mostra aiuto
Accedi o registrati
partnership

Lamborghini apre le porte agli atleti della Polizia di Stato

-

La Casa di Sant'Agata Bolognese ha aperto le porte alle Fiamme Oro, il Gruppo Sportivo della Polizia di Stato che dopo aver siglato una partnership di 2 anni con Lamborghini ha deciso di visitare dove nasce la Huracán in dotazione alla Stradale

Lamborghini apre le porte agli atleti della Polizia di Stato

Sant’Agata Bolognese – Nel cuore dell'Emilia Romagna, in un paesino caratterizzato da una grande quiete che regna sovrana, nascono alcune delle supercar più sfrontate ed esclusive del pianeta.

La partnership

Assemblate interamente a mano, le vetture del Toro (segno zodiacale del fondatore dell'azienda, Ferruccio Lamborghini) divengono quest'anno, ancor più che in precedenza, rivestite di un significato molto speciale per la Polizia di Stato.


La Casa italiana (che orbita nella galassia Audi) è – come abbiamo già provveduto a specificare in un articolo dedicato – il nuovo sponsor tecnico delle Fiamme Oro, il Gruppo Sportivo della Polizia di Stato che nella giornata di venerdì 17 ottobre 2014 ha fatto visita allo stabilimento di Sant'Agata Bolognese, ove ad attendere gli atleti vi era anche la Huracán con i colori della Forza dell'Ordine.

Protagonisti di questa giornata - che è andata anche a movimentare la vita degli abitanti di Bologna – gli atleti Jessica Rossi, campionessa olimpionica e record mondiale di tiro a volo, il pugile della categoria dei super massimi Roberto Cammarelle e i campioni di nuoto Martina Grimaldi, Marco Orsi e Luca Leonardi.

lamborghini polizia di stato (44)
Le Lamborghini hanno movimentato la giornata non solo agli atleti delle Fiamme Oro, ma anche ai numerosi curiosi che hanno potuto osservarle a Bologna

Ospiti graditi

La visita si è posta l'obiettivo di celebrare l’accordo di sponsorizzazione siglato a Roma tra Automobili Lamborghini e Fiamme Oro. Il costruttore italiano sarà per i prossimi due anni sponsor tecnico del celebre Gruppo Sportivo della Polizia e fornirà alla squadra degli atleti il look pre-post gara.

La divisa è stata disegnata da Collezione Automobili Lamborghini, la linea di abbigliamento e accessori della Casa di Sant’Agata Bolognese. I campioni dello sport, insieme a stampa e autorità, sono stati accompagnati in visita al museo, che raccoglie una delle più ricche collezioni di Lamborghini storiche, e successivamente nel cuore dello stabilimento produttivo (nel quale trovano impiego 200 dei 1.200 dipendenti Lamborghini), dove nascono ogni giorno Aventador (con un ritmo di 5 al giorno) e Huracán (30 al giorno), con un processo che combina alta artigianalità e innovazione tecnologica.

A conclusione della visita, la Huracán della Polizia ha fatto il suo debutto sulle strade e scortato in centro a Bologna gli atleti, passeggeri di cinque Lamborghini tra Aventador e Huracán. La carovana si è infine fermata presso lo store di Collezione Automobili Lamborghini sito in Galleria Cavour, attirando i numerosi sguardi dei presenti affascinati dall'osservare tutte insieme le sportive del Toro.

Tanto altruismo

Nel pomeriggio i rappresentanti di Lamborghini e gli atleti hanno pensato anche alla solidarietà attraverso la donazione di giocattoli e t-shirt della Collezione ai piccoli ex degenti del reparto di Cardiologia e Cardiochirurgia Pedriatica dell’Età Evolutiva del Policlinico S. Orsola-Malpighi di Bologna, riuniti sotto l’Associazione Piccoli Grandi Cuori, con cui la Casa di Sant'Agata collabora da svariati anni.

I bambini e le loro famiglie, accompagnati dall’equipe medica del reparto, presieduto dai Professor Gaetano Domenico Gargiulo e Marco Bonvicini, e alla presenza di stampa e autorità, tra cui il Prefetto di Bologna Dott. Ennio Maria Sodano, hanno ricevuto i piccoli doni direttamente dai giovani campioni dello sport, testimonial speciali di una giornata importante per Lamborghini e la Polizia di Stato.

  1 di 65  

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento