mostra aiuto
Accedi o registrati
WRX

Mondiale Rallycross Svezia. Kristoffersson (VW) Vince anche a Holjes

-

Il “Nativo” vince anche nel Tempio di Casa e raddoppia il successo di Hell. Primo posto nel Mondiale consolidato dal “backup” di Solberg. Podio di Loeb e due Peugeot nella finalissima. Assente Ekstrom… giustificato

Mondiale Rallycross Svezia. Kristoffersson (VW) Vince anche a Holjes

Holjes, Svezia, 2 Luglio. Con un doppio record stratosferico di oltre 40.000 spettatori e cento Macchine, la data Mondiale di Holjes assurge a Capitale del Mondiale Rallycross della stagione in corso. L’incredibile festa svedese del WRX diventa anche pietra miliare del successo della formula Mondiale promossa da IGM e benedetta da Monster Energy, lasciando intendere che il Rallycross ha ormai superato la frontiera della tradizione per esplodere in una delle più interessanti, e spettacolari, discipline del Motorsport planetario.

Alla fine del lungo e avvincente week end sono le Volkswagen a “filtrare” il succo del “party” svedese, e in particolare quelle del Team PSRX Volkswagen Sweden. Johan Kristoffersson, infatti, vince per la terza volta uguagliando il record stagionale detenuto da Mattias Ekstrom, vincitore delle prime tre date del Mondiale 2017, e il compagno di Squadra e “Bi Campeon del Mundo”, Petter “Hollywood” Solberg, pur non accedendo alla finalissima riesce tuttavia a scavalcare proprio Ekstrom e a salire fino al secondo posto della classifica Mondiale dopo sette delle 12 prove previste per l’assegnazione del Titolo 2017.

Va subito detto che il Team PSRX centra il doppio obiettivo anche per una circostanza del tutto particolare, ovvero l’impossibilità per Ekstrom di difendere la posizione. Il vincitore di Barcellona, Portogallo e Hockenheim, infatti, aveva già rinunciato a partecipare al Rallycross di Holjes per difendere a Norimberga un altro primato in ballo, quello del DTM tedesco.

Dopo la prima manche di qualifica, vinta di Sébastien Loeb, la gara prende una direzione piuttosto chiara. Kristoffersson vince le successive due, Solberg l’ultima “heat”, e all’intermedio al termine delle qualifiche i due compagni di Team occupano le prime due posizioni. Loeb è terzo, e la selezione delle 12 Vetture che accede alle semifinali è composta da due Polo, due Peugeot e ben otto Ford, tra Fiesta e Focus. Curiosamente, a partire da quella di Ekstrom, assente “giustificato”, nessuna AUDI accede alla doppia semifinale.

Delle due semifinali la prima è di gran lunga la più interessante. È nella prima, infatti, che Kristoffersson si impone sulle due Peugeot di Loeb e Timmi Hansen (la terza, quella di Kevin Hansen ha mancato di un soffio le semifinali), ma anche sulle Ford di Block, Timerzyanov e Gronholm. La seconda è meno avvincente, ed è segnata nel bene della promozione di Andreas Bakkerud, vincitore davanti a Kevin Eriksson e Janis Baumanis, e nel male dalla “bocciatura” di Petter Solberg principalmente in conseguenza di un disastroso Joker Lap.

La finalissima è “tecnica” e abbastanza “pulita”. Kristoffersson sfrutta una traiettoria libera e si porta immediatamente al comando, e allo stesso tempo e per ragioni contrarie, le due Peugeot di Hansen e Loeb prendono subito la corsia del Joker Lap. La strategia obbligata non è male, perché le due 208 T16 Supercar, rientrando in coda al sestetto possono risalire con la strada perfettamente sgombra, mentre più avanti la bagarre per i posti sul podio è abbastanza accesa e, dunque, rischiosa. Kristoffersson allunga, progressivamente ma senza incertezze, e solo Bakkerud riesce a tenere la posizione ma non la scia dello svedese. Loeb e Hansen continuano a correre praticamente “incollati”, ad ogni giro jolly superando il Pilota che l’ha affrontato, nell’ordine Baumanis e Eriksson. La strategia non funziona solo all’ultimo giro, quando Kristoffersson e Bakkerud rientrano insieme, ma nell’ordine, sbarrando la strada al sorpasso delle Peugeot.

Johan Kristoffersson sale sul tetto dalla Polo, poi sul gradino più alto del Podio di Holjes. Lo seguono poco dopo Andreas Bakkerud e Sébastien Loeb.

Il Mondiale Rallycross si prepara ora ad attraversare l’Atlantico, per andare a disputare l’ottava Prova sul circuito Trois-Rivieres, in Canada, il primo week end di Agosto.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento