salone di shanghai 2019

Volkswagen ID.Roomzz, debutto al Salone di Shanghai 2019

-

Il maxi-SUV elettrico (e a guida autonoma) arriverà sul mercato nel 2021. Intanto in Cina Volkswagen presenta il prototipo

E sei. Salgono a tanti i futuri modelli della famiglia di vetture elettriche ID. di Volkswagen che dovrebbero progressivamente arrivare sul mercato a iniziare dal prossimo anno. Al Salone di Shanghai 2019 la Casa di Wolfsburg presenta la Volkswagen ID.Roomzz che nel modello di serie andrà a presidiare la fascia dei SUV di grandi dimensioni a emissioni zero.

Arriverà nel 2021, ma intanto il costruttore tedesco ne preannuncia grosso modo le caratteristiche con il prototipo presentato in Cina. Lunga 4,91 metri e larga quasi 1 e 90, la ID.Roomzz è spinta da due motori elettrici da 102 e 204 CV, posizionati rispettivamente sugli assi anteriore e posteriore. Dunque, la trazione può essere integrale.

La potenza complessiva è di 306 CV, che le permettono di accelerare da 0 a 100 km/h in 6,6 secondi e raggiungere una velocità massima limitata elettronicamente a 180 km/h. L'autonomia nel ciclo WLTP è di 450 km grazie alla batteria agli ioni di litio montata nel pianale della vettura, la cui capacità è di 82 kWh. La ricarica può avvenire tramite un’interfaccia a induzione o un convenzionale connettore di carica in 30 minuti fino all'80% della capacità scegliendo la modalità “fast”.

Il posto guida della ID.Roomzz
Il posto guida della ID.Roomzz

La Volkswagen ID.Roomzz è anche dotata di guida autonoma di livello 4. L'interazione del sistema con il guidatore si concede qualche vezzo: il guidatore appoggia una mano per almeno cinque secondi sul logo VW nel volante, dopodiché il computer della ID. Roomzz assume il controllo della vettura.

Il sistema di sterzo IQ. sviluppato dagli ingegneri Volkswagen disaccoppia il piantone dello sterzo e, spostando il volante nella sua posizione di riposo, libera spazio nella zona della plancia. Se il guidatore desidera rimettersi al volante, preme nuovamente il logo VW. A questo punto il volante fuoriesce e viene sincronizzato con la posizione delle ruote.

L'architettura del powertrain elettrico
L'architettura del powertrain elettrico

Durante la marcia, le configurazioni possibili per i sedili sono essenzialmente tre, in funzione delle diverse modalità di marcia. Nella modalità manuale ID.Drive, i sedili rivestiti in pelle di origine vegetale sono rivolti in avanti come di consueto e con gli schienali verticali. Se il guidatore passa alla modalità completamente automatizzata ID.Pilot, i sedili possono essere orientati separatamente verso l’interno di 25 gradi, per creare nell’abitacolo un’atmosfera conviviale.

Inoltre, durante la marcia completamente automatizzata è possibile selezionare sempre separatamente per ogni sedile la modalità ID. Pilot Relax, grazie alla quale ogni passeggero può sistemarsi come preferisce; in questa modalità lo schienale può essere reclinato fino a trasformare il sedile in una chaise-longue. La versione di serie della ID. Roomzz offrirà fino a sette posti a sedere.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento