News

Porsche Carrera Cup Italia eSport, le pagelle

-

Dopo aver assistito alla gara on site all'autodromo di Monza è il momento delle valutazioni. Dall'organizzazione ai piloti virtuali chi avrà ottenuto il voto più alto?

Porsche Carrera Cup Italia eSport, le pagelle

Abbiamo dovuto riguardare le dirette streaming di AK Informatica sul loro canale Youtube per analizzare nel dettaglio le prestazioni dei singoli piloti.

Non è stato facile elaborare un voto definitivo ma la nostra esperienza nel campo del simracing e la disponibilità dei piloti virtuali durante le interviste ci hanno permesso di formalizzare un giudizio più completo.

Pagelle simracers

Enzo "the hammer" Bonito 10: il vincitore di gara uno e gara tre si gioca la lode nella seconda manche dove, De Salvo, gli sbarra la strada verso quella che sarebbe stata una tripletta per il simdriver reggiano.

Guida pulita, millimetrica e passo gara da alieno confermano che in questo evento è lui il simracer da battere;

Giovanni De Salvo 8,5: sfortunato durante la fase di test pre gara (la sua pedaliera accusa un problema al freno, prontamente sostituita dallo staff di AK Informatica) conduce gara uno sotto tono ma nella seconda manche trionfa davanti a Bonito.

Secondo posto nella terza gara e secondo gradino del podio per lui.

Amos Laurito 8: scontento della pagella della gara casalinga mette in campo qualità e strategia.

Sfortunato in gara 3 dove a causa di un contatto è costretto ad alzare il piede e terminare la gara con l'auto danneggiata al posteriore, a fine giornata sale sul terzo gradino del podio dimostrando che non basta solo la prestazione secca ma contano molto costanza e mente lucida;

I contatti alla prima variante della terza manche
I contatti alla prima variante della terza manche


Alessandro Fantinati 6+: parte alla grande conquistando il secondo posto in gara uno poi, complice forse la pausa pranzo, si perde in imperfezioni ed errori che non siamo abituati a vedere.

Gara due da dimenticare, si fa perdonare con il quarto posto nella terza manche.

Durante l'intervista ci confessa: «Potevo fare meglio: qui la competizione è altissima e mi sono rilassato troppo presto. Il mio passo era buono ma ho commesso troppi errori»;

Corrado Ciriello 5,5: prestazione che non arriva alla sufficienza.

Non trova il ritmo necessario per spingere come sa fare di solito e, solo in gara 3, strappa un terzo posto che lo mantiene in diretta competizione con Fantinati e Laurito.

«Passare dall'Oculus Rift al monitor è stato un trauma, ma non cerco scuse. Oggi mi sono divertito e a Misano ce la metterò tutta per essere li davanti»;

Emanuele Petri 5: complice l'emozione ed il mancato feeling con la postazione di guida, Petri si ferma a soli 6 punti dopo 3 gare.

«Sono felicissimo di essere qua, un pò meno della mia prestazione. Non sono abituato a correre usando le scarpe ed un volante così prestante. Conto di fare meglio a Misano anche se sarà durissima visto il livello dei miei avversari».

La classifica definitiva dopo le tre gare
La classifica definitiva dopo le tre gare

Pagelle extra

AK Informatica 9: non ottiene il punteggio pieno perchè mancava lo champagne sul podio.

Battute a parte, questo evento dimostra le potenzialità di un'organizzazione ben strutturata dall'alto al basso, con uno staff disponibile, competente ed un progetto (a lungo termine) per portare il simracing alle competizioni eSport.

Nicola Trivilino 9: il commissario della direzione gara (nonchè fondatore di Drivingitalia.net) è teso per tutta la durata dell'evento. 
Dal briefing ai piloti al controllo di eventuali scorrettezze è impassibile e si accerta che tutto proceda secondo le regole.

Professionalità e cordialità degna di un vero conoscitore del mondo della simulazione.

Porsche 10: la partnership con la casa di Stoccarda regala quell'emozione che ogni appassionato desidera.

L'hospitality accogliente e ben strutturato ci ha permesso di goderci comodamente le gare sul maxischermo e di apprezzare la qualità dei servizi offerti dallo staff Porsche.

Speriamo vivamente che la manifestazione del 2 giugno sia solo l'introduzione, la genesi di un nuovo orizzonte per il mondo della simulazione.

Fortunatamente diversi costruttori iniziano ad affacciarsi in questa "nuova" realtà, tuttavia la garanzia (ad oggi) è una sola: Automoto.it ci sarà.
 

 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento