mostra aiuto
Accedi o registrati
Salone di Detroit 2017

Mercedes, Zetsche: «Ecco l’auto del futuro: connessa, autonoma, condivisa ed elettrica»

-

L’amministratore delegato di Daimler, Dieter Zetsche, ha delineato la strategia futura del gruppo al Salone di Detroit 2017

Mercedes, Zetsche: «Ecco l’auto del futuro: connessa, autonoma, condivisa ed elettrica»

«La macchina, da prodotto, si sta trasformando in una piattaforma: si tratta di un cambio di prospettiva significativo. L’auto del futuro nascerà da quattro fondamenta: sarà connessa, autonoma, condivisa e, naturalmente, elettrica»: Dieter Zetsche, amministratore delegato di Daimler, ha spiegato così la strategia per il futuro del gruppo in occasione del Salone di Detroit 2017.

Il primo punto su cui concentrarsi è l’elettrificazione della gamma. «Le auto elettriche stanno vivendo una nuova primavera – ha puntualizzato Zetsche. Nei primi anni del Novecento, le vetture dotate di questo tipo di propulsione, rappresentavano il 40% del mercato totale negli Stati Uniti. Sembra che in questo momento stiano tornando a guadagnarsi una quota considerevole».

«Con la nostra smart elettrica, siamo stati pionieri nel campo dei veicoli 100% green, nell’ormai lontano 2007. E ora EQ, il nostro prototipo, anticipa una nuova generazione di vetture. Lanceremo sul mercato oltre 10 veicoli di questo tipo entro il 2025».

«L’elettrificazione porta a due importanti conseguenze. La prima è la creazione di un’infrastruttura di ricarica: abbiamo creato una partnership con Ford, Volkswagen e BMW per la creazione di una rete per la ricarica veloce in Europa».

«La seconda è la creazione di batterie più potenti. Abbiamo investito un milione di euro nello sviluppo di questa tecnologia. Presto cominceranno i lavori per la costruzione della seconda nostra fabbrica interamente dedicata alle batterie, in Germania».

Per riuscire a tradurre la propria visione in realtà, Daimler prevede un significativo esborso di denaro. «Abbiamo accantonato 10 miliardi di euro per la nostra corsa verso la nuova mobilità – rivela Zetsche - siamo in grado di poter affrontare questo investimento grazie alla performance attuale dei nostri brand. Il 2016 è stato il primo anno nella storia di Mercedes in cui abbiamo venduto oltre 2 milioni di vetture».

Zetsche, infine, non ha mancato di sottolineare un importante anniversario che ricorre quest’anno: «Mercedes-AMG nel 2017 festeggia i suoi primi 50 anni; credo che continuerà ad esaltare la performance e la carica emotiva delle nostre vetture anche in futuro, rappresentando la fascinazione per la pura dinamica dei veicoli, a prescindere dal tipo di motorizzazione».

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento