mostra aiuto
Accedi o registrati
Interviste

Stinger, arriva la Kia più potente di tutti i tempi. Prezzo? “Effetto wow” garantito

-

L'amministratore delegato di Kia Motors Italia, Giuseppe Bitti, racconta la nuova Kia Stinger, la prima gran turismo alla coreana

Milano – Kia stupisce ancora una volta il mondo con la presentazione della Stinger. La prima gran turismo alla coreana, una coupé a quattro porte di grandi dimensioni che porta il marchio di Seoul nell'emisfero delle grandi ambizioni.

Con questo modello infatti Kia punta a soprendere anche dal punto di vista del coinvolgimento di guida, grazie ad una architettura a trazione posteriore (o AWD) e a motorizzazioni sopra la righe. Ma la Stinger non vuole diventare un'auto esotica, per pochi eletti. In Europa infatti arriverà anche in una versione diesel pensata “per fare numeri”. L'obiettivo, nemmeno troppo velato, è quello di farsi notare, per la prima volta dai mostri sacri tedeschi del mercato premium. E perché no di iniziare a impensierirli... Ne abbiamo parlato con Giuseppe Bitti, Amministratore Delegato di kia Motors Italia.

Da dove è partita l'idea di presentare una coupé a quattro porte?

«La Stinger per Kia rappresenta un sogno che è diventato realtà. Quest'auto infatti si ispira fedelmente ad un prototipo che avevamo presentato qualche anno fa (la Kia GT Concept del 2011, ndr), di cui conserva tutta la sportività e l'eleganza. In più la Stinger ha saputo elaborare uno stile che la identifica immediatamente come una vera Kia».

Negli ultimi dieci anni Kia ha sorpreso tutti prima con un design sempre più attraente poi con una qualità degna dei costruttori europei. Era arrivato il momento di puntare ancora più alto...

«La presentazione della nuova Stinger sarà un momento da ricordare nella storia Kia perché rappresenta una vera svolta. Negli ultimi dieci anni siamo cresciuti tantissimo in termini di qualità, di tecnologia e design ma oggi siamo davanti a qualcosa di ancora più grande. La Stinger è la prima gran turismo di Kia, con trazione posteriore o integrale, ma capace di dimostrare una qualità di altissimo livello sotto ogni punto di vista. In poche parole è una vera auto premium».

Iniziate già a parlare di premium?

«Da oggi entriamo di fatto nel mondo dell'auto premium. Certo, lo facciamo un po' in punta di piedi, ma la Stinger è un manifesto perfetto delle Kia di domani. Questo significa che le tecnologie di quest'auto gradualmente le ritroveremo su tutte le future auto della nostra gamma».

Eppure quest'auto ha tutta l'idea di essere qualcosa più di uno sfizio di qualche vostro designer... Con questa volete fare davvero sul serio...

«Facciamo sul serio anche in Europa, per questo abbiamo previsto anche un motore diesel. Si tratta del 2.2 quattro cilindri turbo in grado di erogare 200 CV. Questo motore sarà abbinato di serie al cambio automatico ad otto rapporti che, insieme alla coppia molto corposa, regalerà una guida estremamente piacevole».

Anche da noi ci saranno le versioni benzina? E dove si potrà avere la trazione AWD?

«La versione top di gamma GT la offriremo con il benzina top di gamma. Si tratta del V6 turbo da 3.3 litri da 370 CV. Per questo la Stinger sarà la Kia più potente mai prodotta. Con ogni probablità la GT a benzina la offriremo soltanto in versione a quattro ruote motrici AWD, mentre il diesel lo proporremo anche con la trazione posteriore classica. La gamma per l'Italia in ogni caso è tutta da definire».

Stato puntando fortissimo sull'ibrido. Un domani ce lo dobbiamo aspettare anche sulla Stinger?

«Al momento l'ibrido non è previsto per la Stinger. Ma bisogna tenere in considerazione che la gamma Kia offrirà sempre più varianti ibride, quindi per il futuro mai dire mai. Quest'anno per esempio arriverà la Niro in versione plug-in e full electric (oggi è soltanto ibrido, ndr) e poi arriverà la versione station wagon della Optima plug-in hybrid (oggi è soltanto a tre volumi, ndr). Più avanti però avremo sempre più ibridi perché per i modelli più compatti avremo anche la tecnologia “mild-hybrid” (il motore elettrico non lavora mai da solo, come sulla Suzuki Baleno, ndr) per passare poi agli ibridi e ai plug in».

Da oggi entriamo di fatto nel mondo dell'auto premium. Certo, lo facciamo un po' in punta di piedi, ma la Stinger è un manifesto perfetto delle Kia di domani

La Stinger è un'auto che ha creato tantissimo dibattito. Tutti però ora vogliono sapere i prezzi. Quanto costerà indicativamente?

«Con la Stinger noi punteremo ad offrire un livello di equipaggiamento al top, con una formula “tutto compreso” e una gamma snella per quanto riguarda versioni e allestimenti. Sicuramente sarà un prezzo competitivo, credo che “l'effetto wow” a cui ci ha abituato Kia negli ultimi anni sarà garantito anche con la Stinger. Purtroppo mancano ancora 10 mesi al lancio, quindi dovremo pazientare ancora un po' per conoscere i listini».

  1 di 17  

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento