Il linguaggio dei pneumatici: come si "leggono"

Il linguaggio dei pneumatici: come si leggono

Sono tutte tonde e nere ma grazie alle sigle stampate sulla spalla è possibile sapere molto di un pneumatico. Se non vi siete mai chiesti a cosa corrispondono le sigle sulle vostre gomme è arrivato il momento di saperlo...

22 marzo 2012


Tra tutte le componenti meccaniche di un'auto o di una moto le gomme sono probabilmente quelle che per prime vengono citate, anche dai non addetti ai lavori o dagli appassionati, come risposta alla domanda "Quali sono i principali elementi di una vettura".

 
Di fatto però, quegli oggetti tondi e (solitamente) neri che assicurano stabilità e tenuta di strada anche al variare delle condizioni ambientali non sono tutti uguali, anzi: oltre alla marca, infatti, tipologia d'uso e dimensioni sono due tra gli elementi che maggiormente identificano se un set di pneumatici sia più o meno adatto al nostro veicolo.
 
Invernali, ecologiche, sportive, più o meno in grado di sopportare pesi e velocità, infatti, le gomme alla stregua di un abito su misura devono calzare perfettamente sul cerchio della vettura, le cui specifiche sono indicate a norma di legge sul libretto di circolazione.
 
In molti casi le possibilità di scelta offerte dal costruttore sono più d'una: la stessa vettura, per intenderci, può essere commercializzata con cerchi dal diametro di 15, 16 o 17 pollici in base alla tipologia di allestimento o gli optional scelti in fase d'acquisto o in post vendita.
 
Per capire dunque cosa "monta" la nostra vettura non rimane che rivolgersi ad un gommista o, molto più semplicemente, seguire i consigli di Michelin sulla lettura delle sigle alfanumeriche che si trovano sul bordo esterno di ogni pneumatico omologato per l'uso stradale: è molto più semplice di quanto si possa credere...
misura pneumatico
255/55R18 è la misura del pneumatico radiale che abbiamo scelto come esempio

Misura del pneumatico

Combinazione tra una sequenza di numeri ed una lettera si presenta con un codice del tutto simile a questo: 255/55R18

 

- 255 indica la larghezza della sezione, nominale, espressa in mm
- 55 indica il rapporto percentuale tra l'altezza del fianco e la larghezza del pneumatico in sezione. Alt.Fianco/Larg.Sezione = 55%
- R indica che si tratta di una gomma a struttura radiale
- 18 indica infine il diametro interno del pneumatico espresso in pollici
 
indice di carico
105 è l'indice di carico di questo pneumatico. Significa che è in grado di sopportare fino a 925 kg

Indice di carico

L'indice di carico è un codice numerico che indica il carico massimo (Li) che una gomma può sopportare ad una specifica pressione. Nello specifico del nostro esempio l'indice di carico è 105 che corrisponde a 925 kg a 2,5 bar.
 
Valori indicativi Li/Kg: 63/ 272 --> 70/335 --> 75/387 --> 80/450 --> 85/515 --> 90/600 --> 95/690 --> 100/800 --> 110/1060 --> 112/1120
 
codice di velocità
Una lettera esprime il valore di velocità per il quale è stato omologato il pneumatico

Codice di velocità

Il codice di velocità, indicato a fianco dell'indice di carico, riporta la velocità per la quale il pneumatico è stato omologato
 
N   140 R   170 U   200 W   270
P   150 S   180 H   210 Y   300
Q   160 T   190 V   240 ZR  >240

 

 

marcatura invernale
La sigla Latitude Tour HO indica il modello del pneumatico. La sigla M+S sotto all'indicazione Radial, invece, specifica che siamo di fronte ad un pneumatico invernale. La scritta Tubeless, infine, indica che si tratta di una gomma da montare senza l'utilizzo di camera d'aria

Modello pneumatico

Anche gli pneumatici hanno un nome ed una gamma di appartenenza. Nello specifico il nostro esempio riguarda un pneumatico invernale, il Michelin Latitude Tour HP.

Marcatura invernale

Se presente tale marcatura indica che il pneumatico a cui ci si trova di fronte è specificatamente studiato per dare il meglio di sé a temperature inferiori ai 7° C: non occorre, dunque, che vi sia neve o ghiaccio. Affinchè un invernale lavori meglio anche su asfalto asciutto basta una temperatura inferiore a quelle che normalmente si registrano dopo la primavera.
 
Nello specifico si può incontrare la marcatura M+S (Mud&Snow), che indica che si tratta di un pneumatico da neve studiato per la legislazione europea o 3 PMSF (3 Peaks Mountain Snow Flake) all'interno dei quali rientrano le gomme specificatamente studiate per l'utilizzo su neve o ghiaccio.

Tubeless

Nei pneumatici Tubeless è riportata tale dicitura per specificare che si tratta di pneumatici concepiti per essere utilizzati senza camere d'aria
dati di fabbricazione
Grazie ai numeri ed alle lettere in "area DOT" è possibile sapere dove e quando il pneumatico è stato prodotto

Dati di fabbricazione

Denominata DOT (Department of trasportation) questa marcatura indica con le prime due lettere (es. B9) lo stabilimento di costruzione, con le due successive (FJ) il codice di dimensione, con quattro lettere (PRDX) un codice opzionale e con gli ultimi quattro numeri (2204) la settimana e l'anno di produzione: nello specifico la ventiduesima del 2004.

Sigle speciali

Molti costruttori a fianco di queste sigle "standard" ne affiancano altre pensate per descrivere con più precisione la tipologia di pneumatico: nel caso di Michelin, ad esempio, sono presenti le sigle Green X per i pneumatici ECO o ZP nel caso di gomme in grado di lavorare anche a pressione zero. Denominate più comunemente fun flat tali gomme sono siglate ZP nel caso in cui riescano ad assicurare "un'autonomia" di 80 km a 80 km/h e ZP SR se la percorrenza è di 30 km a 80 km/h.
 
michelin pilot alpin pa4 (45)
Il Pilot Alpin PA4 specifico per la Porsche 911 è siglato N0
In alcuni casi possono esserci anche pneumatici con marcature specifiche:
es. M su Michelin Pilot Primacy (Mercedes)
es. N su Michelin Pilot Sport PS2 (Porsche)
 
Alcuni pneumatici Michelin (principalmente ad alte prestazioni) recano marcature specifiche poiché sono stati sviluppati per offrire prestazioni ottimizzate sui modelli di alcuni costruttori di veicoli, come nel caso di alcune Mercedes-Benz o Porsche.
 
Gli pneumatici Michelin che recano queste marcature sono realizzati in modo diverso dai prodotti standard equivalenti. Non sono migliori o peggiori, ma differiscono per il modo in cui si comportano sul veicolo in quanto sviluppate strettamente per le esigenze di quelle vetture. Le marcature speciali si trovano sul fianco dello pneumatico e sulle nuove etichette.

Ultime da News

Da Moto.it