Ralph Nader compie 90 anni

Ralph Nader compie 90 anni
Pubblicità
Simone Lelli
  • di Simone Lelli
Ralph Nader, 90 anni di attivismo: una vita dedicata alla difesa dei consumatori e alla sfida continua per influenzare il giornalismo e la politica
  • Simone Lelli
  • di Simone Lelli
27 febbraio 2024

Il leggendario Ralph Nader, padre del movimento per la difesa dei consumatori, compie 90 anni questo mese e continua a essere una figura attiva nella vita politica americana. Oltre a presiedere il Center for Study of Responsive Law, Nader scrive in modo prolifico, con l'ultimo libro "Rebellious CEOs" pubblicato l'anno scorso. Ma è ancora più famoso per le sue battaglie degli anni '60 e 70 per la sicurezza delle automobili. 

Nonostante l'età, Nader mantiene un ruolo influente attraverso la sua attività di advocacy e le interazioni con i media. I giornalisti di importanti testate, come il New York Times e il Washington Post, ricevono regolarmente le sue email, in cui offre suggerimenti, critiche e proposte di interviste con personaggi chiave.

La sua influenza sul giornalismo risale a decenni fa, quando Nader guidò movimenti per la protezione dei consumatori e fondò organizzazioni come Public Citizen. Oggi, continua a esprimere preoccupazioni sulla copertura mediatica, cercando di mantenere viva la tradizione del giornalismo impegnato nel servizio pubblico.

Una di queste la ricordiamo contro Tesla: il 10 agosto 2022, Nader pubblicò sul suo sito una forte critica ai sistemi Full Self Driving di Tesla, definendoli "una delle iniziative più pericolose e irresponsabili prese da un'azienda automobilistica da decenni".

Un'altra problematica sempre con Tesla fu per il Cybertruck, quando a fine 2023 pubblicò sul profilo X (ex Twitter) le sue preoccupazioni legate al pericolo per i pedoni e gli altri guidatori nel caso di incontro/scontro con una di queste auto di Elon Musk.

Il giovane Ralph Nader contro la General Motors
Il giovane Ralph Nader contro la General Motors

Insicura ad ogni velocità: la guerra alla Corvair

Ma la lezione più grande appresa da Ralph Nader rimane la sua impresa degli anni '60 quando fece ritirare dal commercio la Chevrolet Corvair combattendo contro il gigante General Motors, perché dimostrò con un libro - "Unsafe at any Speed" - la sua pericolosità per via di un errore di progetto. Dopo questo libro nasce la consapevolezza da parte dei consumatori e dei costruttori che non debbono esistere zone grigie e che la miglior politica di qualità è quella della trasparenza.

Grazie a Nader nasce l’NHTSA e le prime associazioni del consumatori, che in seguito tanta influenza avranno su tutte le scelte commerciali e politiche negli USA, anche attraverso organi di stampa dedicati come il famoso Consumer Report. Il movimento d’opinione sulla sicurezza diviene sempre più forte, fino al punto di spingere i costruttori a impegnare una considerevole percentuale dei profitti nello sviluppare quei sistemi attivi e passivi che oggi sono ritenuti irrinunciabili come le cinture di sicurezza, gli airbag, le carrozzeria a deformazione controllata. Sembrerà incredibile, ma fino a tutti gli anni ‘70 questo non era per niente scontato. Enorme il coraggio di questo avvocato del Connecticut, che per vari anni fino al 2008 è stato anche candidato per la Presidenza deli Stati Uniti come indipendente. 

Pubblicità