GP Germania 2019

GP Germania F1 2019, Hockenheim: l’incidente di Leclerc con la Ferrari mentre era (quasi) primo [video]

-

Il ferrarista guida alla grande; recupera dalla sfiga delle qualifiche; non viene sanzionato; è pronto ad agguantare Hamilton usando le gomme slick: ma finisce Ko contro il cartellone Mercedes. "Mea culpa, ma quell'asfalto....!!"

GP Germania F1 2019, Hockenheim: l’incidente di Leclerc con la Ferrari mentre era (quasi) primo [video]

Quando sei giovane ci sta, quando sei pilota Ferrari e puoi andare al comando di un GP F1, dove sei partito dietro per colpa della macchina, ci sta ancora di più. Charles Leclerc è stato bravo, nelle prove, nelle qualifiche e incredibilmente avrebbe potuto vincere il GP… Per come viaggiava la sua Ferrari.

Gli hanno evitato una penalità di guida spericolata in pit. Gli hanno dato le slick prima che ai rivali. Lui era messo bene, concentrato, vedere la prima posizione occupata da Hamilton possibile da prendere, in pochi giri. Però la pioggia non scherza, quando bagna l’asfalto di un motodromo a giri alterni. Allora il ragazzo perde la sua Ferrari e tenta di riprenderla, come più volte fatto, bene (o per fortuna) nei giri precedenti. Questa volta però l’inerzia della monoposto la porta contro un bel cartellone pubblicitario Mercedes.

Si ferma lì la sua corsa. Si sentono lunghi “beep” a coprire la parole arrabbiate di uno che tanto si rifarà, più avanti. Peccatissimo però, perché di lì a un istante, arriveranno le difficoltà di Hamilton. Pit lungo, penalità di 5 secondi e altro ancora poi che avrebbe messo la Rossa e Leclerc solidi al comando. Il video qui proposto sulle pagine di Automoto.it, mostra l’uscita stupida: una via di fuga che… Accoglie, ma non lascia fuga, perché con il bagnato le auto scivolano via appoggiandosi con danni alle protezioni.

"E' colpa mia, dice Leclerc, imparerò dall'errore". Lancia però, come tutti i piloti veri, una giustificazione che è anche una critica: "Non può esserci un asfalto così scivoloso nella via di fuga a un GP di F1".

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento