Keyless: le auto rubate in 10 secondi col jammer [video]

-

Nonostante le complessità tecnologiche i ladri sbloccano auto anche premium in pochi secondi

Keyless: le auto rubate in 10 secondi col jammer [video]

I sistemi keyless sembrano essere una vera e propria manna per i ladri di automobili: molte delle 105.239 auto rubate nel 2018 in Italia (5,2% in più rispetto al 2017) sembrano infatti essere collegate alla facilità di apertura che i sistemi keyless offrirebbero ai malintenzionati. Basta essere a 5-6 metri di distanza con un jammer - un apposito strumento che rileva le frequenze - per riprodurre la maggior parte dei telecomandi, salire in auto e con la stessa frequenza dare la conferma di presenza alla centralina e partire senza alcun problema. Questo è il test effettuato dalla rivista inglese What Car che ha dimostrato come rubare una Audi TT RS o una DS 3 Crossback sia attaccabile tanto quando una Land Rover Discovery Sport.

A dire il vero l'inglese si è dimostrata un po' più coriacea nei confronti dei ladri ma dai 10 secondi della tedesca e della francese la SUV britannica ha portato il conto a 30... Una soluzione ci potrebbe anche essere ma non riguarda certamente il cliente ma i costruttori: Audi, Mercedes, Ford e BMW ad esempio stanno lavorando su telecomandi con sensori che disattivano i segnali radio dopo alcuni secondi di immobilità ma è anche al vaglio la possibilità di bloccare il segnale radio direttamente dal telecomando stesso.

La stessa prova è stata effettuata, in modo meno scenografico ma su più veicoli, anche da gli esperti degli automobil club di Germania e Austria (Adac e Öamtc): nel loro caso le Jaguar I-Pace e E-Pace, l’ultima Land Rover Discovery e la Range Rover sono le sole quattro auto che non sono riusciti a violare. Le due organizzazioni hanno esaminato complessivamente 273 modelli. I risultati dell'analisi sono disponibili sul sito dell'organizzazione austriaca che spiega come i “sistemi di chiusura sono ancora troppo facili da decifrare. Non è cambiato niente”, ha sintetizzato il tecnico dell' Öamtc Steffan Kerbl.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento