F1. GP Giappone 2023: Verstappen vince, Red Bull campione del mondo costruttori

F1. GP Giappone 2023: Verstappen vince, Red Bull campione del mondo costruttori
Pubblicità
  • di Mara Giangregorio
Max Verstappen vince il Gran Premio del Giappone, la Red Bull si porta a casa della Honda il sesto titolo costruttori. Podio concluso da Lando Norris secondo e Oscar Piastri terzo
  • di Mara Giangregorio
24 settembre 2023

Max Verstappen ha trionfato al Gran Premio del Giappone. Red Bull, a casa del suo motorista Honda, ha vinto il sesto titolo costruttori con sei gare d'anticipo. In seconda posizione si trova Lando Norris, seguito dal compagno di squadra McLaren Oscar Piastri. Per l'australiano si tratta del suo primo podio in F1 durante la sua stagione da rookie. Ferrari quarta con Charles Leclerc e sesta con Carlos Sainz

La pista di Suzuka non delude mai. La partenza concitata del GP del Giappone ha visto un’aggressiva partenza di Oscar Piastri, che ha tentato di sorpassare il pole man Max Verstappen. Come dice il detto “tra i due litiganti il terzo gode”, Lando Norris ha avuto la meglio, salendo così in seconda posizione. Valtteri Bottas e Alexander Albon hanno avuto un incidente. Per i detriti in pista, che hanno danneggiato anche l’altra Alfa Romeo di Zhou, è entrata la Safety Car. Altra partenza col botto è stata quella di Carlos Sainz che si è subito infilato tra Charles Leclerc e Sergio Perez. Il messicano, persa la posizione, ha avuto un contatto con Lewis Hamilton. Costretto a sostituire l’ala anteriore danneggiata, al rientro in pista il messicano ha superato Albon, che aveva già oltrepassato la linea di Safety Car. Per lui una penalità di 5 secondi. Altra penalità è arrivata a Logan Sargeant per un contatto con Valtteri Bottas, costretto al ritiro. Perez coinvolto in un altro contatto, questa volta con Magnussen. Altra penalità e ritiro per il numero #11 della Red Bull

Il resto della gara è stato dominato da Max Verstappen che ha vinto il Gran Premio del Giappone. Il suo compagno di squadra Sergio Perez verso il finale è poi rientrato in pista per scontare la sua seconda penalità di 5 secondi. Nonostante questo piccolo intoppo dovuto al messicano, la Red Bull ha conquistato il sesto titolo costruttori con ben sei gare d’anticipo

La McLaren conferma le parole del team principal Andrea Stella ad inizio stagione. Il progetto in continua evoluzione della MCL60 ha permesso a Lando Norris di concludere la gara alle spalle del vincitore Verstappen. Il podio si conclude con l’altro pilota papaya. Oscar Piastri è arrivato terzo al traguardo, conquistando il suo primissimo podio in Formula 1, durante la sua stagione da Rookie. 

La Ferrari può tirare un sospiro di sollievo. Charles Leclerc si trova ai piedi del podio testimoniando così il suo maggior feeling con la SF-23 grazie agli aggiornamenti al fondo. Carlos Sainz, reduce da due gare strabilianti a Monza e Singapore, si è dovuto accontentare della sesta posizione. 

A sandwich tra le due Ferrari si trova Lewis Hamilton. La Mercedes, temporaneamente orfana del suo Team Principal Toto Wolff, ha sbagliato, citando le parole del #44, completamente la gestione nella gara. Complice l’ordine di scuderia, George Russell ha terminato solamente settimo. Concludono la top ten Fernando Alonso e le due Alpine di Esteban Ocon e Pierre Gasly.

F1 GP Giappone 2023: Risultati

  1.  Max VERSTAPPEN Red Bull Racing
  2.  Lando NORRIS McLaren
  3. Oscar PIASTRI McLaren
  4. Charles LECLERC Ferrari
  5. Lewis HAMILTON Mercedes
  6. Carlos SAINZ Ferrari
  7. George RUSSELL Mercedes
  8. Fernando ALONSO Aston Martin
  9. Esteban OCON Alpine
  10. Pierre GASLY Alpine
  11. Liam LAWSON AlphaTauri
  12. Yuki TSUNODA AlphaTauri 
  13. Guanyu ZHOU Alfa Romeo
  14. Nico HULKENBERG Haas 
  15. Kevin MAGNUSSEN Haas 
  16.  Alexander ALBON Williams DNF
  17. Logan SARGEANT Williams DNF
  18. Lance STROLL Aston Martin DNF
  19. Sergio PEREZ Red Bull Racing DNF
  20. Valtteri BOTTAS Alfa Romeo DNF

