novità

Michael Schumacher, a Maranello la mostra dedicata ai suoi 50 anni [Video]

-

L’esposizione affianca le mostre già presenti al Museo di Maranello, “Driven by Enzo” e “Passion and Legend”

Durante la giornata di giovedì 3 gennaio 2019 abbiamo fatto visita al museo della Ferrari, a pochi passi dalla pista di Fiorano, dove è stata inaugurata la mostra Michael 50, un'iniziativa volta a celebrare i 50 anni del campione tedesco di Kerpen. Alla giornata erano presenti più delegazioni dei vari Ferrari Club del paese, che alle 11:00, hanno voluto omaggiare il campione stendendo nel piazzale di fronte al museo una bandiera a forma di cuore con il Cavallino al centro

A noi sarebbe piaciuto poter vedere il buon Schumi, magari in una foto sui social, soffiare sulle 50 candeline della sua torta di compleanno, ma come tutti sappiamo le sue condizioni di salute non consentono al campione di poter svolgere una vita quanto meno normale. Così, siamo entrati alla volta della mostra, allestita nelle sale soprastanti il raparto simulazione e quello risevato alle auto guidate dallo stesso Enzo Ferrari. Crediamo che dal video possiate farvi un'idea migliore, ma in ogni caso vi consigliamo di partire alla volta del museo se vi ritenete dei veri tifosi della scuderia più famosa del mondo.

In occasione del 50° sono state esposte le monoposto che Michael ha usato dal 1996 fino al 2006, eccotto quelle del 97-98 e 2005. Si tratta di una raccolta che testimonia l'enorme valore di Schumacher come pilota, visto che quando arrivò nel 1996, la F310, a livello tecnico, era molto indietro rispetto alla rivali. Michael seppe metterci del suo e in pochi anni riuscì a riportare non solo il titolo costruttori a Maranello, che mancava dal 1983, ma anche quello piloti, con il mondiale del 2000, il primo da quello di Scheckter nel 79. Da lì ha cominciato a raccogliere i frutti di un lungo lavoro, maturato non solo con Ferrari, ma anche in Benetton negli anni passati, dove ebbe la possibilità di confrontarsi con grandi campioni, come Piquet, Brundel, Mansell, Patrese e Senna. 

La mostra mette in luce anche la parte più distante, ma sempre collegata, della F1, con alcuni scatti e due vetture per cui Michael ha prestato aiuto come sviluppatore e Tester, Partendo dalla Enzo, si passa per la 430 Scuderia, fino alla Ferrari California del 2008. Inutile dire quanto sia stata fortunata la Ferrari a ritrovarsi prima con un pilota di razza in pista e dopo con un collaudatore sopraffino per le auto stradali. 

Vi invitiamo quindi a godervi il video anche per conoscere un po' meglio la storia di tutti i suoi anni in F1 e ovviamente inoltriamo un caloroso augurio di buon compleanno e pronta guarigione, nella speranza di vedere ritornare presto il caro Michael che tanto ci ha fatto divertire e emozionare

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Modelli top Ferrari