mostra aiuto
Accedi o registrati
personaggi

Se n'è andato Paolo Stanzani, il papà delle Lamborghini

-

A lui si devono molti capolavori del Toro: dalla prima 350 GT alla Countach, passando per la leggendaria Miura

Se n'è andato Paolo Stanzani, il papà delle Lamborghini

Si è spento a Bologna l'ingegnere Paolo Stanzani, classe 1936, considerato insieme al fondatore Ferruccio Lamborghini e a Gian Paolo Dallara, uno dei “papà” delle Lamborghini, dalla prima 350 GT alla Countach.

Lamborghini lo volle nella sua azienda due anni dopo la sua laurea in Ingeneria meccanica ottenuta nel 1961. Entrò a far parte della Casa di Sant'Agata Bolognese il 30 settembre del 1963 in qualità di assistente dell'ingegner Dallara, allora Direttore Tecnico dell’Azienda.

Fino al 1967 Stanzani si occupò in particolare dei calcoli dimensionali-strutturali, del Reparto Esperienze (Sale prova motori, Prove su strada, Omologazione) e dei rapporti con le carrozzerie Touring, Bertone, Marazzi, Zagato, Silat che allora collaboravano con Lamborghini. Nascono così la 350 GT, l'auto con cui Ferruccio Lamborghini volle sfidare Enzo Ferrari, poi la 400 GT, la Islero, per arrivare alla Miura, il capolavoro di cui fu uno degli artefici principali.

Dlla metà del 1967 eredita l’incarico di Direttore Generale e Direttore Tecnico da Gian Paolo Dallara e firma in questo ruolo la Espada, la Jarama, la Miura S, la Miura SV, l’Urraco e la Countach.

Lascia la Lamborghini nel 1974 dopo l'addio di Ferruccio Lamborghini per dedicarsi ad altri ambiti, come la diga di Ridracoli, in provincia di Forlì. All'inizio degli anni '80 rientra però nel giro dell'automobile dapprima fondando lo studio di progettazione Tecnostile, poi insieme all'imprenditore Romano Artioli con l'ambizioso progetto di ridare vita al marchio Bugatti. Stanzani, da responsabile tecnico ma anche socio di minoranza, progetta la EB110, allora l'auto stradale più veloce del mondo, ma abbandona l'azienda ancora prima del debutto dell'auto a causa di divergenze con Artioli.

Stanzani si ricongiunge con Dallara per debuttare nel mondo delle corse, in Formula 1, nel 1991. Rimane nel Circus nella scuderia che verrà ribattezzata prima Lola e poi Minardi fino al 1995. Nel 1994, interviene alla Rai in diretta televisiva durante il GP di San Marino, quando dopo la morte di Roland Ratzenberger e Ayrton Senna chiede di interrompere la corsa, uscita per la quale verrà rimproverato da Bernie Ecclestone.

Dopo l'avventura in Formula 1 Stanzani fonderà la Cogenergy, azienda per la progettazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili.

  • fabry196002, roma (RM)

    Se ne va un grande personaggio. Un grande uomo ed un tecnico con i contro fiocchi. Tanto umile quanto geniale. Padre della macchina più incredibile di ogni epoca, quasi partorita dal futuro. Ho potuto conoscere la sua storia tramite le interviste di Davide Cironi. Se ne va un persona vera, figlia di un'altra epoca. In una Italia diretta da mediocri e presuntuosi, questa è una gran perdita ed un dolore personale. Ciao Ingegnere, ora potrai realizzare i tuoi segreti progetti con Ferruccio Lamborghini.
Inserisci il tuo commento