F1, GP Giappone LIVE: cronaca in diretta

8:34 - Max Verstappen vince il Gran Premio del Giappone e la Red Bull il campionato costruttori. Cocludono il podio Norris e Piastri

8:30 - Sainz prende la posizione su Russell, è ora sesto

8:28 - Ordine di scuderia: Russell deve cedere la posizione ad Hamilton

8:25 - Notato Leclerc per aver essere uscito fuori dalla riga bianca nel sorpasso su Russell, ma nessuna penalità

8:22 - Leclerc supera Russell, adesso è quarto

8:17 - Piastri torna terzo sul podio. Ritiro definitivo di Perez

8:13 - Perez rientra in pista

8:08 - Pit stop anche per Norris e Verstappen

8:07 - Podio provvisorio: Verstappen, Norris e Sainz

8:05 - Box per Leclerc, Hamilton e Piastri

8:00 - Giro veloce per Norris, anche se il gap con Verstappen è di +15.005

7:55 - Perez rientra nella sua monoposto dopo il ritiro per scontare la sua seconda penalità di 5 secondi

7:53 - Doppio ritiro per Williams: anche Albon rientra definitivamente al box

7:52 - Norris supera Piastri

7:50 - Ritiro per Sargeant

7:44 - Hamilton supera alla 230R Alonso, il #44 è ora settimo. Ritiro per Stroll

7:42 - Verstappen è tornato leader, segue Russell che ancora deve effettuare la sosta. Piastri e Norris terzo e quarto, Leclerc e Sainz quinto e sesto.

7:38 - Hamilton notato per un contatto con Russell, ma nessuna investigazione

7:37 - Sainz è il nuovo leader, alle sue spalle Russell e Verstappen

7:35 - Iniziano i pit stop per i piloti con gomme medie

7:32 - Bandiera verde, ritiro per Perez, per lui nuovamente penalità

7:30 - Entra in pista la Virtual Safety Car, Piastri effettua il pit stop, ma rientra nono

7:27 - Contatto tra Perez e Magnussen, danni per entrambi

7:22 - Ritiro per Bottas, penalità di 5 secondi a Perez

7:19 - Notato Sargeant il con contatto con Bottas

7:16 - Lungo di Bottas per un contatto con Sargeant.  Russell supera Hamilton, ma il #44 non ci sta e si riprende la settima posizione

7:15 - Rientra in pit lane la Safety Car, Perez notato aver saper suoeato prima della linea di SC

7:05 - Safety car per destriti in pista: contatto di Bottas con Albon, macchina danneggiata per entrambi, danni anche per Zhou

7:04 - In partenza Piastri tenta di superare Verstappen, ma niente da fare. Tra i due ha la meglio Norris che sale in seconda posizione, Sainz sale in quinta posizione. Contatto anche tra Perez ed Hamilton, concluso senza troppi danni.

7:00 - Inizia il giro di formazione 

Gli occhi sono puntati sul pole man Max Verstappen, tornato a dominare fin dalle sessioni di prove libere dopo il difficile weekend di Singapore. Al suo fianco si trova la McLaren numero #81 di Oscar Piastri. Il compagno di squadra Lando Norris invece è in terza posizione alle loro spalle.

In seconda fila scatterà anche la prima delle due Ferrari. E' la SF-23 numero #16 di Charles Leclerc che ha finalmente ritrovato il feeling con la sua monoposto grazie al nuovo fondo. Carlos Sainz è invece in sesta posizione. A sandwich tra le due rosse, si trova Sergio Perez che è quinto. L'obiettivo del team di Maranello sarà raggiungere le McLaren, essendo il loro passo molto simile, ma non abbastanza competitivo per battere Verstappen. Il messicano, invece, è chiamato ad aiutare contretamente la Red Bull, che necessita di un solo punto per poter vincere il campionato costrutturi qui a Suzuka, pista di casa del loro motorista Honda.

Più nelle retrovie si trovano le due Mercedes, settime e ottave con Lewis Hamilton e George Russell. Le brillanti prestazioni dimostrate in gara a Singapore sembrano essere lontane anni luce da quelle viste nelle simulazione passo gara del Giappone. Aston Martin continuerà a puntare sul loro unico pilota che ha permesso fin ora al team di conquistare diversi podi, ovvero Fernando Alonso, decimo in griglia. Dovranno fare quanti più punti possibili per salvaguardare il loro quarto posto in classifica costruttori, data la rinascita della McLaren. Per sapere chi avrà la meglio in pista non ci resta che attendere lo spegnimento dei semafori alle 7:00 ore italiane.

Pubblicità