mostra aiuto
Accedi o registrati
curiosità

Goodwood 2017 celebra le cinque “ere” di Bernie Ecclestone

-

Al Festival of Speed tributo alla carriera dell'uomo che ha inventato la moderna Formula 1

Goodwood 2017 celebra le cinque “ere” di Bernie Ecclestone

Ha attraversato le epoche del motorsport mondiale come nessuno ha mai fatto. Così, per Bernie Ecclestone, da poco uscito di scena dalla gestione diretta della Formula 1, è giunto il tempo di raccogliere gli onori di una carriera senza eguali. 

Al Festival of Speed 2017 di Goodwood è dedicata a lui la tradizionale statua che l'evento dedica ogni anno ad un marchio, quello che di solito sponsorizza la manifestazione che si tiene nella tenuta di Lord March: si chiama “Le cinque ere di Bernie Ecclestone” ed è composta da cinque piloni sui quali svettano cinque vetture rappresentative delle diverse epoche del “Signor Formula 1”: pilota, manager, proprietario di team, impresario e, per ultimo, leggenda del motorsport.

Le vetture installate sullo spettacolare piedistallo circolare sono la Connaught Type B che Ecclestone guidò nel Grand Prix di Monaco del 1958, la Gold Leaf Lotus 72 e la Brabham BT49 con cui Nelson Piquet vinse il titolo piloti nel 1981 con Ecclestone proprietario del team, la Ferrari F2001 di Michael Schumacher e la Mercedes-AMG W07, l’auto con cui Rosberg ha vinto il titolo 2016 nell’ultimo anno di Ecclestone da numero uno della Formula 1.

La statua è larga 25, alta ben 34 metri e pesa approssimativamente 70 tonnellate. E' stata realizzata in acciaio ed è tenuta insieme da oltre 600 bulloni. E' opera dello scultore Gerry Judah, che ha realizzato numerose opere per il Festival of Speed di Goodwood. 

  1 di 7  

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento