mostra aiuto
Accedi o registrati
Attualità

Emissioni, sette nazioni EU chiedono limitazioni ancora più severe

-

Austria, Lussemburgo, Belgio, Olanda, Portogallo, Irlanda e Slovenia avrebbero chiesto alla Commissione Europea limiti ancora più severi alle emissioni degli autoveicoli dal 2020 in avanti

Emissioni, sette nazioni EU chiedono limitazioni ancora più severe

Sette nazioni europee hanno chiesto alla Commissione Europea di introdurre limitazioni ancora più severe alle emissioni degli autoveicoli dal 2020 in avanti. L'Unione Europea a breve dovrà prendere una decisione in merito alle misure da implementare per ridurre le emissioni entro il 2030 del 40% rispetto ai valori del 1990.

La Commissione Europea, che al momento sta apportando le modifiche finali alla proposta che dovrà passare il vaglio del Parlamento, si trova a dover conciliare delle esigenze molto diverse tra loro. Da un lato, le nazioni che chiedono norme ancora più stringenti; dall'altro, le case automobilistiche, che evidenziano il rischio di conseguenze negative per il settore nel caso in cui le limitazioni siano molto severe.

Stando a quanto riportato da Reuters, la proposta della Commissione Europea dovrebbe prevedere una riduzione del 25-35% delle emissioni di autoveicoli entro il 2030. Austria, Lussemburgo, Belgio, Olanda, Portogallo, Irlanda e Slovenia, il cui peso nel settore automobilistico è nettamente inferiore rispetto a paesi come l'Italia, la Germania e la Francia, avrebbero chiesto di alzare la percentuale al 40%. 

 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento