Salone di Francoforte 2017, tutte le novità dalla A alla Z

Ci siamo, con settembre si rinnova l’appuntamento dell’IAA in Germania, ovvero il Salone internazionale dell’auto di Francoforte. È l’evento più significativo per il secondo semestre 2017 in termini di novità automobilistiche, dove la fanno un po’ da padroni, in termine di visibilità e spazi occupati, i marchi di casa. Molte le novità che saranno svelate in anteprima però da Costruttori di tutto il mondo e parecchi anche gli incontri importanti con le dirigenze dei maggiori gruppi internazionali, che coglieranno occasione per illustrare i piani dei prossimi anni. Non mancherà anche qualche presenza istituzionale, a partire dalla cancelliera Angela Merkel, con riferimenti alle normative e alla regolamentazione, non solo per le emissioni, di un’industria in costante evoluzione e che sposta il proprio baricentro finanziario da un continente all’altro. Noi di Automoto.it siamo presenti in loco e vi forniamo nella sezione dedicata del nostro sito, come anche tramite i nostri maggiori canali social (in primis Youtube e Instagram) aggiornamenti costanti e in diretta, a partire già da questo lunedì, 11 settembre. La curiosità del grande pubblico è specialmente per i molti SUV e Crossover che le Case propongono, cavalcando il trend non solo europeo, ma anche per i concept che sebbene non immessi sul mercato nel 2018, come molte delle novità, illustrano la tendenza possibile del medio termine per stile e tecnica. Non mancano poi sistemisti, fornitori delle Case che portano al Salone le loro ultime tecnologie a disposizione dell'auto, specialmente elettroniche, in termini di assistenze verso la guida autonoma. Vari quindi i filoni da seguire, sia per i modelli più popolari nel mercato del prossimo anno, sia per le tecnologie che entrano in abitacolo, non solo di motorizzazione elettrica, in arrivo o semplicemente "spinte" dalle Case, sia infine per l'aspetto istituzionale.

Italia di prestigio

Non sarà presente in forma completa il gruppo FCA, ma ci sono due perle come Ferrari e Maserati, che insieme a Lamborghini rendono giustizia alla tradizione motoristica sportiva emiliana di alto livello. Scommettiamo già da ora che per molti intenditori sarà uno dei modelli supersportivi di brand tricolore la regina del Salone: Portofino, Ghibli o Aventador S roadster.  Per compiacere gli amanti della sportività, i maggiori marchi tedeschi esibiranno modelli inediti e pregiati come AMG Project-one (figlia della vincente F1) e nuova BMW M5, mentre gli anglosassoni la pregiata Bentley Continental GT: auto da sogno.

Benedetti SUV

Ormai non fanno più notizia, le automobili di taglio Crossover o puramente SUV, ammesso che esista la purezza in questo acronimo. Sono moltissime le novità e gli aggiornamenti del variegato segmento che fa volumi e piace a tutti i tipi, o quasi, di automobilista. La regina potrebbe essere in Casa Porsche, con la nuova Cayenne, ma anche il concept di un rivale durissimo come BMW X7 e la già anticipata Jaguar E-Pace. Giapponesi e coreani non sono da meno in quanto a novità, con Honda CR-V che diventa ibrido, Kia Sorento aggiornata. La Cina si affaccia con un concept non immediato nel divenir modello in vendita, come quello di Chery. Sul fronte dei modelli più compatti e generalisti, lotta aperta tra le new entries attesissime agli stand poichè mai toccate con mano dal pubblico come VW T-Roc, Kia Stonic, Hyundai Kona o Skoda Karoq. Inediti per il nostro mercato, se davvero arriveranno a breve, anche i modelli dello storico marchio tedesco (ora anche cinese) Borgward.

A tutto elettrico, o quasi

Siamo ormai in una fase dove la pure elettriche sono auto ormai molto appetibili, per certi usi, salvo una relativa limitazione per rete ricarica veloce e i costi non ancora popolari. Una nuova spinta arriva con i modelli I.D. di Casa Volkswagen, potenzialmente estesi su una gamma crescente dal DNA comune alla I.D. Crozz che sarà esposta a Francoforte 2017. Non manca BMW con il rinnovo della azzeccata i3 e anche una discreta gamma di competitor disponibili a veri test presso lo spazio aperto in Hall 10. Anche un marchio premium e di nicchia come Jaguar ha dichiarato che dal 2020 in poi i modelli prodotti saranno tutti elettrificati e Mini ha già fatto sapere che sarà in strada nel 2019 la nuova piccola a emissioni zero basata sul concept che sarà esposto a Francoforte. Curiosità per Mercedes, con il concept EQ A tutto da scoprire insieme a smart vision EQ. Sul fronte ibride di buona popolarità invece, Toyota porta il C-HR Hy-Power Concept, anticipatore delle tendenze per la Casa giapponese da anni riferimento nella doppia propulsione. Non mancano piccoli marchi o meno noti in Europa a proporsi sul fronte delle elettriche, come LEVC, che porta TX5, un taxi ecologico a sei posti.

Aggiornamenti di gamma

E le auto "classiche"? Tra le piccole da grandi numeri sul mercato si vedrà la nuova Polo, già un successo; mentre molti costruttori seguendo anche il must del nuovo ciclo omologazione imposto anche per i modelli già in vendita entro settembre 2018, esibiscono i restyling di gamma, o le nuove generazioni di modelli generalisti, come Suzuki con Swift. Kia con un concept esprime invece la tendenza estetica della futura Proceed e non solo.

Non solo auto

Tra i protagonisti nel mondo dei prodotti e dei sistemi veicolistici, sicuramente Bosch che gioca in casa con una lunga fila di tecnologie utili alla sicurezza e all’integrazione di funzioni un tempo non possibili per un’automobile, per la connettività, ma anche la propulsione come e-axle, nuovo possibile filone di prodotto un tempo inesistente per i sistemisti. Non mancano i maggiori rivali di Bosch nellla fornitura di ecu e sensoristica, piuttosto che interi sistemi: Continental, Delphi e Denso; infine anche gommisti, con Bridgestone Michelin e Hankook, che hanno già anticipato nuovi pneumatici.

 

Per ogni dettaglio delle singole Case o Aziende presenti, piuttosto che dei singoli modelli di vettura presentati nel corso della settimana che va dall'11 settembre in poi (il Salone chiude poi il giorno 24) vi rimandiamo alla sezione dedicata al Salone Francoforte 2017 di Automoto.it, o ai singoli approfondimenti per marca, che trovate rapidamente nei link qui a lato, secondo ordine alfabetico. Per chi si rechi alla fiera, qui sono presenti le informazioni base e gli orari, mentre chi preferisca osservare i video dagli stand, invece della lettura, a questo link trova l'insieme delle parti filmate per le novità del 67° IAA di Francoforte.

Lunedì 11

È un giorno sulla carta non operativo per la Fiera in senso stretto, ma la sera di lunedì 11 settembre 2017 è invece tra le più cariche e ricche per l’IAA di Francoforte. Il gruppo VW svela le proprie novità mostrando concept futuristi del trasporto persone anche a livello premium, in chiave elettrica e guida autonoma crescente, con I.D. Crozz e Audi Elaine (Livello 4) e Aicon (livello 5); rimanendo al presente i tedeschi mostrano Audi A8 e R8 RWS, oltre la già nota prima di essere in strada VW Polo. Jaguar nella propria serata esibisce la E-Pace, ma ci prepara anche ad altro. Lewis Hamilton in persona ha portato in scena la Project ONE, supercar stradale in serie limitata, dotata di power unit 1000 CV direttamente derivata dalla F1.

