GP Malesia 2017

F1, GP Malesia 2017, Vettel: «Tutto può succedere»

-

Sebastian Vettel è chiamato ad una difficile rimonta, ma non si è perso d'animo

F1, GP Malesia 2017, Vettel: «Tutto può succedere»

«Avevo appena iniziato il mio giro lanciato, e ho perso potenza verso metà tentativo. Sono tornato lentamente ai box, cercando di sistemare il problema e riaccendere la macchina. Purtroppo abbiamo avuto un problema con il turbo; dobbiamo capire il perché. Sicuramente è dura; in ogni caso, i tecnici hanno svolto un lavoro formidabile»: spiega così quanto successo in qualifica il pilota della Ferrari, Sebastian Vettel. Il tedesco non è riuscito a far segnare un tentativo nella Q1, e scatterà dal fondo dello schieramento. 

Nonostante la grandissima delusione di oggi, che complica ulteriormente la situazione di Vettel in ottica mondiale dopo la Caporetto di Singapore, il tedesco si è mostrato fiducioso, ed ha anche cercato di caricare i suoi uomini. «Ho detto loro di non preoccuparsi: abbiamo una macchina veloce, e abbiamo risparmiato un treno di gomme per domani, il che ci mette in una buona situazione, anche se partire da dietro non è l'ideale. Le gare sono lunghe, però, e tutto può succedere», spiega. 

«Sono sicuro che risolveremo il problema, e poi vedremo cosa riusciremo a fare per preparare la gara. Ci potrebbero essere delle opportunità a livello di strategia, ma abbiamo anche tanto tempo per pensarci ora. Speriamo che le cose possano andare meglio». Quella di Sepang, dopotutto, è una delle piste preferite di Vettel; il compito che lo attende, però, è decisamente arduo. 

Il compagno di scuderia di Vettel, Kimi Raikkonen, scatterà molto più avanti, in prima fila con Hamilton. Il finlandese ha mancato la partenza al palo per appena 45 millesimi. «È andata comunque bene, ma chiaramente per me è una delusione non aver ottenuto la pole position. Credo di aver sfruttato appieno la vettura nel corso del giro, anche se c'è sempre un piccolo margine di miglioramento», racconta il campione del mondo 2007.

Sicuramente c'è tanta strada fino alla prima curva; sarà molto importante fare una buona partenza. I cambi di direzione stretti ad inizio giro possono riservare diverse sorprese; bisogna affrontarli bene, ma abbiamo certamente una macchina competitiva

«La macchina si è comportata bene per tutto il weekend; sono soddisfatto di quanto fatto finora», spiega Raikkonen, che non manca di fare dell'ironia su quanto successo a Singapore: «domani speriamo di spingerci più in là di 100 metri», questo il suo commento sarcastico. 

«Sicuramente c'è tanta strada fino alla prima curva; sarà molto importante fare una buona partenza. I cambi di direzione stretti ad inizio giro possono riservare diverse sorprese; bisogna affrontarli bene, ma abbiamo certamente una macchina competitiva». Raikkonen dovrà cercare di contenere Hamilton per aiutare il suo compagno di squadra: una vittoria di Hamilton, infatti, rischia di compromettere ancora di più le speranze mondiali di Vettel. 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento