F1, GP Monaco 2022: vince Perez. Sainz secondo

  • di Massimiliano Amato
Sergio Perez vince il Gran Premio di Monaco 2022 di Formula 1, davanti a Carlos Sainz e Max Verstappen. Giù dal podio Charles Leclerc quarto
  • di Massimiliano Amato
29 maggio 2022

Montecarlo sorride alla Red Bull: ad imporsi nel Gran Premio di Monaco, settima prova del mondiale 2022 di Formula 1, è stato Sergio Perez. Quella nel Principato è la terza vittoria in carriera, la prima stagionale per il messicano. Perez grazie agli errori della Ferrari, che non ha risposto al suo pit stop, ha preceduto Carlos Sainz, e  Max Verstappen che come il compagno di squadra ha approfittato delle indecisioni del muretto della Rossa, per salire sul gradino più basso del podio ed aumentare il vantaggio nel mondiale.  Prosegue il tabù con la corsa di casa per Charles Leclerc quarto, dopo essere stato al comando nella prima parte, pagando a caro prezzo un'incomprensione con il suo ingegnere alla secondo sosta. Alle spalle del monegasco George Russell ancora il migliore della Mercedes tagliando il traguardo quinto davanti a Lando Norris, con Lewis Hamilton ottavo. 

La pioggia a pochi minuti dallo start ha fatto prendere il via alla corsa con un'ora di ritardo. La direzione gara dopo aver deciso di far fare il giro di formazione dietro la safety car per le condizioni al limite della pista, ha deciso di annullare la procedura di partenza. Quando la corsa inizia, Leclerc dopo il rientro ai box della safety car, si conferma il più veloce anche con le gomme da bagnato andando subito in fuga con Sainz che gli copre le spalle, tenendo dietro Perez e Verstappen. La pista si asciuga velocemente ed i primi ad andare sulle intermedie sono Vettel e Gasly. Leclerc continua a volare portando il vantaggio a sei secondi su Sainz, che chiede al suo ingegnere di voler allungare il primo stint, fino a quando non potrà mettere le slick.  La Ferrari nonostante gli ottimi tempi di Gasly decide di tenere fuori Leclerc e Sainz, e viene anticipata dalla Red Bull che richiama ai box Perez.  La Ferrari non risponde subito, e attende troppo a far rientrare i suoi piloti, con Leclerc che si ferma insieme a Verstappen, e dopo il pit stop torna in pista dietro a Perez, che diventa il nuovo leader della gara, quando Sainz effettua la sua sosta.

Il momento di confusione in casa Ferrari prosegue, la pista ormai quasi asciutta, costringe i piloti a cambiare immediatamente le gomme e passare a quelle d'asciutto, e a Leclerc viene detto via radio di rimanere fuori quando ormai è nella corsia dei box. Leclerc, esce dai box dietro a Perez, Sainz, e Verstappen, ed è furioso con il suo ingegnere. Nel frattempo i commissari notano l'uscita dai box oltrepassando la linea gialla, delle due Red Bull. Quando Sainz, anche rischiando di andare a muro, per superare in rettilineo Perez, e Leclerc, lanciandosi alla caccia di Verstappen cercano di rimediare agli errori del muretto, Mick Schumacher finisce contro le barriere alle Piscine, con la gara che viene di nuovo interrotta.

Alla seconda ripartenza la Ferrari decide di giocarsi la carta delle gomme dure, mentre la Red Bull sceglie le medie. Decisione che sembrava non pagare con Perez, che quando la safety car torna ai box allunga, con Sainz più impegnato a tenere fuori dalla zona DRS Verstappen, mentre Leclerc perde contatto. La strategia della Ferrari sembra dare i suoi frutti quando Perez dal 53° giro inizia ad avere problemi di graining, con Sainz, Verstappen e Perez che si riavvicinano. Lo spagnolo prova prendendosi anche qualche rischio, ad attaccare Perez, che però non commette nessun errore e rimane in prima posizione. Sainz ci prova fino a due minuti dal termine quando alza bandiera bianca, con Perez che può cancellare l'amarezza per l'ordine di scuderia di Barcellona, conquistando la prima vittoria a Monaco. Alle loro spalle transita sotto la bandiera a scacchi Verstappen, che con il terzo posto aumenta il vantaggio su Leclerc quarto, che anche nel giro di rientro polemizza con i box.

Dietro il monegasco Russell che salva il week end deludente della Mercedes, superando Norris sesto al pit stop, e aggiudicandosi di nuovo il confronto con Hamilton ottavo, che è rimasto bloccato nella seconda parte di gara da Fernando Alonso settimo. Completano la top ten Valtteri Bottas e Sebastian Vettel seguiti da Pierre Gasly e Esteban Ocon penalizzato di cinque secondi finendo in dodicesima posizione per il contatto con Hamilton. Chiudono la classifica del Gp di Monaco Daniel Ricciardo, Lance Stroll e Nicholas Latifi andati a muro dietro la safety car durante il primo giro di ricognizione, Guanyu Zhou e Yuki Tsunoda. Oltre Schumacher ritirata anche l'altra Haas di Kevin Magnussen e Alexander Albon.

