automobili usate

#ADD14: Usato? Forte domanda ma numeri in calo. Non c'è sufficiente offerta

-

Gian Primo Quagliano, Presidente del Centro Studi Promotor, svela a Verona che il mercato dell'usato non sarebbe in calo se ci fosse un'offerta adeguata. Crescono le quotazioni e la stima per le auto a metano

#ADD14: Usato? Forte domanda ma numeri in calo. Non c'è sufficiente offerta
Verona - All'Automotive Dealer Day 2014 si è parlato di rapporti tra le Case ed i concessionari ma anche delle strategie di vendita del nuovo e dell'usato per il futuro. A fare il punto su quest'ultimo tema è stato Gian Primo Quagliano, Presidente del Centro Studi Promotor, che ha parlato di una forte ripresa dell'usato visto che ogni 100 auto nuove vendute in Italia nel 2013 sono passate di proprietà ben 192 auto usate. Un rapporto in grande crescita rispetto al 130 usate ogni 100 auto nuove che caratterizzava il mercato in anni normali, giustificato però dal grave calo delle vendite che il nuovo ha fatto registrare nelle ultime stagioni. 
 
"Il rapporto tra i due mercati automobilistici complementari del nuovo e dell'usato - ha detto Quagliano - è fortemente cresciuto a vantaggio dell'usato negli ultimi anni in quanto le gravi difficoltà dell'economia hanno prodotto una caduta delle vendite di auto nuove che nel 2013 ha toccato il 47,7% rispetto ai livelli ante-crisi del 2007. Il mercato dell'usato invece, sempre rispetto al 2007, ha subito un ridimensionamento molto più contenuto in quanto il calo è stato del 19,3%"
 
Il calo dell'usato, però, non è dipeso dalla mancanza di volontà d'acquisto - ha spiegato Quagliano - ma dal fatto che in assenza di mercato sul nuovo non corrisponde, per forza di cose, un'adeguata offerta di auto di seconda mano. L'usato, infatti, non entra nelle concessionarie come permuta.
 
Una situazione, questa, che ha fatto restare a valori elevati le quotazioni delle auto usate con tendenza alla crescita. Il recupero delle quotazioni, secondo una rilevazione del Centro Studi Promotor, ha riguardato anche le auto ecologiche e con bassi consumi come quelle, ad esempio, con alimentazione a metano.
 
Secondo il 54% dei concessionari interpellati una vettura usata a metano vale attualmente più della corrispondente vettura usata a benzina o a gasolio. Per il 23% degli intervistati l'auto a metano ha lo stesso valore e solo per il 23% vale di meno. "Questi dati - ha commentato Quagliano - sono particolarmente interessanti perché fino a qualche anno fa un modello alimentato a metano valeva decisamente meno del corrispondente modello con alimentazione a benzina o a gasolio."

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento