mostra aiuto
Accedi o registrati
#PrimeImpressioni

Renault Twingo, l'automatico per tutti... e per tutte! [Video primo test]

-

Il cambio automatico a doppia frizione EDC arriva anche sulla motorizzazione meno potente di Renault Twingo. Scopriamolo insieme!

Come migliorare il 3% di quota di mercato all’interno del segmento A? Deve essere la domanda che si sono posti in Renault pensando a Twingo, già amata dal pubblico femminile e apprezzata grazie alla sua grande agilità tra le mura cittadine.

Proviamo a dare qualche numero, almeno ci arriveremo insieme: fino al 2015, Twingo era disponibile con motori 1.0 litri benzina tre cilindri con potenze da 69 e 90 CV. La meno potente rappresentava il 90% delle vetture vendute, l’altra il 10%. Poi venne commercializzato il cambio EDC, tradotto Efficient Dual Clutch, vale a dire un’unità automatica a doppia frizione con sei marce. Ebbene, la quota di mercato della 90 cavalli salì al 18% e al suo interno, si scoprì che il 73% aveva scelto la versione con il cambio automatico EDC. Avete trovato la risposta? Esatto: bisognava portare l’EDC anche sulla 69 CV.

Ed è ciò che Renault ha fatto, per dare al proprio pubblico un’alternativa ancora più green e risparmiosa rispetto alla ‘normale’ 69 CV. I miglioramenti si notano nei numeri nel mezzo litro in meno di benzina promesso per percorrere 100 chilometri, e anche nel minore impatto sull’ambiente, reso possibile da una diminuzione del CO2 immesso per chilometro percorso. Inoltre, la nuova Renault Twingo SCe EDC promette pure una grande facilità di utilizzo, mantenendo i pilastri di agilità, abitabilità e tecnologia e aggiungendo un tocco glamour nella versione Lovely, la più diffusa.

Cosa cambia con il cambio EDC? A disposizione abbiamo un cambio automatico conservativo, che sale di marcia a un basso regime a favorire un dispendio di carburante minimo. Per ciò che concerne l’uso in città, indubbiamente è un valore aggiunto il cambio automatico, perché ci permette di non agire continuamente sulla frizione e aggiunge note positive all’esperienza di guida.

In generale, sul modello che abbiamo potuto provare nel caotico traffico di Palermo, si nota una buona spinta quando si cerca un minimo di spunto, anche se bisogna trovare la via giusta per non impattare troppo sull’acceleratore, azione che determina una fluidità inferiore a quanto ci saremmo attesi. Eppure, usare troppi tecnicismi non rende giustizia a questa Renault Twingo SCe, che va più valutata dal punto di vista della praticità.

Da non dimenticare inoltre due fatti importanti: la compatibilità con Android Auto, che sarà disponibile sulle Twingo da metà 2017 senza possibilità di aggiornamento per le vetture già comprate; l’abbattimento dei 1450 euro necessari per comprare il modello con l’EDC. Tradotto: da inizio maggio, esattamente dal 3, potrete portarvi a casa una Renault Twingo automatica allo stesso prezzo della manuale. Quanto? 12.400 euro, per la versione Lovely da 69 CV.

  1 di 24  

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Renault Twingo
Maggiori info
Renault