Aziende

Renault-Nissan-Mitsubishi per un programma di car sharing elettrico in Cina

-

L’Alleanza nippo-francese con la società cinese DiDi Chuxing concentra gli sforzi per creare un programma di car sharing elettrico e guida autonoma in Cina

Renault-Nissan-Mitsubishi per un programma di car sharing elettrico in Cina

Ormai è ben chiaro che il mondo dell’automobile è proiettato verso l’elettrico e la guida autonoma, e il car sharing è un perfetto campo di ricerca per queste tecnologie. Si è mossa in questa direzione l’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi: è stata firmata una lettera d’intento con la principale società di ride sharing cinese, DiDi Chuxing, con l’obiettivo di creare un nuovo programma di condivisione di veicoli elettrici in Cina.

Il progetto è ancora in fase di sviluppo ma il piano è evidente: entro il 2022, l’Alleanza ha intenzione di mettere in strada 12 modelli puramente elettrici (nati su piattaforme e componenti comuni) in tutto il mondo, nonché 40 veicoli con sistemi di guida autonoma e servizi di robo-taxi.

Come dichiara Ogi Redzic, vice presidente senior con delega ai servizi per la mobilità e ai veicoli connessi di Renault-Nissan-Mitsubishi: "Le potenziali opportunità commerciali e tecnologiche che esploreremo con DiDi Chuxing sono abbastanza promettenti. Questa cooperazione è legata all'espansione dell'Alleanza nell'elettrificazione dei veicoli, nella guida autonoma, nella connettività e nei nuovi servizi di mobilità".

Aggiunge Chen Ting, direttore generale del gruppo Express Mobility di DiDi Chuxing: "Le partnership strategiche con i principali operatori del settore come Renault-Nissan-Mitsubishi ci consentiranno di mettere insieme i nostri punti di forza e le risorse per soddisfare le esigenze di mobilità diversificate e creare un sistema di trasporto aperto e basato sulla condivisione. Al tempo stesso, innoviamo i veicoli per un futuro di ride sharing, tecnologia e nuova energia."

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento