mostra aiuto
Accedi o registrati
auto elettrica

Ionity, la rete di ricarica europea delle Case

-

400 stazioni entro il 2020 l'obiettivo delle rete europea voluta da BMW, Daimler, Ford e Volkswagen

Ionity, la rete di ricarica europea delle Case

BMW Group, Daimler AG, Ford Motor Company ed il Gruppo Volkswagen con Audi e Porsche sono i partner fondatori della joint venture Ionity, una rete di ricarica per i veicoli elettrici che punta a permettere di viaggiare a “emissioni zero” in tutta Europa. La joint venture, hanno fatto sapere le aziende fondatrici, è aperta ad accogliere anche altre Case.

Ionity installerà e gestirà circa 400 stazioni di ricarica rapida entro il 2020. Le prime venti stazioni, che sorgeranno lungo le autostrade e le principali arterie stradali in Germania, Norvegia ed Austria entro la fine del 2017, saranno collocate a circa 120 km di distanza l’una dall’altra. Entro il 2018 la rete si espanderà a livello europeo fino a comprendere oltre 100 stazioni di ricarica rapida.

La rete di ricarica impiegherà lo standard di ricarica europeo Combined Charging System (CCS) con ricarica rapida fino a 350 kW per ciascun punto, che sarà compatibile con qualsiasi connettore presente sul mercato.

La direzione generale di Ionity è stata affidata a Michael Hajesch e Marcus Groll, nominati rispettivamente CEO e COO della nuova società con sede a Monaco, che all’inizio del 2018 impiegherà circa 50 persone. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento