mostra aiuto
Accedi o registrati
salone di ginevra 2017

Marchionne: "Panda lascia Pomigliano. Al suo posto Maserati e Alfa Romeo"

-

Così l'ad in conferenza stampa al Salone di Ginevra. In Italia rimarrebbe la produzione dei modelli premium

Marchionne: Panda lascia Pomigliano. Al suo posto Maserati e Alfa Romeo

Tra tre anni la Fiat Panda non sarà più prodotta in Italia. E' questa la sostanza dell'annuncio fatto da Sergio Marchionne nella conferenza stampa del Gruppo FCA al Salone di Ginevra 2017.

«La Panda deve andare via da Pomigliano perché con tutto il rispetto Pomigliano sa fare di meglio, è in grado di fare modelli più complessi. Tra il 2019 e il 2020 arriverà la nuova serie, ma non la faremo in Italia», ha detto l'amministratore delegato di Fiat-Chrysler.

In Italia, secondo il disegno di FCA, dovrebbe rimanere la produzione di modelli premium come i futuri SUV Alfa Romeo, che si collocheranno al di sopra e al di sotto dello Stelvio «Ma non so ancora in che ordine li faremo», ha aggiunto l'ad, mentre per la Panda potrebbe essere scelto lo stabilimento polacco di Tychy, dove oggi si producono le 500. 

«La nostra strada per vivere nella globalizzazione - ha spiegato Marchionne - è nella creazione di marchi globali come Jeep e marchi iconici e premium, come Alfa e Maserati».

Marchionne ha anche commentato l'acquisizione di Opel da parte di PSA, che ha definito «Un buon accordo, un passo nella giusta direzione, bisogna trovare il modo di ridurre i costi di produzione».

  • DocAlchemist, Milano (MI)

    Quando i nostri politici si porranno il quesito del perchè la Germania ha un saldo attivo ed esporta in tutti i settori, mentre noi non siamo competitivi ed abbiamo bisogno di plusvalenze elevate per permettere la sopravvivenza delle aziende? Non capiscono che cosi si uccide la possibilità di fare industria, quindi niente posti di lavoro e si vivrà acquistando cineserie? purtroppo siamo in mano di incapaci che pensano solo a comperare i voti con regalie e parassiti di stato. Il costo dllo stato parassita è il problema. A iniziare dalla politica incapace di definire i problemi, figurarsi di risolverli.
Inserisci il tuo commento