prova su strada

Mercedes E 63 AMG 

Lupo travestito da pecora

E' stato lo stesso Jorg Gindele, Development Engines and Powertrain Mercedes-AMG, a definirla così e bisogna ammettere che mai definizione è stata più azzeccata vista la potenza di 585 CV. Ecco come va

Mercedes E 63 AMG
  • Aggiungi a My Auto
  • Invia a un amico
  • Stampa

Con l'arrivo della nuova Mercedes-Benz E 63 AMG si aggiungono importanti tasselli nella strategia di espansione del brand sportivo della Stella, denominata AMG Performance 50. Dopo il traguardo del 2011, in cui la piccola factory di Affalterbach ha portato la sua produzione a 20.000 esemplari l'anno, l'obiettivo è infatti quello di alzare la media a 30.000 unità/anno al raggiungimento del 50esimo anno d'età della AMG, che avverrà nel corso del 2017. Tutto questo senza mai tradire le origini, semmai spingendo oltre i confini della performance facendo posto alla trazione integrale.

La prima berlina integrale

La E 63 AMG, modello già esistente nella gamma della Stella, è la prima berlina prodotta da AMG ad essere dotata di tale tecnologia di trasmissione: un elemento tecnico che debutta giocando d'anticipo sulle attesissime A 45 AMG e CLA 45 AMG le quali, però, avranno l'onore di essere le prime AMG ad essere spinte da un motore quadricilindrico. Un'architettura apparentemente popolare alla quale i tecnici tedeschi hanno voluto porre rimedio assicurandogli la palma di duemila di serie più potente di sempre grazie ad un valore di picco di 360 CV.

mercedes e 63 amg restyling 72
La rinnovata E 63 AMG è disponibile anche in abbinamento alla trazione integrale 4Matic

Da 557 a 585 CV

Tanti, tantissimi, in relazione alla cilindrata, nemmeno troppi però se si considera che sotto al cofano della E 63 AMG se ne nascondono 557 nella versione "standard" e 585 (800 Nm) nella più potente versione S, che debutta per la prima volta a fianco della già citata trazione integrale. 4Matic AMG che scende in campo un po' per fare il verso ai rivali di sempre della M, che da parte loro propongono Serie 5 M550d xDrive con motore a gasolio da 381 CV e trazione integrale, ed un po' per trasmettere ai clienti una maggior sensazione di controllo ai CV sprigionati dai V8 di 5.461 cc.

 

«Ci sono molti elementi di cui andare fieri - ha dichiarato Jorg Gindele, Development Engines and Powertrain Mercedes-AMG - sulla nuova E 63 AMG. Naturalmente il fiore all'occhiello della vettura è il nuovo motore. Alimentato da un sistema di iniezione diretta con piezoiniettori, il nostro V8 vanta fasatura variabile, intercooler, ed Eco-Start-Stop di serie. Un elemento, quest'ultimo, che permette di disattivare il motore quando massimizzando i valori di efficienza resi già elevatissimi dalle strategie di gestione del cambio automatico. Efficienza, però, che non porta a compromessi in termini di sportività: quando si vuole guidare davvero le nostre vetture sono veramente emozionanti.»

Integrale 33/67: effetto trazione posteriore

Proposta di serie sulla versione S ed in via opzionale sulla standard, la trazione integrale 4Matic AMG non è però stata pensata come una trazione 4x4 qualsiasi: la ripartizione avviene prevalentemente sull'asse posteriore, con una ripartizione 33/67 che assicura, secondo i vertici di Affalterbach, valori di handling simili a quelli trasmessi dalla sola trazione posteriore con il plus di una miglior trasferimento a terra della coppia motrice: i risultati sembrano essere a favore di questa soluzione che assicura alle E 63 AMG S la capacità di accelerare da 0 a 100 km/h in appena 3,6 secondi.

mercedes e 63 amg restyling confronta modello
Scopri le principali concorrenti della E 63 AMG con il nostro Confronta Modello

Cambio multifrizione 7 marce

Il ripartitore della trazione integrale 4Matic è integrato nel cambio MCT a 7 marce ed è molto compatto. Lo Speedshift MCT 7-speed (questo il nome completo del cambio) non è un doppia frizione ma un più complesso multifrizione progettato con l'obiettivo di assicurare efficienza, prestazione e poco spazio. Quattro le modalità di intervento del cambio: oltre alla Controlled Efficiency ("C") e la manuale "M", AMG ha messo a punto anche “S”, dove motore e cambio reagiscono in modo notevolmente più dinamico rispetto alla C ed una "S+" che riduce i tempi di innesto delle marce del 25 percento rispetto al programma "S", portandoli sino alla soglia dei 100 millesimi di secondo.

