Salone di Ginevra 2018

Salone di Ginevra 2018, Marchionne: "Il SUV Ferrari? Esclusivamente ibrido"

-

Al Salone di Ginevra 2018 Sergio Marchionne sul SUV della casa di Maranello, il futuro in F1 di Ferrari e la nuova 488 Pista

Salone di Ginevra 2018, Marchionne: Il SUV Ferrari? Esclusivamente ibrido

Sarà ibrido il primo SUV Ferrari: lo ha detto il presidente della casa di Maranello, Sergio Marchionne, al Salone di Ginevra 2018. Il SUV - anzi, FUV, acronimo di Ferrari Utility Vehicle - nascerà a Maranello. "Lo produrremo a Maranello, la linea è già predisposta. Aumenterà la forza lavoro ma darò i numeri a settembre quando sarà presentato il nuovo piano. Il nome? Non lo so ancora", ha affermato Marchionne. "Ho cambiato idea sui SUV ma è cambiato il mercato. Negli Stati Uniti questo segmento rappresenta il 70% del mercato, se va avanti così in Europa raggiungerà il 40% tra 2020 e 2022". 

"Come feeling di guida, abbiamo trovato il modo di trasferire l'esperienza al volante di una Ferrari su un SUV; lo stile sarà la parte più difficile da tradurre". "Con il nuovo piano industriale - ha poi spiegato Marchionne - Ferrari supererà la soglia delle 10.000 auto vendute all'anno, compreso il SUV". Prima del SUV, ci sarà spazio per un'altra ibrida, in arrivo al Salone di Francoforte 2019.

Spostandosi nell'ambito della F1, Marchionne preferisce Liberty Media o la gestione Ecclestone? "Credo che l'impegno commerciale da parte di Liberty Media sia più che serio. Uno dei grandi pregi di Bernie (Ecclestone, ndr), era il fatto che non si intromettesse nelle decisioni a livello tecnico, cosa che invece ora sta accadendo con Liberty Media per i nuovi propulsori. Questa convergenza tra aspetto commerciale e tecnico va a limitare Ferrari. Entro la fine dell'anno dovremo risolvere tutto".

"Continuiamo a credere nella possibilità che ci sia un progetto condiviso che dia futuro alla Formula 1. Noi vogliamo una scelta chiara sulla protezione del dna di questo sport, non vogliamo che sia diluito da ragioni commerciali e di spettacolo - ha precisato Marchionne -. A noi interessano gli aspetti tecnici, e di questi credo che Liberty non capisca molto. Ci lasci lavorare".

Ho cambiato idea sui SUV ma è cambiato il mercato. Negli Stati Uniti questo segmento rappresenta il 70% del mercato, se va avanti così in Europa raggiungerà il 40% tra 2020 e 2022

Restando in ambito F1, cosa pensa delle prestazioni nei test di Alfa Romeo Sauber? "Troppo presto per giudicare. Il motore c'è, non so se l'aerodinamica sia al livello necessario. L'anno scorso sono arrivati ultimi, speriamo di aiutarli a salire, anche grazie a Leclerc e Giovinazzi come pilota di riserva". In casa Ferrari, invece, secondo Marchionne nella pausa invernale si è respirata "un'atmosfera rilassata, uno sviluppo interno sereno".

Un plauso, infine, va alla Ferrari 488 Pista, la novità a Ginevra della casa di Maranello: Non abbiamo mai fatto niente di meglio nell'ambito otto cilindri. Continiuamo a spostare l'asticella in alto - spiega Marchionne -. Anche Vettel e Raikkonen ne hanno ordinata una; questo ne dimostra la qualità".

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Modelli top Ferrari