mostra aiuto
Accedi o registrati
WRC

WRC17. Esapekka Lappi sulla terza Toyota

-

La competitività dimostrata dalla Yaris WRC sin dalle prime Gare del 2017 ha spinto il Toyota Gazoo Racing a intensificare le operazioni promuovendo il Test Driver al ruolo di Guida ufficiale. Un piccolo programma, tutto da definire

WRC17. Esapekka Lappi sulla terza Toyota

Jyväskylä, Finlandia, 18 Aprile. Le vittorie mettono le ali, la competitività va volare ma è con i piedi per terra che si ottengono entrambi i privilegi. Se c’è una Squadra che si è messa a correre, forte, sempre più forte e nelle direzioni più disparate da quando è stata lanciata nell’orbita del WRC, questa è il Toyota Gazoo Racing Team. A novembre quasi non esisteva, ufficialmente parlando, a dicembre è arrivata la Yaris WRC nella livrea finalmente ufficiale, è arrivata la formazione ufficiale, “drenata” in parte del ritiro d VW, è arrivato il Monte-Carlo della sorpresa e lo Svezia della consacrazione con la vittoria del ritrovato Latvala, ed è arrivata una leadership di Mondiale su cui pochi avrebbero scommesso. Messico e Corsica hanno in parte ridimensionato le impressioni e “frenato” la fortissima accelerazione impressa da Toyota al Mondiale WRC, ma anche sancito che, una volta in corsa, non ci si deve fermare, e neanche rallentare o riposare sugli allori. Arriva, dunque, anche una nuova, indiretta dichiarazione di intenti, con un nuovo Equipaggio per la nuova Yaris WRC e una ridefinizione di programma, ancora da decidere nel dettaglio, che ha una sola funzione: rilanciare le azioni di Toyota. Un rafforzamento di Squadra che, da qualsiasi parte lo si analizzi, sa tantissimo di dichiarazione di guerra.

Sulla terza Toyota schierata in Portogallo a metà maggio, dunque, saliranno Esapekka Lappi e Janne Ferm, finlandesi, 26 e 37 anni rispettivamente, ovvero l’Equipaggio Campione del Mondo WRC2 2016. Il programma per ora prevede la partecipazione ad alcune prove del Mondiale a partire dal Portogallo, ma lascia aperta la porta ad un’evoluzione di impegno a patto che Lappi possa portare punti e risultati alla Squadra, ma allo stesso tempo proseguire nel “lavoro” di sviluppo della Yaris WRC, “compito” per il quale era stato “arruolato” al termine dello scorso anno. Chiaro che Lappi era già nella ristrettissima rosa di candidati a sedere nell’abitacolo della nuova Toyota da WRC, ma è anche vero che l’avvento di Latvala ha rimescolato non poco le carte in seno al Team diretto da Tommi Makinen, per fortuna portando nuovi “carichi” nel mazzo precedentemente in distribuzione.

L’evoluzione in positivo della Macchina, e il “credo” di Makinen, “I test sono sempre buoni, ma quelli in gara sono sempre migliori”, devono essere considerati come i motivi di base della “promozione” del giovane e talentuoso Pilota finlandese, che vede così premiata anzitempo (o in ritardo, dipende dalle promesse della prima ora) la propria dedizione alla causa.

Una bella operazione, che aggiunge una nuova attrazione sul cartellone del WRC 2017 e garantisce un interesse ancor più tecnicamente “tirato” al Mondiale delle meraviglie. Con questa operazione, in parte attesa, Toyota si allinea alla “densità” di impegno delle altre tre Squadre di punta, ovvero Ford M-Sport, Citroen Total Abu Dhabi e Hyundai Motosport. Ognuna delle Squadra maggiormente interessate al Titolo è così a ranghi serrati con tre nuove WRC+ ciascuna sulla linea di partenza dei Rally in calendario, così come consente e “consiglia” il nuovo regolamento.

E intanto, per non lasciare niente al caso, il Team Toyota Gazoo Racing prova in Gallura in vista del Rally Italia Sardegna del giugno prossimo. 

Foto: Francesco Morittu - Pure WRC Agency

  1 di 27  

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento