIAR - Registro Italiano Alfa Romeo hanno siglato un accordo al fine di promuovere l'intero settore dell'auto d'epoca e offrire i migliori servizi ai soci dei rispettivi Club, rendendo così più agevoli ed accessibili le omologazioni e certificazioni di legge delle vetture di interesse storico. 

L'accordo è stato siglato da Angelo Sticchi Damiani, Presidente Automobile Club d'Italia e di ACI Storico, e Stefano d'Amico, Presidente RIAR - Registro Italiano Alfa Romeo.

I rappresentanti del Registro Italiano Alfa Romeo entrano a far parte della Commissione di esperti ACI con il compito di aggiornamento della "Lista ACI", ma promuoveranno anche la gestione delle reciproche attività e manifestazioni con particolare attenzione alla comunicazione.

Grazie all'accordo i soci dei due Club potranno fruire di numerosissimi servizi: dagli archivi delle due associazioni ai prodotti specifici di ACI Storico relativi al soccorso stradale in Italia ed all'estero, l'abbonamento alla rivista Ruote Classiche, la Tutela Legale Europa ed altre tipologie di assistenze sino ad arrivare al programma di sconti per l'ingresso nei più noti eventi fieristici, per l'iscrizione ai corsi dei Centri di Guida sicura ACI di Lainate/Arese e Vallelunga, nonché la possibilità di iscrizione veicoli al Registro del Club ACI Storico.

I servizi RIAR consentiranno il rilascio di ogni tipo di certificazione, dal Certificato di Rilevanza Storica (CRS), alle procedure tecniche di verifica e omologazione del veicolo storico e alla eventuale expertise di autenticità, dalla partecipazione a raduni ed eventi alla consulenza gratuita per l'acquisto e il restauro, servizi forniti dai più importanti storici ed esperti di Alfa Romeo.

  • Gianfranco Zebe

    Ho avuto il piacere di conoscere Stefano d'Amico, da sempre anima e corpo del Riar, e posso solo dire che
    oltre a passione e competenza vive di vero amore per le auto storiche. Mette ora a segno un nuovo importante accordo per il nostro mondo. Grazie Presidente!
Inserisci il tuo commento