mostra aiuto
Accedi o registrati
novità

Dodge Challenger SRT Demon: anche le auto possono impennare [Video]

-

840 CV, da 0 a 100 in 2,3 secondi. Un dragster con luci e targa è la incredibile novità di Dodge per il Salone di New York 2017

E' di Dodge la prima auto stradale in grado di impennare, un'evoluzione di solito riservata alle vetture delle gare di accelerazione. Che sono poi quelle a cui si è ispirato il marchio americano nel creare la Dodge Challenger SRT Demon, la muscle car con targa e luci più potente mai prodotta in America. 

Con 840 CV e 1.044 Nm di coppia massima la Challenger SRT Demon, che è stata presentata al Salone di New York 2017, riesce infatti a mantenere le ruote anteriori a mezz'aria nella partenza da fermo per 89 cm e scarica sulla schiena del pilota una forza di ben 1,8 G, due primati certificati dal Guinness World Records. 

Gli altri primati della incredibile Dodge Challenger SRT Demon sono un'accelerazione da 0 a 60 mph (96 km/h) in 2,3 secondi (meglio di Bugatti Chiron e Tesla Model S P100D) ed un'accelerazione su quarto di miglio, la distanza tipica delle gare di dragster, in 9,65 secondi con una velocità di uscita di 225,3 km/h. Prestazioni che l'hanno ufficialmente bandita dalle gare gestite dalla NHRA, la federazione USA delle competizioni di accelerazione.

Queste cifre sono state raggiunte attraverso una serie di modifiche piuttosto radicali rispetto alla già estrema Charger SRT Hellcat da 707 CV. Innanzitutto vi è solo il sedile del pilota (gli altri possono essere aggiunti con un sovraprezzo di solo 1 dollaro), le sospensioni sono state completamente riprogettate e il controllo eletronico include adesso la modalità “Drag Mode” specifica per l'accelerazione da fermo.

Anche il cambio automatico a 8 rapporti è stato rinforzato e dotato di un sistema chiamato TransBrake che blocca l'albero di trasmissione nel “Launch Mode” per permettere di portare il regime del motore al massimo prima di alzare il piede dal pedale del freno.

Tutta l'aerodinamica è stata poi rivisitata per permettere la deportanza necessaria e l'adeguato raffreddamento al motore, che è il classico V8 da 6.2 litri ma dotato di tutta una serie di componenti per massimizzare le prestazioni. Oltre a bielle, pistoni, alberi a camme, valvole adeguate, è stato adottato un compressore da 2,7 litri, la pressione di alimentazione è salita a 14,5 psi e la pompa del carburante è a due vie. Inoltre può essere impiegata benzina racing a 100 ottani.

Per assicurare l'ossigeno necessario al propulsore sono stati inoltre realizzati una nuova presa d'aria sul cofano (detta Air-Grabber) e posizionati dei condotti di aspirazione al posto dei fari interni. Il propulsore è stato dotato inoltre di un elemento inedito per le auto stradali che ne previene il surriscaldamento, ovvero l'intercooler SRT Power Chiller che reindirizza il flusso d'aria fresca del climatizzatore verso il radiatore e l'After-Run Chiller che raffredda il compressore anche dopo aver spento il motore. 

  1 di 39  
  • Capomendez

    si beh potrebbe anche costruirla in italia perchè sicuramente se ne venderebbero molte di auto in un paese dove si paga l'assicurazione in base alla cilindrata e il bollo in base ai kw : solo di bollo si va a pagare 9500 euro .

