mostra aiuto
Accedi o registrati
documentazione

Documenti da avere a bordo

-

Il Codice della Strada prevede che in caso di incidente il conducente sia in grado di esibire alcuni documenti relativi alla vettura di cui si è alla guida: libretto di circolazione e contrassegno di assicurazione.


LIBRETTO DI CIRCOLAZIONE
Il libretto di circolazione è una sorta di carta di identità del veicolo. Oltre al numero di targa ed al numero di telaio, questo documento riporta le caratteristiche tecniche principali del veicolo, oltre che il nome del proprietario. E' fatto obbligo al conducente del veicolo, stando all'articolo 180 del Codice della Strada, di tenere a bordo dello stesso il libretto di circolazione, con inoltre l'obbligo di mostrarlo ad un posto di blocco qualora fermati.
Qualora si circolasse privi del libretto la sanzione prevista va da 38 a 155 Euro, con una ulteriore sanzione 389 a 1.559 Euro nel caso in cui non si fosse in grado di esibirlo successivamente nei giorni previsti dallalegge.

Gli unici veicoli esentati dall'avere a bordo la carta di circolazione sono quelli adibiti al trasporto pubblico, oppure i veicoli a noleggio, sui quali deve comunque essere presente una fotocopia dell'originale sottoscritta dal proprietario.


ASSICURAZIONE: CONTRASSEGNO E POLIZZA
E' fatto obbligo di avere a bordo anche il certificato di assicurazione RC auto, con relativo contrassegno assicurativo, il quale deve essere esposto in maniera visibile sul parabrezza. Qualora non fosse presente a bordo il certificato di assicurazione RC auto la penale da pagare è di 38 Euro, mentre in caso di mancata esposizione del contrassegno assicurativo la sanzione prevista va dai 23 ai 92 Euro. Nel caso di mancata esibizione di polizza e contrassegno l'organo accertatore provvederà secondo quanto indicato dall'articolo 180 del Codice della Strada.