Ginevra 2012

Hyundai: a Ginevra il nuovo 1.2 T-GDi 

Anche Hyundai guarda al downsizing al fine di contenere consumi ed emissioni e lo fa con un quattro cilindri da 1.248 cc ad iniezione diretta turbocompresso capace di promettere valori di CO2 inferiori a 110 g/km

Tutto su: Novità | Saloni | Ginevra 2012

  • Aggiungi a MyAuto
  • Invia a un amico
  • Stampa
hyundai 1.2 t gdi

Anche il marchio Hyundai, così come molti brand del settore, in virtù dell'attuale contesto economico ed ecologico, sta esplorando la rotta del downsizing al fine di contenere consumi ed emissioni inquinanti senza però perdere di vista l'orizzonte delle prestazioni.

Ecco pertanto che tra i protagonisti dello stand del brand coreano al Salone di Ginevra, è possibile scorgere anche un propulsore quadricilindrico da 1.248 cc T-GDi dotato di iniezione diretta e di turbocompressore.

Ancora riserbo da parte del costruttore in merito alle prestazioni promesse da tale unità, che si propone però di contenere le emissioni di CO2 al di sotto della soglia dei 110 g/km, mentre per quanto concerne le vetture destinate ad ospitare tale motorizzazione al di sotto del cofano sembrerebbe che il brand coreano voglia puntare sui segmenti B e C, rendendo pertanto facilmente ipotizzabile l'ampliamento della gamma dei propulsori destinati ad i20 ed i30. Tempi e prezzi di commercializzazione sono ovviamente ancora da fissarsi.



13/03/2012

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altre notizie su:Hyundai

Sono stati inseriti 0 COMMENTI. Commenta »

     
    Ricerca articoli
     
    Ricerca Concessionarie:

    Ultime notizie da Moto.it Leggi tutte le notizie di moto
    • Planet Explorer 5 Marocco: ottava puntata

      Stanchi ma felici perché oggi concludiamo quello che sicuramente è stato un viaggio meraviglioso sotto ogni punto di vista, ma anche un massacro totale sotto il piano psico-fisico per riuscire a tenere il ritmo del live-tour

    • Revisione moto: sarà videosorvegliata dal 2015

      Dal primo gennaio 2015 entrerà in vigore la videosorveglianza delle revisioni moto e auto in tutti i centri autorizzati. L'obiettivo è quello di garantire una maggiore sicurezza dei dati e uno stop alle frodi

     
    ATTENZIONE