    ma stiamo parlando di un segmento premium giusto ?
    perchè quest'auto costa comunque più di 80mila euro ( la hellcat con 800cv ne costa giusto 80mila di prezzo base )
    quindi persone facoltose che possono spendere più di 80mila euro per un auto a benzina che forse fa 6 km con un litro e non abbiano problemi a spendere 12-15mila euro l'anno per assicurazione e bollo auto ( il numero degli acquirenti in italia si riduce e anche di molto ).
    quindi c'è questa fetta italiana di persone che sono più che benestanti che se la possono permettere ma continueranno a preferire tedesche, italiane o inglesi come super sportive perchè sono realmente premium a livello di dotazione ( a pagamento o di serie ) e di finiture e materiali degli interni in cui un'auto di fascia di prezzo sui 25mila euro già è migliore sotto ogni punto di vista una dodge , compreso questa.
    quindi il numero degli acquirenti si riduce ulteriormente.
    si ma il vero sportivo non cerca chissà quali accessori o livello di finitura , cerca le prestazioni no ?
    un auto che ti fa il 0-100 in meno di 3 secondi è sicuramente molto sportiva come prestazioni , come il suo 0-200 , lo 0-300 e anche i suoi 360 km/h di velocità di punta .
    sono dati impressionanti , senza dubbio .
    quello che però interessa a una persona che può permettersi auto premium di categoria super sportive è che le prestazioni siano al top , sempre però , non solo in un rettilineo.
    perchè parliamoci chiaro, su carta i dati sono impressionanti rispetto alla concorrenza europea.
    la domanda è : quelle specifiche riesce a mantenerle anche in curva ? le super sportive europee si ( includo la gtr che è un caso a parte ) riescono ad avere prestazioni al top in rettilineo, in salita , in mezzo a una curva o decine di curve e anche sul bagnato .
    la dodge challenger ? su manto perfetto di una pista con clima perfetto, su una curva non troppo stretta perfettamente pianeggiante tenderà COMUNQUE a perdere la traiettoria con una leggera sbandata involontaria , quindi figuriamoci cosa succede in condizioni normali.
    un auto del genere è sicuramente bella da vedere, da sentire il ruggito del motore, da fare qualche scatto a semaforo verde ma nulla più.
    in italia ne venderebbe forse e dico forse un paio , in germania forse una decina .
  • mario.bianchi1055, Verbania (VB)

    Se il caro Dott. Marchionne vendesse la Demon in Europa, costruendola anche in Italia, ci sarebbero certamente meno BMW M power, Audi RS, Mercedes AMG, Nissan GTR, Jaguar ed affiancherebbe la Giulia Quadrifoglio nell'offerta FCA.

    Demon, Charger e Challenger sono semplici, essenziali e pure.

    Con il V8 Hemi, rappresentano l'essenza US muscle car.

    Irresistibili anche e sopratutto in Europa.

    FCA, cosa state aspettando?

    A seguire i numeri Fast & Furius raggiunti dal team SRT nello sviluppo della Demon dalle e-mails diffuse.

    Questo Hemi V8 con compressori a lobi rotanti in accelerazione ti rivolta lo stomaco e ti annebbia la vista.

    Non è per chiunque.

    Demon rappresenta lo stato dell'arte della muscle car US ad un prezzo competitivo su tutta la concorrenza. Nel week end si brucia il quarto di miglio, montando le routine strette anteriori nel baule.

    The +driveSRT​​ team also mentioned in private e-mails between them and the two men (Former President George W. Bush and Current Vice President Mike R. Pence) about the performance numbers:

    Acceleration:
    *0-100 km/h in 2.9 sec
    *0-160 km/h in 6.0 sec
    *0-200 km/h in 7.8 sec
    *0-250 km/h in 13.0 sec
    *0-300 km/h in 18.5 sec
    Other performance #'s:
    *0-402.34 m in 9.92 sec
    *Top speed of 350-370 km/h
    *Lateral acceleration of 1.86 G

    0-100 km/h:
    +Dodge​
    Challenger Demon- 2.9 sec
    +Lamborghini​
    Aventador S- 2.9 sec
    +Ferrari​
    812 Superfast- 2.9 sec
    LaFerrari- 3.0 sec
    +McLaren​
    720S- 2.9 sec
    P1- 2.8 sec
    +Porsche​
    918 Spyder- 2.8 sec

    0-200 km/h:
    Dodge
    Challenger Demon- 7.8 sec
    Lamborghini​
    Aventador S- 8.8 sec
    Ferrari​
    812 Superfast- 7.9 sec
    LaFerrari- 7.0 sec
    McLaren​
    720S- 7.8 sec
    P1- 6.8 sec
    Porsche​
    918 Spyder- 7.9 sec

    0-300 km/h:
    Dodge
    Challenger Demon- 18.5 sec
    Lamborghini​
    Aventador S- 24.2 sec
    Ferrari​
    812 Superfast- 25.2 sec
    LaFerrari- 15.0 sec
    McLaren​
    720S- 21.4 sec
    P1- 16.5 sec
    Porsche​
    918 Spyder- 23.0 sec

    Top speed:
    Dodge
    Challenger Demon- 360 km/h
    Lamborghini
    Aventador S- 350 km/h
    Ferrari
    812 Superfast- 340 km/h
    LaFerrari- 350 km/h
    McLaren
    720S- 341 km/h
    P1- 350 km/h
    Porsche
    918 Spyder- 340 km/h
Inserisci il tuo commento