mostra aiuto
Accedi o registrati
eventi

Automotoretrò 2016: tutto quello che c'è da sapere e vedere a Torino

-

Dal 12 al 14 febbraio torna Automotoretrò, l'ormai tradizionale fiera dedicata al mondo dell'epoca e più in generale alla passione per i motori a 360°

Automotoretrò 2016: tutto quello che c'è da sapere e vedere a Torino

Anche quest'anno ritorna l'appuntamento con Automotoretrò, l'ormai tradizionale fiera dedicata al mondo dell'epoca e più in generale alla passione per i motori a 360°. Prima di tutto luogo e date. La manifestazione va in scena come di consueto nella suggestiva cornice del polo fieristico Lingotto Fiero di Torino, dal 12 al 14 febbraio 2016.

Le case ufficiali

Quest'anno sono veramente tante le Case che si presentano in veste ufficiale alla classica torinese. Tra le tante ricordiamo prima di tutto Abarth, illustre casa automobilistica italiana nata nel 1949 come scuderia sportiva, diventata poi un’icona grazie alle sue vetture uniche per dimensione, forma, velocità ed attitudine. Non manca Ford dove verrà presentata la nuova Ford Mondeo Vignale, vettura che rende omaggio all’omonima Carrozzeria fondata nel 1946 da Alfredo Vignale. Presente anche quest’anno la mitica Autobianchi, insieme al registro storico Land Rover e Mercedes First Hand, con il suo programma di usato garantito. Non mancherà poi Jaguar, tra i più celebri ed eleganti costruttori britannici. Per gli appassionati delle auto ad alte prestazioni sarà presente Lotus, famosa per le sue realizzazioni sportive ed estreme, ma non mancheranno nemmeno giapponesi e coreani con Mitsubishi, Ssangyong e Suzuki, nota anche per aver vinto varie volte il Pikes Peak International Hill Climb.

Tra i numerosi stand largo spazio all’oggettistica, presenti Andreani Group, la Mak e la OZ Racing, azienda italiana produttrice di cerchi in lega per automobili, impegnata da anni nel settore della Formula 1 e del Rally. Ci sarà poi la Sparco, specializzata nella produzione e distribuzione di componenti automobilistici e abbigliamento, che ha vestito piloti di Formula1 del calibro di Damon Hill, Mika Häkkinen, Michael Schumacher, Jacques Villeneuve  e Jean Alesi. Sempre per il settore abbigliamento saranno anche presenti le case madri P1, HRX e Freem. Infine Brc Gas Equipment, che dal 2010 affronta nuove sfide studiando e sviluppando su pista nuove tecnologie legate alle applicazioni industriali dei carburanti gassosi.

Le meraviglie di Bertone protagoniste grazie all'Asi

Il fiore all’occhiello della 34esima edizione di Automotoretrò sarà però l’esposizione, in anteprima assoluta, di una decina di prototipi appartenenti alla Collezione Bertone, che per la prima volta saranno visibili al grande pubblico dopo l’acquisizione da parte dell’ASI. La celebre collezione, composta da 79 gioielli, è stata vinta all’asta lo scorso 28 settembre con una cospicua offerta da quasi 3,5 milioni di euro ed attualmente è in attesa di una collocazione stabile.

Come di consueto, Automotoretrò sarà occasione per festeggiare importanti anniversari: dal compleanno della Fiat 600, vettura prodotta dal 1955 al 1969 e considerata icona del boom economico italiano alla sinuosa Citroen DS, la francesina compie infatti 60 anni dal suo primo esemplare. Grazie alla collaborazione con il club svizzero “International Moretti Day”, si celebreranno anche novant’anni dalla nascita di Moretti, piccola casa automobilistica di Torino. Quest’anno, inoltre, ricorrono due importanti celebrazioni per Alfa Romeo: il centenario del nome, nato come acronimo di “Anonima Lombarda Fabbrica Automobilistica”, e i sessant’anni della Giulietta, presentata per la prima volta al Salone dell'Automobile di Torino del 1955.

Quest'anno tante moto

Si rafforza, adddirittura del 50%, la presenza delle motociclette. Negli oltre 16 stand dedicati alle due ruote, si potranno ammirare alcuni mezzi delle più famose case motociclistiche nazionali ed internazionali come Ducati, Aprilia, MV Agusta, Gilera, Moto Guzzi, BMW, Triumph (presente con il Registro Storico), Royal Enfield e Norton. Spazio al mondo della “regolarità”. Saranno presenti numerose motociclette da Cross ed Enduro della famosa Casa motociclistica tedesca Maico. Saranno presenti anche modelli introvabili come la mitica “Quattro”, una delle primissime motociclette a quattro tempi costruita da Sergio Colombo alla fine degli anni ’30 che troviamo raffigurata sulla locandina di quest’anno insieme alla PF200, un vistoso roadster-spider dalla linea decisa, realizzato da Pininfarina nel 1952.

Automotoracing: spettacolo dal vivo

Novità ci saranno però anche per l'area Automotoracing all’esterno dell’Oval, dove i visitatori potranno assistere alla gara ad eliminazione del Master Città di Torino, la competizione rallystica organizzata da Rally Team Eventi, capace di radunare alcuni dei migliori driver di Rally del nord Italia. La kermesse, che vedrà sfidarsi vetture a quattro ruote motrici come quelle di categoria WRC, inizierà sabato con le verifiche tecniche e sportive mentre nel primo pomeriggio ci saranno le prove di qualificazione. La gara riprenderà domenica con le batterie e le finali che si concluderanno nel tardo pomeriggio con la cerimonia di premiazione.

Automotoretrò e Automotoracing, organizzate da Bea srl in collaborazione con GL events Italia-Lingotto Fiere, preannunciano un’edizione 2016 col botto, tanto che gli organizzatori a pochi giorni dall’inizio delle kermesse, hanno visto prenotati già oltre l’90% dei 100.000 mq del polo espositivo del Lingotto Fiere di Torino.

  1 di 32  

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento