incentivi auto

Milano, Incentivi mobilità Vs Area B: 8 milioni bastano?

-

Dal 2017 ma entro il 2019 c’erano da sfruttare 32 milioni, tra mobilità ed energia. Alle auto solo un quarto della somma ecco come ottenere i contributi

In questi giorni a Milano parte l’Area B, ZTL più grande d’Italia e da automobilisti, ci si deve preoccupare? Se in garage l’auto è diesel senza FAP, se i percorsi sono frequenti fino a saturare i bonus e le deroghe concesse... Forse sì, magari non subito ma nel giro di qualche tempo i limiti per molte auto ora diffuse saranno operativi.

Il Comune di Milano dalla sua, ricorda però che in totale, tra il 2017 e il 2019, l’ente mette a disposizione 32 milioni di euro per aiutare i milanesi a “combattere l’inquinamento” ovvero anche, ma non solo, cambiando i vecchi veicoli inquinanti. Nello specifico, sono solo otto i milioni dedicati alla mobilità e 24 quelli per l’efficienza energetica.

Quattro bandi

Per i veicoli immatricolati persone e merci, taxi e ncc sono attivati quattro bandi per un totale di circa 7 milioni di euro di contributi, per rottamazione di veicoli diesel euro 0, 1, 2, 3, 4 immatricolati merci e loro sostituzione con veicoli meno inquinanti, e per quelli immatricolati persona anche per acquisto di scooter, biciclette a pedalata assistita e/o pieghevoli, cargo bike e abbonamenti annuali Atm.

Il Comune ha invece concluso i bandi sull’acquisto dei FAP, con i quali in questi due anni ha dato 1.370.800 euro di contributi per 474 veicoli merci. Questi contributi, destinati a migliorare la qualità dei veicoli circolanti, si aggiungono ai 25 milioni di euro che il Comune ha già messo a disposizione dei privati per il rinnovo delle caldaie e dei sistemi di coibentazione degli edifici residenziali. Per maggiori dettagli però, occorre contattare gli uffici e capire quanto ancora sia rimasto disponibile. A questo link tutti i contributi possibili al momento.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento