mostra aiuto
Accedi o registrati
Primo test

Mercedes Classe E Cabrio: per tetto il cielo

-

La versione scoperta di Classe E: tutti i grandi contenuti tecnologici della categoria racchiusi in un abito d’altissima sartoria

Mercedes Classe E Cabrio: per tetto il cielo

Attenzione, stanno tornando: dopo anni di oblio, per le vetture cabrio è il momento della riscossa.

Crescono le vendite, arrivano nuovi modelli molto ben fatti: è come se ci fosse scrollati di dosso il timore di apparire, di mostrarci alla guida di vetture prestigiose.

Torna la voglia di esibire la passione: e, non a caso, torna sul palcoscenico una sigla capace di suscitare emozioni e sensazioni che parevano sopite.

Un'ammiraglia in pectore

In attesa di novità sul versante superbollo che resta a condizionare pesantemente le potenzialità di vendita dell’ammiraglia Classe S, sempre più centrale nelle strategie commerciali di Mercedes è diventatala Classe E, che con la Cabrio cala il poker: dopo berlina, station wagon e coupè, è ora il turno della versione en plein air.

Con Classe S, questa Cabrio condivide alcuni parametri fondamentali, come piattaforma e capote. Quanto basta, insomma, per accreditarla come ammiraglia in pectore, capace di fornire a chi voglia la possibilità di mettersi alla guida di quello che, ancora prima di un’autovettura, è uno status che dimostra appartenenza d’alto rango.

Ovviamente disponibile anche con la trazione integrale 4Matic, la Classe E Cabrio riprende le linee della coupé, senza nervature sulla fiancata, e l'assetto ribassato di 15 mm; per i motori la scelta spazia tra i fantastici 4 cilindri diesel e benzina, con la ciliegina costituita dal V6 turbo, tutti abbinati all’efficiente cambio 9G-Tronic.

Rispetto al modello precedente, è cresciuta nelle voci principali: lunghezza (+ 123 mm), larghezza (+ 74 mm) e passo (+ 113 mm) maggiorati si traducono in vantaggi cospicui per l'abitabilità di bordo, soprattutto per i passeggeri posteriori.

La Mercedes Classe E Cabrio assicura ottima abitabilità anche ai passeggeri posteriori

Da segnalare la presenza del pacchetto di guida semi automatica fino a 210 km/h, con un Intelligent Drive in costante evoluzione, mentre per la specifica guida in modalità cabrio sono a disposizione il sistema Airscarf che elimina l’aria calda in corrispondenza del poggiatesta e l'Aircap, frangivento a gestione elettronica

La capote, in tessuto multistrato insonorizzato, può essere chiusa o aperta in venti secondi anche in marcia fino ad una velocità di 50 km/h.

Provvista di quattro veri posti (i due posteriori sono comodi sul serio), questa cabrio supera indenne anche la verifica sulla capacità di carico, di solito uno dei talloni d’Achille di queste vetture: qui i litri disponibili per i bagagli sono 385 litri a tetto chiuso e 310 con capote riposta, con possibilità di ulteriore ampliamento utilizzando del tutto o in parte (rapporto 50:50) il sedile posteriore reclinabile.

Nella plancia troviamo due display da 12,3”, riservati alla strumentazione ed al sistema di infotainment: una superficie invero ampia ma cui ci si abitua presto, grazie anche alle diverse modalità di visualizzazione del menù, personalizzabile tra le opzioni Classic, Sport e Progressive.

Il posto guida, riccamente equipaggiato, è servito dal doppio schermo da 12,3"

Tutte le info e le notizie sono a portata di click, attraverso il collaudato sistema a cloche che rende superfluo il ricorso al touch screen, modalità in ambito Mercedes condannata all’ostracismo.

Disponibile su richiesta l'assetto regolabile Dynamic Body Control, con tre modalità di guida (Comfort, Sport e Sport+); il tutto, abbinato alle sospensioni Air Body Control, rende cinque le modalità a disposizione: Comfort, Eco, Sport, Sport+ e Individual.

A guidare ci pensa (quasi) solo lei

Parente molto stretta della Coupé, con cui condivide pianale, motori e molte soluzioni di bordo, la Classe E Cabrio oltre che per l’abito elegante si fa notare per i contenuti tecnologici, in primis i dispositivi di assistenza alla guida che permettono di togliere le mani dal volante e i piedi dai pedali, anche se un breve intervallo di tempo.

Ma per carità, non chiamiamola (almeno per il momento) “autonomous drive”: piuttosto un aiuto nell’innalzare il comfort di guida, cui di affiancano gli apprezzati sistemi di assistenza che riducono i possibili effetti negativi derivanti da gesti imprudenti, come il distrarsi nel cambiare stazione radio, più frequenti se si è al volante da diverse ore.

Il pilota può scegliere tra diverse opzioni del settaggio di sospensioni e regolazione della centralina elettronica di gestione del motore

In aggiunta, troviamo altri sistemi di assistenza alla guida, che ormai costituiscono una dotazione di serie per vetture di questo livello, come frenata automatica, riconoscimento del pedone, sistema di parcheggio autonomo con attivazione a distanza, comunicazione Car-to-X, connettività con piattaforme Apple CarPlay e Android Auto.

Già ordinabile, la Mercedes Classe E Cabrio è prevista in consegna in Italia a partire dal prossimo ottobre. Il listino spazia dai 61.250 euro della E220d Sport da 194 CV ai 90.139 euro della E400 da 333 CV, proposta solo con trazione integrale 4Matic, nell'allestimento più ricco, il Premium Plus.

Do you like driving?

Guida in punta di dita, con il volante tenuto tra le mani e non impugnato come una clava: malgrado l’impronta al suolo da grande berlina, questa cabrio non impone sforzi al pilota, ma lo inserisce in un contesto la modalità preferita è quella di danza tra le curve per assaporarne il gusto, senza aggredirle per forza per divorarle in rapida sequenza.

E poi via veloci in uscita, sfruttando la coppia del quattro cilindri e l’elastica disponibilità del 9G-Tronic, fino al prossimo tornante, da affrontare senza forzare.

Questa è una vera cabrio, questa è la Classe E: una vettura per chi apprezza tutto il bello del muoversi in sicurezza ma senza frenesia, captando odori e colori del paesaggio che corre sotto le ruote.

Ma poi scatta il pensiero laterale di verificare cosa accade inserendo la modalità Sport +: ed ecco che la vettura quasi cambia pelle, offrendo un assetto rigido, risposta più pronta al comando del gas e un carattere grintoso in precedenza neppure sospettato.

Qualche incertezza l’abbiamo rilevata solo nella precisione delle indicazioni del navigatore in ambito urbano e, per quanto riguarda la lettura della segnaletica stradale, nel mancato riconoscimento dei limiti in occasione di cambi di carreggiata dovuti a lavori sulla sede viaria; ovviamente tutto rientrava nella norma ritornando nella corsia abituale di marcia, risuperando la linea di mezzeria.

 

  1 di 39  
  • Tabbe75_1, Medicina (BO)

    stupenda , ce poco da dire , ultimamente mercedes sforna delle gran belle auto , a parte il pickUP.....
  • mrfrankyfamily, Roma (RM)

    bellissima
Inserisci il tuo commento
Altri su Mercedes-Benz Classe E Cabrio
Maggiori info
Mercedes-Benz