Martedì 12

È la prima vera giornata in Fiera con stand aperti per la stampa, già di prima mattina e molte conferenze in sequenza a dir poco rapida. A calamitare l’interesse un po’ tutti i carmaker con le proprie novità di ogni tipo. Si parte con BMW, che mostra moltissime novità: elettriche, sportive come M5 o SUV, come X3, ma anche concept realistici come Z4. Allo Stand VW ci hanno colpito non solo le elettriche del prossimo futuro come Sedric e ID Crozz, ma anche il Camper più concreto a breve: California XXL. Da Renault la Megane RS: veloce senza esagerare con potenza e cubaura, nelle intenzioni da record, arancione e con asse posteriore sterzante. I cugini di Dacia esibiscono la vendutissima Duster in rinnovata veste. Da Audi per il pubblico che pensa all’immediato la prestante RS4 Avant. Mercedes porta un inedito Classe X. Porsche la 911 GT3 touring package. La disputa tra le più seguite? Difficile, ma certo maggiore eco lo avevano già prima di svelarsi Bentley Continental GT e AMG ProjectOne, per pochi ma belle per tutti. Tra le poco note ricordiamo la prestante Thunder Power elettrica da 577CV, con targa taiwanese ma tante cure italiane. Man mano troverete maggiori dettagli di queste e tutte le protagoniste negli articoli dedicati, intanto potete guardare la ricca fotogallery con già oltre 400 immagini dagli stand. Tanti anche i nuovi sistemi elettronici e di assistenza guida, che incuriosiscono ma il relativo padiglione si animerà domani e ve ne diamo dettagli a seguire.

Mercoledì 13

Secondo giorno stampa con dedica delle presentazioni non solo ai modelli auto, invero non troppi in quanto a novità assolute (intese in senso pieno) e pensando al passato, ma anche ai sistemi e i prodotti che si trovano sotto le carrozzerie dei nuovi veicoli, come quelli proposti da Bosch per la guida autonoma. Intanto a Francoforte si dibatte tra chi sarà la regina assoluta di questo 67-esimo Salone dell’auto, tra le molte auto presenti. Certo le maggiori attenzioni esterne sono per AMG Project-One, che a noi ricorda nei profili un certo modello Mercedes da corsa del passato… Ma invero le chicche da scoprire sono anche quelle non note al grande pubblico e non mediaticamente vincenti grazie al marchio. Nelle nostre interviste tra i padiglioni di cui potete leggere qui, i commenti dei rappresentanti dei costruttori presenti in fiera, sempre molto incentrati sul discorso ecologia ed elettricità, ma con un certo tono difensivo verso i motori gasolio tanto cari al mercato tricolore. A proposito di elettriche possibili abbiamo notato la Smart Brabus concept, da 204 CV. Tra le altre cose non scordiamo i confronti in loco tra le novità di medesimo segmento, soprattutto SUV e Crossover in arrivo nel 2018 di cui i nostri video vi propongono immediato raffronto sul canale Youtube di Automoto.it.

Via al pubblico

Dopo le giornate per operatori IAA 2017 apre al pubblico fino al 24 settembre. Girando tra i padiglioni, si nota come i marchi locali hanno una certa “presenza” con il gruppo VW e Mercedes-Benz che monopolizzano spazi propri per i vari brand e le divisioni che non si mescolano ad altri invece disposti, pur molto bene, vicini alla concorrenza diretta. Meritevoli di menzione ma non eccelsi, per la cronaca, i gadget proposti al normale pubblico con qualche picco di valore per i più addentro o in contatto alle varie aziende. Se venite in fiera vi consigliamo di non lasciare indietro il padiglione 6 con i sistemisti e le vetture demo che mostrano come lavora la tecnologia sotto i vestiti delle nuove auto: quasi paurosa pensando a un conducente che quasi non esprime più il significato del termine, seduto al posto di “guida”. Quale la regina secondo noi? Sono davvero tante, di certo i grandi nomi fanno sempre coda per esser visti e toccati da vicino: dalla Portofino Ferrari, alla Bugatti, ma anche Lamborghini con la sua gamma e una più accessibile Renault Megane RS. Tanto interesse anche per l’angolo futurista di VW con i modelli I.D. Per vederle in sequenza tutte le novità di Francoforte 2017, vi ricordiamo la nostra ormai mega-gallery che ospita a fine salone quasi 800 immagini e parliamo di vetture, mancano infatti quelle delle bellezze non automobilistiche, che vi proponiamo a parte.

 

Commenti (2)