mostra aiuto
Accedi o registrati
parigi 2014

Porsche prosegue l’offensiva sul plug-in hybrid

-

Porsche, dopo la presentazione della nuova Cayenne S E-Hybrid, diventa l’unico marchio a offrire tre vetture con tecnologia plug-in

Porsche prosegue l’offensiva sul plug-in hybrid

Con la presentazione della nuova Porsche Cayenne S E-Hybrid, mostrata lo scorso 2 ottobre al Salone di Parigi, la Casa di Zuffenhausen diventa l’unico costruttore a livello mondiale capace di offrire tre modelli premium con tecnologia plug-in hybrid. A questa nuova Cayenne si aggiungono infatti la Panamera S E-Hybrid e la supercar 918 Spyder.

Cayenne S E-Hybrid

La Cayenne S E-Hybrid - come abbiamo precisato in un articolo dedicato - oltre a presentare un nuovo look, che comprende un’inedita sezione frontale e i rinnovati gruppi ottici, porta con sé una novità importante sotto il cofano: un propulsore S E-Hybrid che associa al V6 3.0 litri sovralimentato da 333 CV un’unità elettrica da 95 CV.

Con questa configurazione, la Cayenne restyling, secondo la Casa, è in grado di scattare da 0 a 100 km/h in 5.9 secondi e di raggiungere i 243 km/h scaricando a terra 590 Nm di coppia. I consumi dichiarati risultano essere davvero contenuti per un SUV a trazione integrale: 3.4 litri per 100 km con 79 g/km di CO2.

La potenza si combina con il comfort

Anche la Porsche Panamera S E-Hybrid può vantare un ottimo compromesso tra prestazioni e consumi. I 333 CV del 3.0 V6 biturbo portati a 416 CV grazie al motore elettrico, e il cambio Tiptronic S a 8 rapporti che scarica la potenza sulle ruote posteriori, promettono di portare la Panamera a toccare i 270 km/h con consumi dichiarati di appena 3.1 l/100 km.

porsche 918 spyder (58)
Dischi carboceramici da vera hypercar per la 918 Spyder

Prestazioni e tecnologia da F1

La Porsche 918 Spyder vuole invece andare a coprire un altro segmento di mercato: quello delle hypercar. Destinata a sfidare a viso aperto vetture del calibro della McLaren P1 e LaFerrari, la più estrema vettura della Casa di Zuffenhausen è dotata di un powertrain ibrido capace di erogare complessivamente 887 CV e fino ad un massimo di 1280 Nm di coppia: al propulsore termico di 8 cilindri a V da 4.6 litri sono affiancate infatti due unità elettriche capaci di generare fino a 286 CV. Grazie alla trasmissione automatica a doppia frizione a 7 velocità, la Casa assicura un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 2.8 secondi e una velocità di punta pari a 354 km/h.

I numeri del mercato

Il mercato sembra confermare la scelta e la direzione che Porsche sta intraprendendo verso la tecnologia ibrida tanto da aver venduto in 8 mesi del 2014 1.513 Panamera S E-Hybrid. Numeri che portano indubbiamente il costruttore tedesco a sperare in buone performance commerciali anche per la nuova Cayenne S E-Hybrid che ha debuttato in società al Salone di Parigi 2014 e di cui ancora non si conoscono i prezzi.

  1 di 12  

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento