mostra aiuto
Accedi o registrati
primo test

Mercedes Classe E Cabrio, incontro tra Classe C e S [Video]

-

Più grande della C e meno costosa della S. Un'ottima via di mezzo per chi vuole un prodotto di qualità per godersi il vento tra i capelli

In Mercedes hanno pensato bene di gettare un ponte tra le berline C e S con la Classe E già molti anni fa e oggi si rivela una scelta vincente, visto che si tratta di una delle auto con la gamma più completa sul mercato, dalla coupé alla All Terrain. Oggi al listino si aggiunge anche la versione open air con tetto in tela, che, appunto, rappresenta l'anello di congiunzione tra Classe C e Classe S.

Lunga 4,83 m, larga 1,87 m e alta 1,43 si caratterizza per il corso di stile intrapreso da Mercedes sugli ultimi modelli, con un corpo vettura molto elegante e pulito. L'anteriore porta su strada la calandra Matrix e i fari LED Multi Beam, insieme a un paraurti non troppo sportivo. Si viaggia su cerchi da 20” sulle versioni Premium e sotto il cofano ci sono motori diesel 4 cilindri 2 L o 6 cilindri 3L con 196 o 260 CV. Per i più sportivi non manca un V6 benzina da 333 CV.

Dal vivo: com'è fuori

È soprattutto la vista posteriore che a primo colpo d'occhio può lasciare col dubbio se quella che si ha davanti sia una Classe S o una E se non si è ferrati, ma oltre a questo in generale si tratta di un'auto che si fa distinguere per uno stile sobrio e ben proporzionato. L'effetto dell'impianto di fanali anteriori e fari posteriori produce un piacevole effetto alla vista, soprattutto di notte, rendendo l'auto molto distinguibile, ma anche i cerchi da 20” pollici si prendono la loro parte. A impreziosire il design esterno ci sono elementi cromati che, ad esempio, vanno a incorniciare gli scarichi. Il tocco di classe rimane la capote in tela, che riprende o contrasta, a seconda del colore, il tono della carrozzeria. Soluzione funzionale, visto che aiuta a contenere il peso dell'auto, anche se porta via molto al bagagliaio, che passa da 385 a 300 L a seconda di come si viaggia.

Dal vivo: com'è dentro

Avete presente gli interni di quei lussuosissimi yacht? Beh non siamo molto lontani. L'interno è dominato da materiali di altissima qualità, si tratta di un'esperienza sensoriale ancor prima che dinamica. A rapire è il design delle bocchette dell'aria condizionata, che rimandano alla forma delle turbine dei jet. Trionfo di pelle su sedili, portiere e cruscotto, dove dominano la scena i monitor da 12,3 pollici, da cui regolare l'intero infotainment. Ergonomia al top per quanto riguarda la posizione di guida, con il sedile e il volante che si regolano elettricamente per garantire la massima precisione nella seduta. Anche dietro con i quasi 5 cm in più per le gambe rispetto al modello precedente sta bene anche chi è alto intorno al metro e ottanta. L'accessorio più intelligente sull'auto è l'airscarf, la sciarpa di aria calda che esce dal poggia testa per riscaldare il collo anche quando la giornata non è proprio estiva.

Dal vivo: come si guida

Anima da gran turismo grazie ai motori che hanno un carattere docile e consumi contenuti, soprattutto il diesel 2L che ha sorpreso per una media prossima ai 5 litri per 100 Km. L'accoppiata al 9 G-Tronic riesce a dare molta fluidità alla marcia, in particolar modo nel traffico, dove l'auto risulta morbida anche grazie all'ottima calibrazione del sistema di start and stop. Il piacere di guida deriva anche da una dinamica che riesce a filtrare bene il peso attraverso sterzo e sospensioni, isolando i passeggeri da fastidiosi trasferimenti di carico. Non si tratta di una sportiva al pari delle versioni AMG e tirarle il collo sarebbe stupido visto che equivarrebbe a partecipare a una gara di rafting con un fuoribordo. Per chi deve affrontare condizioni più imprevedibili non manca l'accoppiata con il sistema 4 Matic.

In conclusione

Si tratta di un'auto ottima per chi voglia godersi l'esperienza a cielo aperto, il grande comfort di bordo ne fa un'ottima GT, anche se il bagagliaio ridotto quando si viaggia a capotte abbassata riduce drasticamente lo spazio a disposizione per i bagagli. 62,500 euro il prezzo di partenza per il 2L diesel, ma si va oltre gli 80 per i modelli a 6 cilindri. A questo punto non rimane che scegliere l'abbinamento di colore tra capote e carrozzeria.

  1 di 14  

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Mercedes-Benz Classe E
Maggiori info
Mercedes-Benz