La corsa minuto per minuto

18.01 Sergio Perez vince il Gran Premio di Monaco 2022 di Fornula 1. 

18.00 Ultimo giro.

17.59 Perez transita sul traguardo con un vantaggio di sette decimi su Sainz.

17.58 Due minuti al termine.

17.56 Sainz e Leclerc cerca un punto dove attaccare Perez e Verstappen.

17.53 Sainz si fa vedere negli specchietti da Perez.

17.53 Sette minuti al termine.

17.51 Perez è in difficoltà per il graining. Sainz, Verstappen e Leclerc sono incollati alle sue spalle.

17.48 Sainz è vicinissimo a Perez.

17.47 Riccardo Adami chiede a Sainz di mettere pressione a Perez.

17.46 Le Red Bull alzano i loro tempi. Sainz e Leclerc si riavvicinano a Perez e Verstappen.

17.45 Pit stop per Norris.

17.44 Zhou per provare a superare Tsunoda rischia di perdere la macchina alle Piscine.

17.42 Perez ne approfitta per allungare tagliando il traguardo con 3.5 su Sainz.

17.41 Sainz va lungo alla chicane delle Piscine. Verstappen si avvicina.

17.37 Perez porta a 2.2 il vantaggio su Sainz. 

17.34 Perez si riprende il giro veloce. Leclerc perde contatto da Verstappen.

17.32 Hamilton continua a mettere pressione ad Alonso.

17.30 Sainz chiede al suo ingegnere se Perez ha graining. 

17.29 Giro veloce di Leclerc.

17.28 Perez risponde a Sainz stabilendo la miglior prestazione.

17.26 Sainz con il giro veloce riduce il distacco da Perez a sette decimi.

17.24 Leclerc toglie il giro veloce a Perez.

17.24 Ocon viene penalizzato di cinque secondi per il contatto con Hamilton.

17.23 Giro veloce di Perez.

17.22 Hamilton si avvicina ad Alonso.

17.20 Bloccaggio di Perez.

17.20 La gara riparte Perez rimane in prima posizione davanti a Sainz, Verstappen, Leclerc e Russell.

17.19 La safety car tornerà ai box al termine di questo giro.

17.15 Semaforo verde i piloti tornano in pista dietro alla safety car.

17.15 Gomme medie per Perez e Verstappen. Dure per Sainz e Leclerc.

17.04 La gara ripartirà fra dieci minuti.

16.55 Bandiera rossa.

16.50 Entra in pista la safety car.

16.48 Viene applicata la procedura della virtual safety car.

16.48 Schumacher a muro alle Piscine.

16.46 Cinque secondi di penalità per Albon.

16.43 Sainz è vicinissimo a Perez.

16.43 Perez torna in pista in prima posizione con Sainz secondo. Verstappen è terzo davanti a Leclerc.

16.42 La Red Bull risponde richiamando ai box Perez e Verstappen.

16.41 Leclerc è furioso con i box.

16.40 Pit stop per Sainz e Leclerc. Gomme da asciutto per loro.

16.39 Leclerc perde quattro secondi da Verstappen. 

16.38 Hamilton è sempre vicinissimo ad Ocon.

16.36 Leclerc torna in pista dietro a Perez.

16.36 Prima sosta per Leclerc e Verstappen. Sainz nuovo leader della gara.

16.35 Hamilton tocca Ocon in curva 1.

16.34 Pit stop per Norris. 

16.33 Sosta per Perez. Intermedie per lui.

16.32 Pit stop per Hamilton.

16.31 Gasly con le intermedie gira due secondi più veloce di Ferrari e Red Bull.

16.30 Sainz dice al suo ingegnere che vuole rimanere in pista finchè non ci sono le condizioni per mettere le slick.

16.28 Gasly passa anche Ricciardo.

16.26 Gasly supera Zhou e sale in tredicesima posizione.

16.24 Leclerc stabilisce la nuova miglior prestazione della gara portando a 4.6 il vantaggio su Sainz.

16.23 Gasly è vicinissimo a Zhou.

16.22 Giro veloce di Leclerc.

16.20 Lungo di Russell alla chicane delle Piscine.

16.20 Leclerc allunga tagliando il traguardo con 2.9 nei confronti di Sainz.

16.19 Leclerc guadagna otto decimi a Sainz.

16.17 Giro veloce di Sainz. Pit stop per Vettel e Tsunoda.

16.15 Leclerc toglie a Verstappen la miglior prestazione.

16.14 Verstappen si avvicina a Perez.

16.14 Gasly sfiora le barriere. Pit stop per Schumacher.

16.12 Derapata di Leclerc alla Loews.

16.12 Giro veloce di Leclerc che porta ad 1.8 il vantaggio su Sainz.

16.11 Gasly va ai box per montare le intermedie.

16.10 Leclerc prende la testa della corsa davanti a Sainz, Perez e Verstappen.

16.09 La safety car tornerà ai box al termine di questo giro.

16.08 Pit stop per Stroll.

16.07 Latifi e Stroll a muro. 

16.05 Al via il giro di formazione che sarà nuovamente dietro la safety car.

15.59 I piloti tornano in macchina e si preparano per il nuovo giro di formazione.

15,58 La gara ripartirà fra sette minuti.

15.47 Il cielo si è aperto, e sta uscendo anche il sole.

15.40 Aumenta di nuovo l'intensità della pioggia.

15.20 Bandiera rossa. I piloti tornano in pit lane.

15.19 Riprende a piovere forte. Viene fatto un altro giro di formazione.

15.16 La tensione sale: al via il giro di formazione.

15.10 Aumenta l'intensità della pioggia.

15.06 La gara partirà fra dieci minuti dietro alla safety car.

15.05 Ritardata ancora la partenza.

14.59 La gara inizierà fra dieci minuti.

14.58 Sospesa la procedura di partenza quando ha smesso di piovere.

14.55 I meccanici Ferrari montano le intermedie a Leclerc e Sainz.

14.48 Quando mancano dodici minuti al via, inizia a piovere.

27 Maggio 2017 era da quel giorno che la Ferrari non centrava l'uno-due nelle qualifiche di Monaco. Il grande protagonista della prova di forza della Rossa, è stato Charles Leclerc che ha conquistato la pole per il secondo anno di fila nella sua Monte Carlo, ma a differenza della passata stagione, potrà partire dalla prima posizione per provare a completare l'opera, rompendo finalmente il tabù con la corsa di casa, e tornare alla vittoria ed in testa al mondiale, riportando la Ferrari a cinque anni dal successo di Sebastian Vettel, la Ferrari sul gradino più alto del podio.

Al suo fianco scatterà Carlos Sainz, che ha riscattato un GP di Spagna al di sotto delle aspettative, facendo monopolizzare la prima fila alla Scuderia di Maranello nelle qualifiche di Monaco come a Miami. Lo spagnolo sarà chiamato a partire meglio delle ultime due gare, e tenere dietro le Red Bull, per permettere al compagno di squadra di allungare, e alla Ferrari di fare doppietta come nel 2017, e riconquistare la leadership nella classifica costruttori.

Unica incognita per la Ferrari il possibile rischio pioggia, su cui spera Max Verstappen, viste che a Monaco è molto difficile fare sorpassi, per provare a ribaltare la situazione dopo il week end più difficile della stagione. Il campione del mondo ha faticato fin da Venerdì a trovare il feeling con la RB18, e sarà costretto a prendere il via dalla quarta casella, per l'incidente di Sergio Perez che gli ha impedito di migliorarsi nell'ultimo tentativo. Il messicano vuole ripagare il lavoro dei suoi meccanici, che questa notte hanno sistemato la sua macchina, confermandosi il più veloce di Verstappen a Monaco, per dimostrare che può inserirsi nel duello per il titolo fra il compagno di squadra e Leclerc.

Fanno la danza della pioggia vista la loro abilità sul bagnato, per cercare di salire sul podio come l'anno scorso ed al Montmelò, anche Lando Norris, che ha piazzato ieri la McLaren in quinta posizione, e George Russell nuovamente il migliore della Mercedes. Stesso desiderio dei due grandi rivali Fernando Alonso settimo, andando anche a lui a muro negli ultimi minuti, e Lewis Hamilton, che nel 2008 e 2016 sul bagnato vinse nel Principato e deve interrompere lo score di 0-5 contro Russell in gara.

Obiettivo confermarsi in top ten per Sebastian Vettel, che ha portato l'Aston Martin in Q3, con Lance Stroll invece eliminato in Q1, e Esteban Ocon per andare in zona punti per la sesta corsa stagionale. Proveranno ad impedirglielo Yuki Tsunoda undicesimo, che  ha vinto nuovamente il duello con Pierre Gasly fuori in Q1 per aver preso la bandiera rossa, Valtteri Bottas e Kevin Magnussen che a Monaco non hanno trovato il solito feeling con l'Alfa Romeo e la Haas sul giro secco. E' obbligato a cancellare le qualifiche Daniel Ricciardo chiuse soltanto in quattordicesima posizione, sempre più messo in discussione per il 2023 dalla McLaren, mentre Mick Schumacher punta a tagliare il traguardo davanti a Magnussen.

La gara prenderà il via alle 15.00 ora italiana.

Ultime da Formula 1

Caricamento commenti...