Consuma meno di 10 l/100km

Un elemento, il cambio Speedshift MCT 7-speed, che viene proposto di serie su tutte le E AMG e che assicura anche consumi molto contenuti. In fase di omologazione sono stati registrati valori di poco superiore ai 9,8 l/100 km per la V8 biturbo a trazione posteriore e valori di poco superiori per la versione a trazione integrale. Quest'ultimo risultato è stato reso possibile anche dal peso ridotto del sistema 4WD, che aggiunge solo 70 kg alla versione standard.

La trazione integrale 4Matic AMG non è però stata pensata come una trazione 4x4 qualsiasi: la ripartizione infatti avviene prevalentemente sull'asse posteriore, con una ripartizione 33/67

Modalità di guida su misura

Una messa a punto, quella della trazione, che è andata di pari passo con l'evoluzione delle sospensioni: controllate elettronicamente attraverso il sistema AMG Ride Control vantano, sulla versione a trazione integrale, anche un nuovo schema a tre link anteriore che assicura una maggior neutralità nella risposta ed una totale assenza di fastidiose reazioni di coppia sullo sterzo. Tre le impostazioni selezionabili: Comfort, Sport e Sport Plus. Per ognuna di queste sono previste anche specifiche tarature di gas, elettronica di controllo dinamico e sterzo elettromeccanico, una delle novità di questo modello.

Calza coperture generose

La E 63 AMG monta, di serie, cerchi 10 razze in grigio titanio torniti con finitura a specchio. Davanti sono montati pneumatici 255/40 R 18 canale 9" mentre dietro si fanno notare le 285/35 R 18 su cerchi da 9,5 x 18 pollici. La combinazione cerchi/pneumatici di tutte le versioni 4MATIC e della E 63 AMG versione S è caratterizzata da una taglia maggiore: pneumatici 255/35 R 19 (anteriori) e 285/30 R 19 (posteriori) su cerchi in lega AMG da 9,0 x 19 e 9,5 x 19. Solo la versione S è equipaggiata con cerchi in lega fucinati AMG a 5 doppie razze con copertura bulloni in grigio titanio e torniti con finitura a specchio, caratterizzati da una tecnologia di fucinatura particolarmente leggera.

mercedes e 63 amg restyling 78
All'interno domina un mix di sportività ed eleganza

Freni: volendo anche compositi

In tema di freni AMG propone dischi da dischi 360 mm sia all’avantreno sia al retrotreno. Per i modelli da 557 CV per le pinze grigie con scritta bianca AMG e sono a sei pistoncini (anteriore) o quattro pistoncini (posteriore) mentre le più potenti S utilizzano pinze rosse. In opzione è disponibile l‘impianto frenante ceramico in materiale composito AMG ad alte prestazioni, riconoscibile dal logo "AMG Carbon Ceramic" sulle pinze freni, è disponibile a richiesta esclusivamente per la E 63 AMG S 4Matic.

Look AMG

Elementi di stile, i cerchi e le pinze freno, che si fanno notare alla stregua di altre modifiche stilistice - sempre che non si scelga di dotare la vettura del pacchetto Business pensato per renderla meno evidente - che affiancano apportate con il restyling della E, in particolar modo per quanto concerne i gruppi ottici. Tra le novità si fanno notare la calandra Twin blade“, le scritte «V8 BITURBO» inserite dietro ai passaruota, i rivestimenti sottoporta mentre dietro sono le prese di sfogo dell'aria laterali e l'inserto nero stile diffusore con le alette verticali a recitare ruoli di protagonisti.

 

Internamente sono tre i colori scelti da AMG per rendere più sportivo e raffinato l'ambiente. Nero, beige Como e grigio cristallo, in combinazione con diversi inserti, si affiancano ad elementi classici come l'orologio IWC o i sedili sportivi per creare un connubio estremamente raffinato. Tra gli elementi di spicco si fanno notare il volante Performance AMG, costituita dalla corona appiattita nella parte superiore e inferiore oltre che dall'impugnature in pelle traforata, e dai comandi al volante in alluminio.

mercedes e 63 amg restyling 16
La E 63 AMG è disponibile anche in versione Station Wagon

 

La strumentazione AMG è stata sviluppata per offrire tre modalità di visualizzazione: "Warm Up" visualizza le temperature dell'olio motore e dell'acqua, mentre all'interno di "Set Up" ci sono la modalità ESP in uso, la regolazione dell'assetto "Comfort", "Sport" o "Sport plus" e il programma di marcia del cambio "C", "S", "S+" o "M". La modalità "Race", inoltre, offre il cronometro Racetimer che rileva i tempi dei giri del guidatore su un circuito chiuso.

C'è anche l'audio B&O

Una caratteristica peculiare nella gamma di equipaggiamenti a richiesta per la Classe E berlina e station-wagon è il Sound System Surround High End BeoSound AMG di Bang & Olufsen. 1.200 Watt, 14 altoparlanti di fascia alta con magneti al neodimio, il sistema è stato pensato nella tradizione dell'azienda danese per offrire un’atmosfera spaziale unica, soprattutto nell’ascolto di musica live o nei concerti, senza alterare la naturalezza della registrazione. Tra gli elementi di sicurezza spiccano i nuovi fari LED High Performance, l'attention assist, il collision prevention assist e molti altri elementi di sicurezza che caratterizzano il restyling della Classe E 2013.

