Mobilità sostenibile

Nissan Leaf: ricariche gratuite nella sede aziendale di Capena 

Nissan Italia ha avviato una interessante iniziativa, che permetterà a tutti i propri dipendenti, partner e visitatori che si recheranno presso la sede del marchio nipponico di Capena, di poter ricaricare gratuitamente la propria Leaf

Tutto su: Ecologia | Aziende | Auto elettrica

  • Aggiungi a MyAuto
  • Invia a un amico
  • Stampa
nissan leaf ricariche gratuite capena

L'impegno di Nissan nel campo della mobilità elettrica in Italia prosegue anche presso la propria sede degli Uffici Direzionali e del Centro di Distribuzione Ricambi di Capena, in provincia di Roma. Dopo aver introdotto negli autoparchi aziendali alcune Nissan Leaf, Nissan Italia ha realizzato una diversificata rete infrastrutturale a servizio dei veicoli elettrici, con 9 punti ricarica, tra cui 1 veloce.

L'iniziativa di Nissan consente a tutti i propri dipendenti, partner e visitatori che si recheranno presso la sede del marchio nipponico di Capena a bordo di una Leaf, di poter ricaricare a costo zero il proprio veicolo e contribuire quindi concretamente all'avvio della mobilità sostenibile in Italia e alla salvaguardia del pianeta e dell'ambiente circostante.

I 9 punti di ricarica sono collocati presso il parcheggio visitatori, ove sono state installate 4 colonnine pubbliche di ricarica standard Enel ed una colonnina di ricarica veloce con sistema ChadeMo. Inoltre, presso l'officina interna, è disponibile una company station di ricarica standard Schneider, a cui si devono aggiungere una home station di ricarica standard Enel ed una home station di ricarica standard Schneider situate nel Centro di Addestramento Tecnico.

La Nissan Leaf è una vettura ad emissioni zero dotata di una batteria laminata agli ioni di litio da 90 kW volta ad alimentare un propulsore elettrico in grado di erogare fino a 108 CV di potenza e 280 Nm di coppia, valori questi che consentono all’elettrica nipponica di raggiungere una velocità massima di 145 km/h, oltre che di promettere un’autonomia di 175 km.

Per poter ricaricare completamente le batterie della Leaf è necessario tenere la stessa in carica per circa 8 ore, mentre serve poco meno di mezz’ora per raggiungere una carica dell’80%. Proposta ad un prezzo che in Italia parte da 37.990 € (inclusivi di assistenza stradale dedicata), la Leaf dovrebbe permettere un risparmio annuale di circa 1.500 Euro rispetto a un veicolo a combustione interna, oltre a godere di costi di manutenzione contenuti, tariffe di assicurazione più convenienti ed esenzione dal pagamento del bollo.

In alternativa all’acquisto è anche prevista una modalità di finanziamento, dedicata in particolar modo ad aziende e amministrazioni, ovvero la cosiddetta: “Proposta Nissan”, una formula questa che contempla la possibilità di cambiare la vettura ogni due o tre anni (a seconda del contratto scelto dal cliente), stabilendo il valore della vettura alla scadenza del contratto (VFG – Valore Finale Garantito).

Sono inoltre stati siglati accordi con i principali partner energetici, tra cui ENEL, per le soluzioni di ricarica e/o acquisto dell’home station, che consentiranno al cliente LEAF di usufruire di formule competitive a seconda delle diverse esigenze di utilizzo. Maggiori informazioni in merito sono disponibili al sito dedicato.



09/05/2012

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sono stati inseriti 0 COMMENTI. Commenta »

     
    Ricerca articoli
     
    LISTINI, PREZZI, BROCHURE
    Ricerca Concessionarie:
    Altri modelli interessanti

    Ultime notizie da Moto.it Leggi tutte le notizie di moto
    • Planet Explorer 5 Marocco: ottava puntata

      Stanchi ma felici perché oggi concludiamo quello che sicuramente è stato un viaggio meraviglioso sotto ogni punto di vista, ma anche un massacro totale sotto il piano psico-fisico per riuscire a tenere il ritmo del live-tour

    • Revisione moto: sarà videosorvegliata dal 2015

      Dal primo gennaio 2015 entrerà in vigore la videosorveglianza delle revisioni moto e auto in tutti i centri autorizzati. L'obiettivo è quello di garantire una maggiore sicurezza dei dati e uno stop alle frodi

     
    ATTENZIONE