Arriva la prima elettrica (BEV) Toyota, bZ4x: spazzati via i dubbi sulla batteria? [garanzia decennale]

Sarà un crossover SUV dalle doti anche fuoristradiste, ad aprire il filone BEV Toyota in Europa. Batteria garantita 10 anni o 1 milione di chilometri (se controllata annualmente in rete) spazio a bordo e stile forte fuori, sono gli elementi distintivi. Tra le chicche il riscaldamento a infrarossi e lo steer-by-wire
2 dicembre 2021

Se ne è parlato tanto ma ora ecco la sostanza: è in Europa bZ4X, il primo modello della famiglia “beyond Zero” di veicoli elettrici a batteria (BEV a zero emissioni) della Toyota. Primo su piattaforma eTNGA, con parecchie novità tecniche gradite indipendentemente dal tipo di motore. Primo nel nuovo programma di noleggio “tutto incluso” pensato proprio per chi possiede la prima volta un’elettrica a batteria.

Come anticipato su automoto.it, si tratta di un SUV spazioso, con trazione integrale e motori su ogni asse, capace di prestazioni off-road serie. Non ancora fissato il prezzo di listino, ma ci sono due versioni di potenza con autonomia fino a 450 km WLTP e varie soluzioni tecniche inedite per una Toyota di serie. Ampio l’uso dei materiali riciclati e apprezzabile lo sforzo di debuttare nelle elettriche con una vettura di un certo peso tecnico prestazionale, non la citycar. 

Dal vivo: com’è fuori

Il design esterno è abbastanza giapponese e anche Toyota, con forme nette, senza fronzoli ma quel fronte imponente detto "hammerhead” dai led sottili e qualche spigolo. Anche i montanti anteriori sono sottili, sposati ai fianchi con cintura bassa e delle cornici sui passaruota, a evidenziare ruote fino a 20 pollici. Dietro il gruppo ottico è a tutta larghezza, su forme che in qualche modo richiamano anche modelli Lexus. A corollario dei 4,69 metri in lunghezza, il piccolo spoiler che mixa il tema aerodinamico, a quello fuoristradista dato dagli elementi plastici in parte bassa.

Dal vivo: com’è dentro

L’abitacolo bZ4x è spazioso soprattutto per le gambe (distanza tra fila 1 metro, grazie al passo) e luminoso, con cruscotto sottile e basso. Un display a sette pollici si trova direttamente nella linea degli occhi del guidatore, sopra il volante, quasi spartano visti i tempi. Il vano di carico ha capacità fino a 452l con i sedili posteriori in posizione. L’Infotainment che domina al centro è su touch da 12", con navigazione di tipo cloud e funzionalità specifiche per veicoli elettrici. I comandi, su bZ4x, sono anche vocali, con assistente di bordo.

Tecnica, Prestazioni e Garanzia

Il bZ4X a trazione anteriore ha un motore elettrico da 150kW (204CV e 265 Nm) per un'accelerazione 0-100 km/h in 8,4 secondi e velocità massima 160 km/h. Il modello a trazione integrale ha invece 217,5CV con 336 Nm di coppia, per uno 0-100 km/h in 7,7 secondi. In entrambi i casi, esiste l'opzione del "single pedal drive".

La batteria agli ioni di litio, 71,4 kWh, si ricarica dell'80% in 30 minuti a 150 kW (CCS2) altrimenti con 11kW a tempo superiore. La stessa è controllata su ogni singola cella (temperatura, tensioni e correnti) è garantita al 70% della sua capacità originale fino a 10 anni, o un milione di chilometri. Questo però solo facendo un controllo annuale in rete Toyota, con le conseguenze del caso per certa piccola rete autoriparativa nazionale, già poco avvezza alle elettriche. Se il 70% in effetti sembra poco, l’obiettivo dichiarato è il 90% di capacità residua dopo 10 anni/240 000 km. Questo secondo valore ha una dimensione vicina a molti utenti, anche se non comparabile a quanto amano certi grandi viaggiatori a gasolio.

Per la prima volta su una Toyota di serie, la batteria è raffreddata a liquido, mentre per le basse temperature, bZ4X utilizza una pompa di calore. A proposito di riscaldamento, in abitacolo è anche radiante a infrarossi, per la parte bassa, di gambe e i piedi. bZ4X è anche la prima Toyota di produzione ad offrire un sistema Steer-by-Wire: nessun collegamento meccanico tra volante e le ruote, con un balzo in avanti nel comfort e nella “mappatura” della sterzata secondo gli usi. Tra gli optional, di bZ4x, il tetto a pannelli solari: la Casa stima una potenza sufficiente nel corso di un anno, per offrire 1.800 km di guida.

4x4 Subaru e Sicurezza

Sul nuovo sistema di trazione integrale BEV hanno lavorato anche quelli di Subaru, per dire che la prima vera Toyota elettrica fuoristrada ci va degnamente e non solo in certe condizioni come molti SUV alla spina “integrali per modo di dire”. Funziona con motori separati da 80 kW per ogni asse offrendo l’XMODE per neve/fango; neve alta e fango (sotto i 20 km/h); e Grip Control per fuoristrada impegnativo (sotto i 10 km/h).

Fronte ADAS, il bZ4X è dotato del Toyota T-Mate, con telecamera frontale e radar, nonché radar laterali anteriori. Tutte presenti le funzioni di assistenza più moderne, Pre-Collision System, Intersection Turn Assistance, Emergency Steering Assist, Front Cross Traffic Alert e il nuovo Safe Exit Assist, per evitare collisioni scendono dalla macchina con chi si avvicinano dal retro. Non manca l’assistenza parcheggio, con quattro telecamere e 12 sensori può completare da remoto manovre senza guidatore in vettura.