Economia

Primo trimestre record per Peugeot

-

Cresce la quota del costruttore francese, tra i marchi più dinamici del mercato. E tornano le voci di un prossimo matrimonio con FCA.

Primo trimestre record per Peugeot

Innovazione tecnologica ed immagine dinamica: il pubblico percepisce il nuovo corso Peugeot e lo premia con una crescita dell’8,5% rispetto al primo trimestre 2017, che permette al costruttore transalpino di consolidare la quarta posizione nel ranking nazionale, grazie ad una quota superiore al 6% sul mercato autovetture e veicoli commerciali.

Risultati che premiano gli sforzi compiuti da Peugeot per dotare i suoi modelli delle tecnologie più innovative, come i motori “Generazione 2020”, i sistemi di assistenza alla guida ADAS e anche il rivoluzionario Peugeot i-Cockpit, il tutto insieme all’elevata e qualità che caratterizza l’offensiva di prodotto del Leone francese.

Oltre ai lusinghieri risultati commerciali, di Peugeot si torna a parlare come potenziale partner in un’alleanza con FCA: entrambe le Case hanno bisogno infatti di arrivare alla soglia dei 10 milioni di vetture annue considerata fisiologica per potersi confrontare sul mercato globale.

Escludendo allora rumors suggestivi ma poco attendibili che vedono affacciarsi potenziali alleati con occhi a mandorla o cappelli da cow-boy, è proprio tra cugini italo-francesi che potrebbe maturare un interessante matrimonio di comuni interessi.

A livello industriale, sarebbe un’alleanza davvero strategica: Peugeot e FCA hanno una gamma complementare e non in conflitto, l’una è forte su mercati stranieri dove l’altra non c’è o quasi (e viceversa) ed inoltre, grazie alla storica collaborazione nel settore dei veicoli commerciali, hanno già imparato a conoscersi, superando reciproche diffidenze.

Le premesse positive, insomma, non mancano: e se fosse questo il regalo con cui Marchionne lascerà il trono da top manager FCA, l'ormai prossimo giugno?

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Modelli top Peugeot