Volendo, attraverso il kit estetico Business, è possibile avvicinarla moltissimo ad una normale Classe E ottenendo quindi l'effetto del "lupo travestito da pecora" simpaticamente descritto dai vertici AMG nel corso della conferenza stampa

Dal vivo: com'é fuori

Le cure apportate dai tecnici AMG alla nuova Classe E 2013 sono evidenti, in particolar modo per quanto concerne le forme dei paraurti e gli accessori ad essi collegati...come nel caso dell'estrattore d'aria posteriore, ma rispetto ad altre proposte realizzate per esaltare le forme di auto ben meno dotate la nuova E 63 AMG passa quasi inosservata. Volendo, attraverso il kit estetico Business, è possibile avvicinarla moltissimo ad una normale Classe E ottenendo quindi l'effetto del "lupo travestito da pecora" simpaticamente descritto dai vertici AMG nel corso della conferenza stampa.

Dal vivo: com'é dentro

Dentro come fuori le modifiche apportate dai designer di Affalterbach si sono concentrate sul rendere più esclusivo e raffinato l'ambiente pur senza eccessi. Molto sportiva l'impugnatura del volante ed interessante la possibilità di regolare l'incidenza delle sponde della seduta e dello schienale, che permette la trasformazione della seduta da sportiva ad extra-confort con pochi click; volendo si può relegare tale regolazione al giudizio dell'elettronica, con il rischio però di risultare invadente. Piccole novità riguardano le schermate proposte dalla strumentazione e la presenza, sul tunnel centrale, dei tasti di personalizzazione della dinamica.

mercedes e 63 amg restyling 37
Il cuore pulsante della E 63 AMG è un V8 biturbo in grado di sprigionare fino a 585 CV e 800 Nm di coppia

V8: è sempre esagerato

L'elemento chiave di ogni AMG che si rispetti, però, è il motore. "One man, one engine" sulla E 63 AMG 2013 significa 557 CV sulla versione "base" e 585 sulla più generosa S, che abbiamo scelto di guidare sul toboga del Monserrat, a pochi km da Barcellona.

 

"Esagerato", nel senso buono, è indubbiamente l'aggettivo che meglio descrive il potenziale dell'ultima versione del V8 tedesco che risponde già a mille giri con una spinta che non mostra segni di cedimento sino alla zona rossa. Si tratta di un motore davvero "infinito", a tal punto da essere quasi esagerato sotto al cofano di una berlina di classe come la E, che risponde ai comandi del gas con un sound basso e corposo, che è musica per ogni amante dei motori.

Il cambio è veloce ma non micidiale

Un motore che fa volare la berlina di Stoccarda, ben gestito dal cambio Speedshift AMG, confortevole e veloce ma non "micidiale" come alcuni doppia frizione di Monaco o di Ingolstadt, ma soprattutto dalla trazione integrale che non toglie nulla al piacere di guidare grazie ad una ripartizione che esalta l'asse posteriore più che quello anteriore. In particolar modo sullo stretto, nelle modalità di guida più sportive, con un po' di malizia è possibile sentire il retrotreno scivolare dolcemente verso l'esterno curva mentre l'asse anteriore porta fuori la vettura assicurando un mix unico tra prestazione e piacere di guidare.

mercedes e 63 amg restyling 11
Il cambio multifrizione Speedshift MCT 7-speed garantisce innesti confortevoli e voloci

E' più agile di quel che sembra

Un piacere di guidare esaltato da un livello di agilità che va ben oltre le aspettative per una vettura di tale stazza: merito del nuovo sterzo elettromeccanico, precisissimo ed in grado di far "sentire" la strada in modo pulito grazie anche all'efficacia della nuova sospensione anteriore, ma anche di un assetto a controllo elettronico in grado di limitare al minimo il sottosterzo a tutto vantaggio del piacere di guidare davvero.

Lupo travestito da pecora

Le cure AMG hanno trasformato l'aristocratica Classe E in una vera sportiva di razza. Certo da lei non si può pretendere la prestazione assoluta di una supersportiva ma il concetto di "lupo travestito da pecora" si abbina perfettamente alle caratteristiche di una vettura in grado di assicurare emozioni, filo da torcere a qualsiasi competitor della stessa categoria ma allo stesso tempo un livello di confort elevatissimo: in autostrada o nel percorso casa lavoro la AMG si comporta quasi come una normale Classe E.



13/03/2013


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Sono stati inseriti 0 COMMENTI. Commenta »

     
    LISTINI, PREZZI, BROCHURE
    Ricerca Concessionarie:
    Altri modelli interessanti
     
    ATTENZIONE