mostra aiuto
Accedi o registrati
salone di ginevra 2016

Salone di Ginevra 2016: tutte le novità dalla A alla Z

-

Il Salone di Ginevra 2016, in programma dall'1 al 13 marzo, anche quest'anno si riconferma come qualcosa di unico al mondo. Ecco tutte le novità

Salone di Ginevra 2016: tutte le novità dalla A alla Z

Il Salone di Ginevra 2016 (1-13 marzo) si presenta anche quest'anno con un biglietto da visita impareggiabile. Del resto non è di certo un caso se la rassegna svizzera sia di fatto la nostra preferita di sempre a livello mondiale. Nei padiglioni di Palexpo infatti vengono mostrate le novità più sensazionali dell'anno. Non solo quindi le anteprime internazionali più succose e importanti, ma anche le supercar più esclusive e ricercate. Senza dimenticare i carrozziere più blasonati, i tuners più famosi e i costruttori artigianali più rari.

Ferrari vs Lamborghini: eterna lotta

Come sempre non possiamo che cominciare dalle auto da sogno, le vere Regine di Ginevra. E, come sempre, concedeteci un pizzico di orgoglio italiano visto che, come vuole la tradizione, partiamo da Ferrari. Il Cavallino Rampanante quest'anno si presenta in Svizzera conl a GTC4Lusso, erede di quella “eretica” FF a trazione integrale che davanti nasconde un V12 aspirato da 690 CV. Il design diventa molto più coinvolgente e le prestazioni promettono di regalare sensazioni di guida ancora più sconvolgenti. I vicini di Casa di Lamborghini, che da poche settimane sono guidati dall'ex “ferrarista” Stefano Domenicali, non rimangono di certo impauriti davanti alla nuova supercar del Cavallino e rispondono alzando il tiro con la inedita Centenario LP 770-4. Una fuoriserie dal valore inestimabile, costruita per celebrare i 100 anni dalla nascita del fondatore Ferruccio Lamborghini.

Rimaniamo nella Valle dei Motori con Maserati che finalmente, dopo anni di estenuante attesa, si è decisa a presentare al mondo il Levante, il primo SUV nella storia del Tridente, pensato per andare a mettere i bastoni tra le ruote ai rivali tedeschi. Le sue armi sono un design dal gusto squisitamente italiano, tanta raffinatezza e motori potentissimi. Ci spostiamo nella regale Gran Bretagna innanzitutto con Aston Martin che porta a Ginevra la sensazionale DB11, la nuova supercar che porta al debutto a Gaydon il V12 da 5.2 litri di origine AMG. A Woking invece si fanno notare con due super sportive super esclusive. Ci riferiamo alla P1 e alla 675 LT preparate dalla divisione MSO. Al loro fianco arriva però anche una novità: la 570GT, variante della Sports Series pensata per un utilizzo più fruibile e quotidiano.

La Pagani Huayra BC

Lusso sfrenato Made in UK

Il massimo lusso inglese incarnato da Rolls-Royce porta a Ginevra il canto del cigno della Phantom di settima generazione. L'edizione limitata Zenith infatti, ancora più preziosa, saluta la Phantom che peraltro in futuro non avrà più le varianti di carrozzeria Coupé e Drophead Coupé. Per chi è ancora alla ricerca del lusso più sfrenato c'è ovviamente Bentley che mette in mostra la Mulsanne restyling, ancora più scintillante, tecnologica e potente, oltre alla inedita Flying Spur V8 S. Chiudiamo il tour in UK con la piccola Lotus che riesce ancora a sorprendere con la desiderabile Evora Sport 410, variante ancora più esclusiva, potente e prestazionale della Evora 400. Insomma, per chi ama il puro piacere di guida.

Se parliamo di altissime prestazioni a questo punto non possiamo che trasferirci in Germania. Porsche lascia a bocca aperta il pubblico del Palexpo con la inedita 911 R, ancora più estrema della GT3, e con la rinnovata Boxster 718, che porta al debutto il nuovo quattro cilindri boxer da 2.0 o 2.5 litri (Boxster S). La Casa è in realtà alsaziana ma il Gruppo è tedesco. Bugatti si candida a raccogliere il titolo di hypercar più fotografata del salone con l'attesissima Chiron, che si mostra per la prima volta proprio qui a Ginevra. Rimaniamo nel mondo delle performance oltre ogni limite con Koenigsegg che mostra la ultima versione della Agera e la Regera di serie, mentre Horacio Pagani risponde con l'incredibile Huayra BC. Ma ci sono anche degli outsider come Arash con la sua AF10 ibrida da 2.080 CV e la Rimac Concept_One con i suoi 1.072 CV elettrici.

Maserati Levante, primo SUV del Tridente

Il grande ritorno di Alfa nel premium

Proseguiamo il nostro viaggio fino ad approdare nel variegato mondo dei marchi premium. In questo caso non possiamo che cominciare da Alfa Romeo, che finalmente si è decisa ad esporre la Giulia, oltre che nella variante sportiva Quadrifoglio, anche nelle più tradizionali versioni diesel e benzina. Passiamo alla corazzata tedesca con Audi che si presenta in forze al motor show svizzero mettendo in mostra la nuova Q2, il tanto atteso SUV ultra-compatto che promette di regalari grandi numeri di vendita ai Quattro Anelli. Al suo fianco il pubblico può toccare con mano RS3 Sedan ed RS Q3 Performance.

I rivali di BMW non sono da meno, visto che hanno scelto il palcoscenico ginevrino per mostrare al mondo l'esageratissima Serie 7 M60i con motore V12. Mercedes offre uno stand ricchissimi di novità a partire dalla nuova Classe C Cabrio, la vera novità della Stella per questo Salone. Al suo fianco risplendono C 43 AMG e due restyling a cielo aperto: SLC ed SLRimaniamo nei confini del premium con Volvo che porta a Ginevra, oltre alla V40 restyling, la nuovissima V90, la station per eccellenza svedese che torna a far sognare gli appassaionati grazie ad un design subito acclamato dal pubblico e tecnologie d'avanguardia. Gli inglesi di Jaguar si fanno notare anche quest'anno grazie alla magnifica ed esuberante F-Type SVR, mentre i cugini di Land Rover fanno discutere con l'eccentrica Range Rover Evoque Convertible.

La McLaren 570GT

I francesi del nuovo marchio di lusso DS sorprendono, oltre che attraverso la DS 3 restyling, anche con la concept car elettrica E-Tense, mentre i giapponesi di Lexus ci riescono benissimo con la LC500h, una sportiva ibrida di ultimissima generazione con un design a dir poco fuori dagli schemi. Rimaniamo sotto la bandiera del Sol Levante con Infiniti che porta in Svizzera il nuovo SUV compatto QX30.

FCA e VW, la sfida è sul tavolo

Passando ai generalisti iniziamo come sempre dai re del mercato europeo: i marchi del Gruppo Volkswagen. La Casa di Wolfsburg, ferita dal recente scandalo, cerca di rialzare la testa a Ginevra grazie alla Golf restyling, ma soprattutto ad un nuovo concept che anticipa il futuro ed attesissimo SUV ultra-compatto. I cugini di Seat presentano finalmente il loro primo SUV, la Ateca, mentre Skoda sogna uno sport utility per il suo futuro con la Vision-S concept. I tedeschi di Opel quest'anno offrono davvero uno stand coinvolgente. Da un lato c'è tanta concretetzza con la Mokka X che si regala un bel restyling di metà carriera. Dall'altro si può sognare con la sportiva a trazione posteriore GT concept.

Range Rover Evoque Convertible

Torniamo in Italia con FCA che questa volta ha davvero poco da invidiare ai concorrenti in termini di novità. Fiat infatti torna a far parlare di sé alla grande con le tanto attese Tipo hatchback e Staton Wagon, ma soprattutto con la 124 Spider, che finalmente si fa ammirare anche in Europa dopo il debutto a Detroit. Jeep invece si presenta al Salone con tante piccole novità. Sono edizioni speciali veramente desiderabili come la Grand Cherokee SRT Night, quelle dedicate ai 75 anni del marchio, la Cherokee Overland e la Renegade Dawn of Justice. Abarth infine porta al Salone il restyling della 500.

Vive la France, ma i Giapponesi...

Scavalchiamo le Apli e sconfiniamo in Francia con Renault che porta la nuova Scenic, che cambia radicalmente volto rispetto alla versione precedente, affiancata dalla nuova Megane Sporter, quindi in versione Station Wagon. Il marchio low cost della Losanga invece presenta al pubblico la gamma Dacia equipaggiato con il cambio automatico robotizzato Easy-R. I grandi rivali di PSA puntano invece sulla 2008 restyling con Peugeot, che espone anche il nuovo Traveller. Citroen dal canto sua porta lo Spacetourer, anche nella curiosa versione concept Hyphen, e la C4 Cactus Rip Curl. Ford punta tutto sulla Kuga restyling, che diventa molto più aggressiva e offre il nuovo sistema multimediale Sync 3.

La Lexus LC500h

Spostiamoci ancora in Giappone e partiamo da Toyota che svela a Ginevra l'atteso SUV ibrido compato CH-R, oltre al nuovo pick-up Hilux e al veicolo commerciale Proace. Mazda stupisce il pubblico con l'affascinante RX-Vision concept, che si fa ammirare per la prima volta in Europa, mentre Honda porta la Civic hatchback concept. Anche Mitsubishi punta tutto sui prototipi con con la EX-concept e due show car su base ASX ed L200. Non manca anche un po' di sostanza, grazie all'ASX restyling, che finalmente arriva anche in Europa. Nissan invece si presenta con una serie di concept car come Qashqai e X-Trail Premium e Subaru propone la Forester restyling oltre alla XV concept.

Da Seoul con furore

Last but not least troviamo come sempre i coreani, più agguerriti che mai. Kia che ormai ci ha abituato a stupire con grande qualità e design, presenta la Niro Hybrid, il primo crossover ibrido coreano, e la riuscitissima Optima Sportswagon. Non manca anche la Optima berlina in versione plug-in hybrid. I cugini di Hyundai invece puntano tutto sull'ibrido con la Ioniq Hybrid, che è già stata incoronata come l'anti-Prius per eccellenza. SsangYong invece porta a Ginevra la Tivolui XLV in versione a passo lungo e sette posti.

Tanti i tuner presenti

Anche il mondo del tuning non si lascia sfuggire un'importante vetrina come quella del salone di Ginevra. Da DMC a Brabus, passando per Turing, Khan, Mansory e ABT, anche chi è alla ricerca di edizioni esclusive di supercar esotiche o elaborazioni uniche, avrà certamente di che sbizzarrisri tra gli stand.

 

  1 di 40  

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento