Bollo auto: in Piemonte ibride esenti per 5 anni

In Piemonte le auto ibride con potenza fino a 100 kW saranno esentate dal pagamento del bollo auto per i primi 5 anni dalla data di immatricolazione. Lo prevede un emendamento approvato dal Consiglio regionale nell'esame del disegno di legge di assestamento di bilancio. 

Le ibride, circa 10.000 oggi in Piemonte, non pagheranno la tassa regionale per il primo quinquennio, mentre dal sesto anno in poi scatterà il pagamento calcolato sulla potenza del solo motore a combustione interna. Precedentemente le ibride erano esentate per la sola parte elettrica. 

Il provvedimento equipara dunque le auto ibride piemontesi a quelle bifuel a metano o GPL, che dal 2015 godono della stessa agevolazione. Le auto e le moto 100% elettriche, invece, continueranno ad essere completamente esentate. 

«E' un provvedimento che equipara il trattamento dei veicoli ibridi fino a 100 kwh, quelli cioè dotati di un doppio motore, a scoppio ed elettrico, al trattamento dei veicoli a doppia alimentazione, benzina-gpl e benzina-metano - spiega il vicepresidente Aldo Reschigna -. Dopo i primi 5 anni, il bollo sarà pagato solo sulla parte a scoppio, mentre la parte elettrica è esentata in modo permanente. E' un altro segnale della nostra attenzione per la qualità dell'aria nei nostri centri, e consolida la prima posizione che il Piemonte mantiene in Italia per quanto riguarda le agevolazioni nel pagamento del bollo auto dei veicoli ecologici».