mostra aiuto
Accedi o registrati
Formula E

Rome E-Prix: la Capitale si scopre green

-

Presentazione in grande stile per la tappa romana del mondiale di FE: si corre il 14 aprile nell’affascinante scenario dell’Eur

Nella vita, mica si può dire sempre di no: così, dopo aver accantonato il sogno olimpico (una rinuncia che in città ancora brucia), Roma accoglie a braccia aperte i bolidi della Formula E.

La tappa italiana del campionato “a zero emissioni“ è stata annunciata nella suggestiva location della Nuvola di Fukas, che a metà aprile sarà un po’ il cuore pulsante di tutto l’evento: si corre all’Eur, quartiere razionalista in cerca di una riqualificazione anche d’immagine, ed alla cerimonia di presentazione non sono certo mancati i nomi importanti, a partire da Alejandro Agag, amministratore delegato di Formula E, Angelo Sticchi Damiani presidente ACI e Roberto Diacetti, Presidente di Eur SpA, insieme ai campioni delle tre passate edizioni, Nelson Piquet (Panasonic Jaguar Racing), Sebastien Buemi (Renault e.dams) e Lucas di Grassi (Audi Sport ABT Schaeffler), insieme al pilota italiano Luca Filippi (NIO Formula E).

A benedire il tutto (ed a dare il senso anche politico dell’operazione), la sindaca Virginia Raggi, accompagnata dal candidato premier Luigi Di Maio, evidentemente anche lui “folgorato“ dalle vetture elettriche: «Roma - ha detto la Raggi nel suo intervento - vuol essere protagonista della scena internazionale: futuro significa mobilità sostenibile, innovazione ma soprattutto rispetto dell'ambiente. Con questa manifestazione l'indotto economico sarà consistente, come già sperimentato da altre grandi realtà territoriali europee. Un evento che porterà investimenti e benefici concreti in città, come strade rifatte e maggiore presenza di colonnine di ricarica elettrica. Vogliamo che a Roma circolino sempre più veicoli a energia pulita perché per la nostra Amministrazione la mobilità sostenibile e la tutela ambientale sono obiettivi estremamente importanti».

Il 14 aprile 2018, le monoposto elettriche si daranno battaglia lungo i viali dell’Eur, che per l’occasione saranno rifatti nell’asfalto; la gara sarà il momento clou di una serie di iniziative ed eventi che coinvolgeranno tutta la città, promuovendo la mobilità dolce e le scelte ecologiche.

Il campionato di Formula E – che vede concorrere produttori del calibro di Audi, Renault, DS, Mahindra e Jaguar, brand futuristici come NIO, e produttori di componentistica come Schaeffler e ZF – vede in lizza dieci scuderie, per un totale di venti piloti.

A riprendere la tappa italiana saranno le telecamere di Italia 1 grazie alla partnership siglata tra Formula E e Mediaset: gli spettatori potranno assistere all’intero campionato, compresa la tappa capitolina, sul canale in chiaro, mentre per il pubblico che vorrà assistere in diretta all'evento sarà possibile l’acquisto dei biglietti per la gara tramite il sito www.fiaformulae.com/rome.

  1 di 13  
  • teto_1, Roma (RM)

    C'è chi ha il GP di Formula 1 (evento tra i più seguiti al mondo) e chi ha E-Prix.......(seguito non si sa bene da chi). ...........a voi le conclusioni
Inserisci il tuo commento