mostra aiuto
Accedi o registrati
fia

GP Italia Formula 1 2017, Monza: FIA a tutta sicurezza

-

Jean Todt sigla l'accordo con Essilor per tutelare la vista dei guidatori e parla del futuro F1 senza sbilanciarsi

GP Italia Formula 1 2017, Monza: FIA a tutta sicurezza

Nel weekend di Monza 2017 la FIA coglie occasione per dare visibilità alla propria campagna sulla sicurezza Action for Road Safety, nota da tempo, in particolare a uno degli undici punti o meglio delle regole d'oro che la Federazione propone: quello del controllo alla propria vista.

La Federazione per i prossimi tre anni collabora con il colosso dell'ottica Essilor, per campagne di controllo e prevenzione, visto che l'ottanta per cento dei problemi derivanti dalla vista e che potenzialmente sono tra le cause che uccidono più di un milione di persone all'anno (stima morte per incidenti). Per far si che possano essere riconosciuti in tempo limiti di vista ed evitare incidenti insieme le due entità spingeranno per regolari controlli alla vista e uso di occhiali adatti, contando che secondo quanto dichiara Essilor una ricerca rivela che un conducente si cinque al mondo potrebbe avere necessità di curare meglio la propria vista. La campagna durerà 3 anni in tutto il mondo, per allertare il controllo della vista e il fornitore di lenti francese potrà anche collaborare per visiere e occhiali specifici.

Il presidente della FIA, al centro dell'attenzione, risponde alle domande dei giornalisti tenendo però più all’aspetto sicurezza, che a temi sportivi o polemici. Anche per le monoposto di ogni formula, come nella Formula 2 dove di recente è stata presentata con tanto di Halo la versione 2018. A chi chieda chi vincerà il campionato di Formula 1 2017, Todt risponde che non lo può sapere, mentre sta chi non lo potrà vincere e semplicemente arriverà secondo colui che perderà più occasioni di fare punti grossi. Intanto il presidente si felicita con Mick Schumacher, per avere ripreso la macchina del padre recentemente, a Spa, mentre non commenta circa eventuali uscite o entrate nel Circus da parte di Case costruttrici. Piuttosto Todt dice che la Federazione sta lavorando in ottica futura, per avere dei motori che siano sempre ancora veri e udibili più di quelle di oggi, ma sempre meno costosi e più ecologici; staremo a vedere se sarà così, visto che il sound attuale è ancora molto distante dal concetto popolarmente abbinato alla F1 da sempre.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento