DTM

A Zolder semaforo verde per il secondo round del DTM

-

Solamente due settimane dopo il round inaugurale di Hockenheim, questo weekend (17-18-19 maggio) tornano le emozioni del DTM, che fa il proprio ritorno sullo storico tracciato di Zolder per il secondo dei nove appuntamenti del calendario 2019. Il circuito belga, oggi nella configurazione di 4 km, non ospita una gara della categoria dal 2002, quando per la cronaca ad imporsi fu la Audi di Laurent Aïello

A Zolder semaforo verde per il secondo round del DTM

RIFLETTORI PUNTATI SU WITTMANN

L’era delle nuove vetture turbo da oltre 600 cavalli è stata inaugurata in Germania sotto una pioggia torrenziale da Marco Wittmann, profeta in patria a Hockenheim, il quale ha regalato alla Casa dell’Elica l’82ª vittoria nel campionato. Il portacolori della BMW Team RMG ha messo in campo tutta la sua esperienza, che gli ha permesso di condurre una Gara 1 al comando dall’inizio alla fine dopo avere messo a segno anche la prima pole 2019. Segnali positivi nella stessa circostanza sono arrivati dal team Audi Sport Team Phoenix, che ha agguantato immediatamente un podio con Mike Rockenfeller, secondo davanti ad un’altra RS 5 DTM, quella di Robin Frijns. Ne ha fatta "una più del diavolo" l’ex F1 Timo Glock, dapprima protagonista di un'eccellente partenza, quindi attardato da un testacoda nelle fasi iniziali e successivamente autore di un’entusiasmante rimonta che lo ha visto risalire fino alla quarta posizione, facendo inoltre segnare il giro più veloce. Tra l'altro bello notare come Zolder sia uno dei circuiti più importanti per il DTM visto che è stato teatro della prima gara della serie nel 1984.
 

Domenica, con la pista asciutta, a tirar fuori gli artigli è stato René Rast (Audi Sport Team Rosberg). Il tedesco, dopo essere partito 16°, grazie ad una strategia vincente ha risalito la china a suon di giri veloci, interpretando al meglio l'utilizzo del Dsr. Tanto da portarsi in testa alla corsa. Sul podio di Gara 2 sono saliti nell'ordine Nico Müller e Frijns, che hanno servito alla Casa di Ingolstadt una splendida tripletta. Da evidenziare anche il settimo posto della Aston Martin Vantage DTM della R-Motorsport affidata a Paul Di Resta, protagonista sia nelle qualifiche che in Gara 1, quando un inconveniente tecnico lo ha tuttavia costretto a sventolare la bandiera bianca. Quarta ha conclusa la BMW di Philipp Eng, il più veloce nella seconda sessione di qualifica svoltasi la mattina (finalmente) con il sole. L’ottavo posto di Wittmann nella seconda gara di Hockenheim, gli ha permesso di presentarsi in Belgio nelle vesti di leader della classifica con 35 punti nel suo carniere, mentre Frinjs lo insegue con 31 e Rast con 25 lunghezze.
 

OCCHIO AI ROOKIE

Il DTM, oltre ad avere in pista piloti esperti, vere leggende della categoria ed ex F1, si è confermato terreno fertile per le nuove leve. A mettersi in mostra in occasione dell’evento di Hockenheim è stato Sheldon Van Der Linde (BMW Team RBM), che al volante di una M4 DTM è riuscito ad ottenere un’ottima sesta posizione nella prima corsa. In Gara 2 il più veloce è stato l’inglese Jake Dennis, il quale al volante di un’altra Vantage DTM della R-Motorsport si è attestato undicesimo. In Belgio sono in cerca di riscatto gli altri tre rookie: il test driver della HAAS F1 Team Pietro Fittipaldi, l’austriaco Ferdinand Von Habsburg (anche lui al volante di una vettura “007”) e Jonathan Aberdein (Audi).
 

ROAD TO MISANO

Le due gare belghe faranno da "antipasto" al tanto atteso appuntamento di Misano, che vedrà il DTM ritornare in Italia nel weekend del 7-8-9 giugno. Oltre ai piloti che animano solitamente la serie, sulla costiera romagnola ci sarà Andrea Dovizioso. Il pilota Ducati, vicecampione MotoGP nelle ultime due stagioni, lascia una volta tanto le due ruote per approdare nel DTM alla guida di una Audi RS 5 DTM, con cui ha già avuto una prima presa di contatto nei giorni scorsi. Il forlivese vestirà i colori della WRT Audi Sport in sostituzione di Fittipaldi, impegnato in Canada per il Gran Premio di F1. I biglietti per l’appuntamento di Misano possono essere acquistati qui: https://dtm4.me/biglietti-misano
 

IL DTM IN TV

Chi non potrà essere presente in autodromo, anche per la tappa di Zolder avrà comunque la possibilità di respirare l’atmosfera magica del circuito comodamente da casa, con la diretta streaming sul sito ufficiale www.dtm.com o in TV, tramite DAZN, che proporrà in diretta entrambe le gare.
 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento